sguardo dell'anima

19 agosto 2018 ore 09:22 segnala
Riescono a sentire il silenzio

riesci a sentire?

i loro passi non fanno rumore,

goccia d'anima di sole

dolcemente scalderà

l'inarrestabile ego

del battito vitale.

l’eternità accenderà pensieri di limbo

scioglierà il peccato dal cuore,

regalerà perle d'infinito

annaffiando con miraggi un animo limpido,

riesci a sentire il loro silenzio?

trasparenti e incoloreRiescono a sentire



vi nascondete da sguardi indiscreti,

urlate nella tempesta

esprimendo freddo polare.

Vi assopite al silenzio

frugando ricordi,

fiorite al canto del pettirosso

riseminando il vostro splendore.

i ciliegi innamorati

19 agosto 2018 ore 09:16 segnala
Due piante di ciliegio, poste in un parco,
crebbero insieme, si innamorarono,
ma erano distanti e i loro rami non potevano sfiorarsi,
allora il vento soffiò più forte che poteva,
ma non riuscì ad avvicinarli,
la tempesta, mossa a compassione,
tentò anche lei ma senza
alcun risultato,
la montagna che voleva vederli felici
fece tremare la terra,
ma il risultato fu lo stesso
il vento...la tempesta...
la montagna..
non riuscirono a far si che i ciliegi si abbracciassero,
ma quello che non sapevano è.....
che le loro radici, sotto terra
erano intrecciate.

Amare ancora una volta..

21 luglio 2018 ore 20:10 segnala
Amare ancora una volta
dopo giorni bui vorrei,
riaccendere la luce del cuore,
che con battiti lontani
ha truccato il suo volto,
battiti senza fine,
d'una melodia che non puoi sentire,
ma che fa male,
nel lungo cammino della vita
quei pensieri segreti,
che vorrei far scivolare,
con la penna nel profilo della mia immaginazione,
dove trova realtà d'un cuore solitario,
nascosto dalle ombre del passato.
Ora aspetto qui dove il destino
potrebbe ancora riaccendere quella luce,
i battiti che sciolgono il trucco del cuore,
e quella melodia fa risentire il suo suono,
un eco lontano, la tua voce.
Amare ancora una volta per sempre.

2cf707b0-afb5-423d-adc7-953e5064abed
Amare ancora una volta dopo giorni bui vorrei, riaccendere la luce del cuore, che con battiti lontani ha truccato il suo volto, battiti senza fine, d'una melodia che non puoi sentire, ma che fa male, nel lungo cammino della vita quei pensieri segreti, che vorrei far scivolare, con la penna nel...
Post
21/07/2018 20:10:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

Per te che sei speciale

04 marzo 2018 ore 07:49 segnala


Ho incontrato persone diversamente abili, molto speciali, voglio dedicare questo mio video a loro, con l'augurio che imparino a volare sempre più in alto.

La donna

12 febbraio 2018 ore 21:57 segnala
Quando una donna si mette da parte
non lo fa per vigliaccheria, per senso
di inferiorità, o insicurezza.
Ci sono casi dove andarsene, sparire,
e allontanarsi dalla vita di qualcuno
è un atto dovuto a se stessa. Quando
una donna dopo aver lottato piomba in
un silenzio accompagnato da un senso
di rassegnazione, non lo fa per debolezza
ma ciò che la guida è una forza spaventosa
che la riconduce verso la lucidità e la razionalità,
perché dove non ci sono orecchie per capire,
non devono esserci più parole da spiegare.
d9fcefe5-1cb9-403c-b24c-9a46f68c1d5d
Quando una donna si mette da parte non lo fa per vigliaccheria, per senso di inferiorità, o insicurezza. Ci sono casi dove andarsene, sparire, e allontanarsi dalla vita di qualcuno è un atto dovuto a se stessa. Quando una donna dopo aver lottato piomba in un silenzio accompagnato da un...
Post
12/02/2018 21:57:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

:-)

12 febbraio 2018 ore 21:39 segnala
Nascono legami che vanno al di la del contatto fisico,
della vicinanza e della vista, Percorrono strade
invisibili, fino ad arrivare nella testa. Si diramano
in tante viuzze chiamate: comprensione,"ascolto",
telepatia,empatia, appartenenza. Quello che trasmettono
è paragonabile a un amplesso mentale, coinvolgono
talmente tanto da riuscire ad appagare ogni mancanza
tangibile, é raro viverli ma quando arrivano è
bene farsi possedere, perché è molto facile conquistare
un corpo, ma non altrettanto si può dire del cervello.

