LE MILLE E UNA NOTTE

03 maggio 2011 ore 21:40 segnala
La vita preziosa quanto le nuvole lo sono per il cielo. Un universo a volte fantastico e a volte realistico, che emana profumi intensi fino ad udirne i suoni ed a gustarne i sapori.

Quanti uomini miseri sono senza ristoro
e quante persone agiate
vivono nei piaceri sotto un manto accogliente d'ombra.
Sono stanco e affaticato e deperisco di giorno in giorno;
la mia condizione desta meraviglia,
il mio fardello troppo pesante.
Gli altri invece non vivono fra gli stenti,
non hanno portato neanche per un giorno un fardello come il mio
e trascorrono sempre il loro tempo nei fasti dell'agiatezza
bevendo, mangiando e sollazzandosi.
Eppure tutte le creature provengono dallo stesso seme:
io sono come costui ed egli uguale a me,
ma quanta differenza c' fra noi due,
come quella che c' tra il vino e l'aceto.