A te, cosa rimane di me?

29 luglio 2010 ore 15:51 segnala

"Sconosciuto che passi! Non sai con quanto desiderio io ti guardo, tu devi essere colui che io cercavo, o colei che cercavo (mi arriva come da un sogno). Devo pensarti, quando seggo da solo o veglio la notte da solo, devo aspettarti, non dubito che ti incontrerò ancora, e a questo devo badare, di non perderti! " (Walt Whitman).

Camminare per strada. Guardare in faccia le persone. Vederle davvero. Lasciare ogni tanto un sorriso come una scia. Senza paura di sembrare sciocchi. Inopportuni. Pazzi. Senza trattenersi. Senza fare economia di cordialità. Tra quei volti potrebbe esserci un nuovo amico. Qualcuno di speciale. Una risposta.E il sorriso è come un filo. Ci lega a qualcosa che ancora non sappiamo. Sboccia piu' avanti nel tempo. Semina. L'importanza del mettersi in gioco senza retorica, senza rete di protezione. A volte è necessario.A volte fa bene. A volte bisogna per riscoprire il senso della vita, della solidarietà, della scoperta. Stupirsi. Incontrarsi. Trovare un'affinità. Ci hanno sempre insegnato a non parlare con gli sconosciuti. A temerli. A non fidarci. Da piccoli è necessario, non abbiamo ancora gli strumenti per valutare, capire cosa c'è tra le righe, intuire la serietà delle intenzioni. Da adulti continuiamo a non dare fiducia alle nostre sensazioni. Crediamo che aprire uno spiraglio significa farci del male.. Che o tutto o niente. Senza vie di mezzo.Concederci un pò agli altri, condividere, non ci toglie nulla. Anche quando restiamo delusi.Serve. Serve sempre.Altrimenti la vita diventa uno scansarsi. Un mettere paletti e trincee nell'illusione di non farci fregare. Un nascondino giocato senza voglia di divertirsi ( F.Moccia ).

Quante situazioni, accenni di approcci, quante possibilità si presentano, e quanti comportamenti incerti, timidi usiamo nella nostra esistenza!

E parlo a te, bella sconosciuta. Sono io, quello della macchina accanto, che ti osservava al semaforo con un sorriso appena accennato...quello che in quella giornata grigia ti ha seguita in modo evidente fin sotto il portone di casa e, quando ti sei voltata, ti ha salutata.... quello che una sera ha incrociato il tuo sguardo attraverso il riflesso di una vetrina di lingerie femminile... quello che al bar ha attaccato bottone e ti osservava con occhi interessati, mentre tu gli rispondevi, timida...quello che in metropolitana ti stava vicino, bello, aitante, ed entrambi vi guardavate di sottecchi, finchè tu non sei scesa e, voltandoti, non l'hai visto dietro di te...quello che una sera che stavi con la macchina in panne, sconsolata, si è fermato e gentilmente ti ha aiutata a rimetterla in moto, per poi andarsene salutandoti con un lungo sguardo...A te, bella sconosciuta, cosa rimane di me?

TC :cuore

 

11696020
"Sconosciuto che passi! Non sai con quanto desiderio io ti guardo, tu devi essere colui che io cercavo, o colei che cercavo (mi arriva come da un sogno). Devo pensarti, quando seggo da solo o veglio la notte da solo, devo aspettarti, non dubito che ti incontrerò ancora, e a questo devo badare, di n... (continua)
Post
29/07/2010 15:51:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. fortunata5 29 luglio 2010 ore 17:21

    ma eri così insistente...

    ti vedevo ovunque...

    che ho pensato che...

    ti ho denunciato  per molestie!!!  :many

    Condivido Tc,ma oggi neppure nel condominio ci si saluta più....

