ABUSO

10 novembre 2010 ore 11:06 segnala

Ogni tanto la delusione e lo sconforto ci prendono per mano e la mente li segue per capire dove andiamo a finire, domanda alla quale puntualmente non troviamo risposta.

Quando ero un ragazzino pensavo che l'autorità fosse qualcosa che per certi aspetti limitasse la tua libertà d'azione ma fondamentalmente ti garantisse una vita tranquilla, anzi come si usa dire oggi SICURA.

Lo spettacolo che i nostri politici ci offrono in questi giorni mi allontana da quel pensiero e l'unica parola che rappresenta il quotidiano che stiamo vivendo è ABUSO.

In questa società l'ABUSO è diventata prassi, il Presidente del Consiglio abusa delle sue funzioni per far scarcerare una ladruncola, un Consigliere Regionale (non contenta di essere passata da Colorado Caffè alla politica) abusa del suo ruolo e mette una firma FALSA, dichiara il FALSO, senza che nessuno la tiri in ballo. Il fisco ABUSA della nostra pazienza, ci spedisce cartelle che non capiamo, ci costringe a perdere tempo per spiegare ragioni che poi non ci vengono rimborsate a nessun titolo. Se il cittadino sbaglia paga e salato, se sbaglia lo Stato te ne devi tornare a casa senza troppe proteste. Ogni giorno un animale ABUSA di una donna o di un ragazzino e non ci indigniamo nemmeno più. La vita quotidiana è un succedersi di ABUSI senza che nessuno trovi più la forza nemmeno di protestare.

Che AMAREZZA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

11812358
Ogni tanto la delusione e lo sconforto ci prendono per mano e la mente li segue per capire dove andiamo a finire, domanda alla quale puntualmente non troviamo risposta. Quando ero un ragazzino...
Post
10/11/2010 11:06:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5

PERCHE'

26 gennaio 2010 ore 11:01 segnala
Stupra 13enne,fermato romeno in Veneto Avrebbe abusato della ragazzina in casolare abbandonato

(ANSA) - PADOVA, 26 GEN - I carabinieri di Cittadella hanno fermato un romeno di 33 anni con l'accusa di violenza sessuale aggravata su una 13enne.In manette e' finito Fanica Tandara, indiziato di aver abusato della ragazzina in un casolare abbandonato nel dicembre scorso. Tandara, che si trova nel carcere circondariale di Padova, a disposizione del pm Vartan Giacomelli, deve rispondere anche del reato di sequestro di persona.   Ho voluto inserire la notizia facendo copia e incolla, mi chiedo perchè tutto ciò deve accadere, perchè una bambina deve subire una tale brutalità, perchè una giovane vita deve essere spezzata, in nome e per conto di chi e di che cosa? Questo tipo di reato non ha nessuna giustificazione, stiamo pagando un prezzo incredibile per questioni che sono totalmente estranee alla vita quotidiana delle persone. Facciamo entrare chiunque e comunque giustificando il tutto con la necessità di posti di lavoro, ma lo sappiamo che è una colossale montatura? Le cifre sono più che chiare, in Italia ci sono tre milioni di disoccupati e sei milioni di lavoratori stranieri, quindi in Italia non ci sono disoccupati o forse ci sono persone che abusano di leggi permissive e di controlli evanescenti. Mentre chi da ciò guadagna fior di quattrini, chi vive il quotidiano nella "normalità", non può più avere una vita normale, la violenza che impregna questa società è ormai palpabile, visibile. Ti devi barricare in casa, mettere grate, antifurti, cani sempre più aggressivi. Devi essere circospetto nell'andare in giro dopo una certa ora, se una donna esce da sola deve sempre guardarsi intorno prima di rientrare, deve preoccuparsi di mostrare la propria femminilità. Ma oltre alla violenza c'è il dopo, i commenti, le basse e subdole insinuazioni. Frasi tipo "si però anche lei....", "avrà fatto qualcosa che ha istigato...". Come ho già detto io sono assolutamente favorevole alla castrazione chimica, in un Paese normale (come ad esempio la Romania), questo signore saprebbe che il suo destino è marcire nelle patrie galere con la speranza che gli altri detenuti non ti facciano la pelle. Qui dobbiamo sperare che non lo mettano agli arresti domiciliari, magari al mare e che non arrivi qualche idiota che lo prenda come sponsor per qualche marca di abbigliamento... Sono furioso, il senso di impotenza cresce ogni giorno e mi accorgo che si trasforma in rassegnazione, la rassegnazione ci porta a pensare in senso individuale e far si che i nostri bisogni, le nostre esigenze diventino l'unico obbiettivo, la comunità diviene man mano un'astrazione. Non trovo nemmeno le parole per esprimere la rabbia, scusate..... 

violenza

12 gennaio 2010 ore 16:43 segnala

Ogni istante una donna subisce violenza, in casa magari da colui che dice di amarla, in strada da uno sconosciuto che vuole assecondare il pensiero per cui tutto quello che si desidera diventa realtà, nei luoghi di lavoro dove animali senza dignità insultano o deridono chi è più debole e meno sà reagire oppure si arriva a togliere la dignità a colei che osa uscire da quello che lacuni libri dicono essere il comune senso del pudore.

Se qualcuno è capace descriva, dica, narri, racconti se c'è una cosa più bella dell'attimo nel quale due sguardi si incrociano, due mani si sfiorano, due bocche tremanti si avvicinano, e per questi istanti di sublime estasi qualcuno può permettersi di fare tutto ciò?

Le donne

12 gennaio 2010 ore 16:35 segnala

Quale essere meravigliioso raggiunge la mestosità delle Donne?

D'Annunzio le ha amate e cantate al tempo stesso, c'è uno spazio nel quale il sesso assume una dimensione paradisiaca.

Molti poeti, pittori e scrittori hanno cercato di descrivere l'universo femminile nella sua completezza, ma ogni giorno la donna rappresenta lo spettacolo della natura che si rinnova e si trasforma in qualcosa che sempre ti sorprende per armonia e bellezza.

Amare le donne con tutta la passione possibile, questo è un valido motivo per vivere.....

STURM UND DRAG