Io sono Noi siamo di James Mahu

09 febbraio 2018 ore 22:39 segnala


Noi siamo granelli di cielo,
un coro silenzioso di cuori che battono.
Noi siamo una palpebra
delle dimensioni di una galassia
che si apre come un sole nascente.
Se guardiamo all’esterno
veniamo assorbiti da
Io sono Noi siamo —
roteando nella curvatura
della cattedrale dell’universo.
Il suono è unità.
Le onde lunghe non hanno orizzonti.
Le loro rotte
tracciate dal cuore del Creatore
tornano indietro.
Ascolta …
riesci a udire le sottili cuciture ondulate
attraverso le quali puoi andare oltre?
Là …
là …
e là …

Dietro le erbacce incolte
il canto conduce a
Io sono Noi siamo.
Può sembrare improbabile
che ciò che è piccolo
e solitamente ignorato
sia potente,
ma
la radice
nutre
la foglia.
Il vero potere attende nel sussurro.
Sotto lo stato fondamentale.
È in quiete.
Non si tende,
non salta,
non stringe,
non afferra.
Perché non è muscolo.
Né osso.
Né mente.
Non è nemmeno umano.
Ricordalo.
Il potere non è
ciò che ti è stato
insegnato.
Il potere è
lo sguardo interiore
che discerne
Io sono Noi siamo,
e poi veste ogni nostra azione
con quegli abiti eleganti
e nient’altro.
Così come la luce bianca
non è altro che
tutti i colori.

Noi siamo corpi d’aria.
Più profondamente, non siamo affatto corpi.
Noi siamo
la Sovranità Integrale …
che è
Io
e
Noi
allo stesso tempo.
Un unico luogo.
Unico e uguale.
Nessun predominio.
Equilibrio.
Noi siamo numeri invisibili
più che un’insieme di lettere,
in cima alla Tavola Periodica.
Suono
più che massa.
Profondità
più che epidermide.
Noi siamo i pompieri
per gli incendi dell’ego e della separazione.
La nostra “acqua” è
Io sono Noi siamo.

Sfidiamo a braccio di ferro l’anima priva di membra.
Puntiamo il dito verso lo specchio
che osa dar lezioni.
Guardiamo dentro di noi
e analizziamo:
“Io sono?”
“Noi siamo?”
“Realmente?”
Splendida chiarezza,
la visione che sazia
è spesso prima di tutto vista
e in ultimo seguita.
Cresciamo in luoghi nascosti.
Nasciamo nella musica
di spazi tranquilli
costellati da pause
e dal suono rotondo di piume che si alzano in volo.

La palpebra si apre.
Tonalità chiomate di blu, verde, marrone e grigio
vengono alla vita,
incessanti nella loro richiesta di scoprire
Io sono Noi siamo.
È questo
e nient’altro.
Così come la luce bianca
non è altro che
tutti i colori.
502fdfb6-66e2-415e-b929-a311954be6da
« immagine » Noi siamo granelli di cielo, un coro silenzioso di cuori che battono. Noi siamo una palpebra delle dimensioni di una galassia che si apre come un sole nascente. Se guardiamo all’esterno veniamo assorbiti da Io sono Noi siamo — roteando nella curvatura della cattedrale dell’universo. ...
Post
09/02/2018 22:39:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Come una farfalla

07 febbraio 2018 ore 21:06 segnala
Vorrei essere libera di volare,dove mi porta il cuore

ma la vita ti pone difronte ad ostacoli da superare

vorrei amare ed essere amata,come non è mai accaduto

ma non è la mente a comandare, vorrei avere la speranza

di un futuro migliore accanto a te, ma....

non si può prevedere il domani...vorrei..vorrei..vorrei..

ma volere non basta, sei tu che devi realizzare.