     

    BUON FINE SETTIMANA

    ciaooooooooooo

                                           Diana

     

  2. tecerco 29 luglio 2010 ore 17:34

    Dianaaaaaaaa, ma le situazioni potevano essere molteplici, con piu' sconosciuteee!!! :batabasket.  Sono esempi esemplificativi...io nun c'entro gnente ;-) Ahò, pure la denuncia per molestie  ;-( mò parto in vacanza, che è meglio! :batacar

    Grazie, teso'

  3. semplicemente.gio 29 luglio 2010 ore 18:17
    a te bella sconosciuta cosa ti rimane di me?

    che rispondere.?!?..
    a volte non lasci nulla neppure a persone
    che hai dato il cuore.... figuriamoci a perfetti sconosciuti...

    forse può restare il piacere della buona educazione...
    ma nulla più credo...  e ormai facciamo fatica a fidarci
    anche di chi è troppo gentile... pensiamo sempre ci sia un doppio fine,,
    ma è carina la tua visuale... vorrei poterla condividere comunque...

    buona giornata tecerco
    giò :rosa

  4. tecerco 29 luglio 2010 ore 19:01

    Condividere, è la parolina giusta.

    Ciao gio, e grazie.

  5. cosillo 29 luglio 2010 ore 19:11

    Ti vedo e ti guardo, languido, dolce, propenso, speranzoso, positivo ma non ho il coraggio d'intercettarti, non l'avrò mai.

    Stupendo! Sarà il ricordo più bello della mia vita perchè non consumato né deluso, posso sempre aggrapparmi a te, a quella possibilità come all'ipotetica, entusiasmante nostra eterna storia d'amore.

    Ti amo dolce dirimpettaia e t'amerò per sempre.

    :bye

    Adriano

  6. tecerco 29 luglio 2010 ore 19:27

    Adria', visto che pe' te è un sogno e tale ha da rimane'...maapresenti 'a dirimpettaia tua?:sbav Io, produco ma 'n te dico gnente...te continua a sogna'!:hehe

    Grazie,Adriano.

  7. LacrimaFelice.64 29 luglio 2010 ore 20:35

    allora io nn so come sei nn ti ho mai visto  quindi cosa potrebbe rimanermi di te?? telo scrivo subito :many :many :many :many

    tecercamiiiiiiiiiiiiiiiii

    di renato zero contento :many :many :many

    buona serata

    me moro dal ridere:many :many

    ROSY...:batarosa

  8. alba63 29 luglio 2010 ore 20:52
    una sensazione di benessere perkè nel sorriso e in uno sguardo buono e divertito c'è sempre quel pizzico di gioia ke ti fa stare bene........ è vero oggi ci insegnano a nn fidarci troppo ........dai un sorriso e sei già disponibile........... ma nn per tt è così quindi si quando è una cosa fatta con semplicità resta sempre una bella sensazione ..................ma INVECE cosa resta nel virtuale dvin genere nn ti vedi?nn per tt ma per alcuni resta un silenzioso sorriso :ok :bacio
  9. ilprofumodidonna 29 luglio 2010 ore 21:23

    ce ne sono tanti direi di approcci....ma spesso per timidezza, paura...rimangono solo degli incontri casuali...oppure è destino che devono rimanere tali...

    Buona serata:fiore

  10. la.claudia65 29 luglio 2010 ore 23:23

    ...rimane ciò che hai saputo trasmettere a lei...ciò che hai sentito e percepito nel vederla...e quel feed back ti arriva...saprai riconoscerlo...e sarà ciò che deve essere...

    :fiore cla:fiore

     

  11. didi71 29 luglio 2010 ore 23:48

    non ci toglie nulla....":mmm :cosaaa Tato so' stanca perdonami....ripasso.Mi sei mancato:flower Tatina Tua

  12. Niky.09 29 luglio 2010 ore 23:50

    ...rimane il piacevole desiderio e curiosità di conoscere di più la persona...

    Un caro saluto:batabacio

    Fiore

  13. tuacucciola42 30 luglio 2010 ore 10:31

    buona giornata...:bye

  14. AniTA.20 30 luglio 2010 ore 10:36

    solo piacevoli sensazioni,le stesse che possiamo provare ,guardando ad esempio il mare,e non per questo sentire il bisogno di navigarlo,sensazioni che nel nostro vissuto hanno un loro ruolo preciso e restano  anche se lasciate andare......,Ciao Tc ti auguro una piacevole giornata.

  15. semplicemente.gio 30 luglio 2010 ore 15:45
    la stavo leggendo e mi sei venuto in mente tu con questo post....
    te la dedico...

