Ogni luogo una leggenda

13 settembre 2016 ore 13:15 segnala


Il ponte di rialto è uno dei ponti di Venezia più conosciuti ma quasi nessuno conosce la leggenda sulla sua costruzione....quando ero bimba accompagnavo spesso mio padre a fare passeggiate per la mi meravigliosa città e in ogni luogo aveva una piccola storia tra leggenda e realtà da raccontarmi.
Narra la leggenda che durante la costruzione del ponte tutto il lavoro fatto di giorno crollava miseramente durante la notte,e i lavori restassero al palo.
Il capo degli operai un certo Sebastiano Bortoloni al suo primo incarico importante, e in attesa del suo primo figlio era determinato a portare al termine il lavoro e disperato cercasse una soluzione al problema.
Visto che gli incidenti si verificavano sempre di notte ,il Bortoloni decise di nascondersi nel cantiere per scoprire che succedeva notte tempo.... allo scoccare della mezzanotte si verificò il solito crollo e gran parte dell'arcata del ponte finì nel canale mentre una spaventosa risata eccheggiò nell'aria..... Sebastiano si guardò intorno spaventato e si trovò alle spalle una figura avvolta in un mantello nero.
Era il diavolo che si rivolse a lui dicendogli:"Nessun uomo riuscirà mai a costruire questo ponte di pietra".però,se vuoi ti auterò.......Bortoloni spaventatissimo rispose:"che cosa vuoi la mia anima?" il diavolo ridendo rispose:" voglio l'anima del primo che passerà sul ponte finiti i lavori"
Accettò il patto confidando di poter ingannare il demonio. infatti alla fine dei lavori fece portare un gallo sul ponte e impedito il transito sullo stesso tramite guardie che non facessero passare nessuno sperando si prendesse l'anima del gallo.
Il demonio però si travesti da operaio e convinse la moglie del Bartoloni che il marito la aspettava sul luogo dei lavori così fu lei la prima a passare sul ponte e il diavolo prese la sua anima e quella del nascituro,la leggenda dice che l'animuccia del bimbo non battezzato vaghi di notte sul ponte e per il freddo e l'umidita si possa sentire sternutire.
Si narra ancora che un vecchio gondoliere passando di notte per il ponte udì uno sternuto e meccanicamente rispondesse "salute!" e una vocina infantile rispose "grazie"era il nostro fantasmino inquilino del ponte che in questo modo venne salvato e pote volare in cielo.
Ogni luogo una leggenda con un fondo di verità in una città che incanta e che nel cuore ti resterà
7dfab2a3-a648-437c-878e-fbbd62156068
« immagine » Il ponte di rialto è uno dei ponti di Venezia più conosciuti ma quasi nessuno conosce la leggenda sulla sua costruzione....quando ero bimba accompagnavo spesso mio padre a fare passeggiate per la mi meravigliosa città e in ogni luogo aveva una piccola storia tra leggenda e realtà da ...
Post
13/09/2016 13:15:09
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. leggendolamano 13 settembre 2016 ore 14:42
    Mi raccontavano anche che in un punto del ponte si dovrebbe vedere l'unghia del diavolo è vero ?
  2. stregaxamore.VE 13 settembre 2016 ore 14:57
    @leggendolamano

    Non mi è mai capitato di vederla anche se passo spesso su quel ponte, chissà a dicembre quando saranno finiti i restauri se il diavolo si farà veder aahaha.
    Grazie della visita :rosa
  3. leggendolamano 13 settembre 2016 ore 15:18
    Dovrebbe essere sul lato esterno verso la giudecca. Ma del resto si Sto arrivando! Che il diavolo si fa vedere quando meno te lo aspetti
  4. stregaxamore.VE 13 settembre 2016 ore 15:40
    @leggendolamano
    Tenendo conto che il ponte di rialto sta sul canal grande e che la giudecca sta in un'altro canale ,mi sa diavoletto che hai bisogno del tom tom ti sei perso ahaha
  5. leggendolamano 13 settembre 2016 ore 16:07
    Avevo il dubbio ....
  6. stregaxamore.VE 13 settembre 2016 ore 16:21
    @leggendolamano
    Venezia per chi non la conosce è un labirinto è facile fare confusione.
    ciao
  7. dolcecarrie 13 settembre 2016 ore 18:30

    E' una città veramente bella! :rosa :bye
  8. stregaxamore.VE 13 settembre 2016 ore 18:37
    @dolcecarrie
    Grazie della visita :cuore :rosa
  9. dolcecarrie 13 settembre 2016 ore 18:40
    :cuore :rosa
  10. tecerco 13 settembre 2016 ore 22:27
    Magica Venezia. Quando avevo 15 anni, la visitai con i miei genitori e mia sorella.Ricordo che nel nostro girarla, vidi una ragazza bellissima, con la quale scambiai qualche frase. La portai dentro di me per anni ed anni, colpito come ero stato dalla sua bellezza. Magari era una fata scesa sulla terra in sembianze umane, per rapire il mio giovane cuore... :coppia Altro che il diavoletto di Ponte Rialto! :ok :bye
    ;-)
  11. stregaxamore.VE 13 settembre 2016 ore 23:02
    @tecerco
    Attento Gaetà che le fate veneziane nascondono i piedi caprini ,hahaha ma questa è un'altra leggenda notte :rosa :bacio
  12. tecerco 13 settembre 2016 ore 23:14
    Ehi, nun me spaventa'...'chè so' de animo sinsibbile io. :devilfurbo :gun
    Notte, cara! :flower
  13. stregaxamore.VE 14 settembre 2016 ore 11:51
    @tecerco
    Non sapevo che i romani fossero così fifoni ahahaha :kissy :kissy
  14. tecerco 14 settembre 2016 ore 14:00
    .. :mitra :devilsmile :devilpop :devilfurbo :devil :gun :clava :anykey :amen :win :bye :bye
  15. LadyMestolo 16 settembre 2016 ore 17:26
    Quant'è meravigliosa Venezia .Per noi Veneti ed anche per tanti altri la piu' bella città del mondo...
    Tornerò a breve per farla visitare ad una collega, che (sfortuna sua) non l'ha mai vista....
    :rosa :cuore
  16. stregaxamore.VE 16 settembre 2016 ore 20:38
    @LadyMestolo
    Viva Venezia allora buona serata :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.