    C'erano cose che uno qualunque avrebbe tranquillamente guardato,
    magari ne sarebbe stato anche un po' colpito, magari si fermava anche un attimo,
    ma poi era in fondo una cosa come le altre, ordinatamente in fila come le altre.
    Ma per lui quelle stesse cose erano prodigi, esplodevano come incantesimi, diventavano visioni.
    Poteva essere la partenza di una corsa di cavalli, ma poteva anche essere semplicemente
    un improvviso colpo di vento, la risata sul volto di qualcuno, il bordo d'oro di un piatto, o un niente...
    La vita faceva una mossa: e la meraviglia si impadroniva di lui.

    Alessandro Baricco, Castelli di Rabbia

    ciao giò
  16. Arwelyn 30 luglio 2010 ore 15:55
    convinta che le sia rimasto sicuramente un lato dolce e premuroso di te..altrimenti se non ti avesse colpito neanche ne parleresti..:shy
    Una volta tanto...buttiamoci, a che serve nascondersi o limitarsi in certe situazioni?
    Solo a farci vivere di rimorsi..ma se io, se lei, forse....meglio rimpiangere di aver fatto piuttosto che di non aver fatto, credo io..:-)
    Buon weekend e...se potete, buttateviiii!:clap
    Arw.
  17. silvia976 30 luglio 2010 ore 16:04
    :rosa.
  18. AlessiaBordeaux 30 luglio 2010 ore 22:17

    Questo post mette in risalto molto le tue idee ed emozioni verso non so chi, ma comunque il post è carino, un po' tipo quello che ho scritto per la mia prof di francese le foto della quale alcune sono nel mio album di foto...Comunque io considero un post molto saggio questo perche'  la persona esprime in prima persona i sentimenti verso di un'altra...A proprosito di compiti, non lo è affatto commentare online un post un compito, comunque a me piace studiare(anche se x l' estate non avevo nulla)e fare i compiti, quindi farne altri non mi darebbe fastidio visto che i mei da tempo li ho finiti!

    Se vuoi visita il mio album ciao

  19. dubitaresempre 30 luglio 2010 ore 22:20
    http://www.youtube.com/watch?v=eUBtB4k316A
  20. tecerco 30 luglio 2010 ore 22:42

    http://www.youtube.com/watch?v=eUBtB4k316A

    Ehiiiiiiiiiiii, ma ce la faiiiiiii ad inserirlo tu il videooooooooooooooooooo!

    Ciao, cara e grazie.

  21. Niky.09 30 luglio 2010 ore 22:53

     Buon Fine Settimana!:batafiore

    :batabacio

    Fiore

  22. dubitaresempre 30 luglio 2010 ore 23:57
    Di niente.
  23. Stelladisirio 31 luglio 2010 ore 02:30
    Mannaggia al PC stavo finendo un lungo commento e mi si è spento!
    Ora mi tocca ricominciare.
    Di incontri fortuiti, casuali, occasionali se ne fanno molti nel corso della vita. A meno di non restare sempre chiusi in casa(impossibile)si viene giornalmente in contatto con la gente. Della maggior parte di questi incontri non ci rimane nulla, degli altri può rimanerci il ricordo di uno sguardo, di un accenno di sorriso, di un incontro di sguardi, di un complimento, della cordialità e talvolta della maleducazione. Sono tutte situazioni che ci danno emozioni, sensazioni, che infondo, onestamente parlando, ci possono gratificare insomma ci fanno piacere(eccetti i maleducati). A chi non è mai capitato di incrociare lo sguardo furbetto o accattivante di un perfetto sconosciuto? A chi non è mai capitato di ricevere un complimento mai volgare da chi incontravamo per caso?
    A chi non è mai capitato di ricambiare un sorriso di cortesia o di ammirazione? Al lavoro, a scuola, per strada, in treno, al supermarket, all'autogrill......persino sotto casa un perfetto sconosciuto, con una scusa banale, ci avvicina per strapparci un sorriso, per chiederci il nome, per farci un complimento, per invitarci per un caffe'......
    Situazioni il più disparate possibili......di cui, a meno che non si tratti di un colpo di fulmine, siamo portati a dimenticare in breve tempo. In un mondo come il nostro, dove si viaggia sempre a 100 all'ora e si guarda di continuo l'orologio per non fare tardi, e dove gli incontri occasionali non mancano mai, queste situazioni si dimenticano abbastanza in fretta.....
    Buon sabato Grande Amico
    Complimenti, post davvero gradevole.         :batadorme

  24. dolceluna71x 31 luglio 2010 ore 07:48

    questo è il post piu' bello del tuo blog....

    complimenti ...mi è piaciuto un sacco....

    mi rimarra' l'impronta della tua educazione e saggezza...nonche' qualche prezioso consiglio di cui ho fatto tesoro....

    un abbraccio

    Cat

  25. dolcegatta62 31 luglio 2010 ore 11:31

    ho tentato per ben due volte di mettere un commento ieri ma saltava connessione,  concordo con dolceluna nel commento qui' sopra, credo anch'io,  che questo sia uno dei tuoi post piu' belli Tc, emerge la tua dolcezza e un po' piu' di te....complimenti e buon fine settimana:kissy

    Nicole

  26. sussurro78 31 luglio 2010 ore 21:25
    .. A volte una delusione è così forte che ti fa perder la fiducia nell'incontro dopo..
    A volte si è così feriti che non si desidera che stare soli..
    A volte pero' si ha proprio bisogno di qualcuno.
    Ma è così difficile scappare!!
     
    :cuore
  27. didi71 31 luglio 2010 ore 23:35

    ma non è assolutamente quello che cerco,e....tutto si può trasformare in un incubo.Lo trovo inopportuno e sciocco e più che un sorriso,lascia una scia di:sbav Non nascerà assolutamente gnente e in questo caso NON condivido,NON concedo!Più che paletti e trincee io avrei pensato di mettere un bel filo spinato con tanto di scarica elettrica.(tratto dai pensieri di tatina)Parlo a te brutto stron:cens dietro quello "sportello"!!!Tatino mio mi RIMANE solo una cosa da fare:cambiare banca;-( Un baciotto tua Tata:kissy

  28. calypte 01 agosto 2010 ore 00:00
    Il mio istinto mi permette di rubare e godere di ogni tempo emozionale!
    Sara' un minuto o un ora...solo uno sguardo...lo vivo appieno!

    Mi piace assaporare le sensazioni che una forma dall'essenza a me sconosciuta....mi trasmette!

    Passato il tempo dovuto?....................rotorno sui miei passi...scettica io che...................ho bisogno sempre di piu' tempo per intrattenermi!!!

    ;-)

    :rosa
  29. karine27 01 agosto 2010 ore 06:25

    Amico, dopo aver letto questo bellissimo post..Uhm..penso che a lei magari sia rimasto il desiderio o la fantasia di conoscerti di piú, chi lo sá? forse, se la vedi un altro giorno, tu possa continuare con questa storia dolce e misteriosa e, finalmente saperlo! :-))

    Buona domenica e inizio settimana TC , un :staff

    buonagiornata

    :batafiore :fiore :batafiore

    :ciao

     

  30. antonellachat 02 agosto 2010 ore 08:26
    questo conta nella vita !!!!!!!!!!!!!!!
  31. ragazzabonita 02 agosto 2010 ore 09:16

    a volte un intenso  sguardo è la cosa che rimane di uno sconosciuto....anche una dolce parola nel momento giusto....

    Ciao Tc, grazie dei saluti,  tanti abbracci y buona vacanza!!!!!!!!

    :kissy :bacio

  32. spazio1969 05 agosto 2010 ore 16:47

    che quello sguardo prolungato...era dovuto alla fissità dell'occhio di vetro strabico...e quel sorriso accennato altro non era che lo strascico di un 'emiparesi da ictus....;-( ;-( ;-(

    sigh sigh... mi ero illusa che lui....e invece....:hoho :hoho :hoho

    Dai che scherzo Tecè.... e dimmi valgono anche gli sguardi fissi ai fondoschiena e ai davanzali delle passanti? anche quelli sono da considerarsi degli ipotetici acconti per eventuali future "affettuose" amicizie???? uahahauahuahua..... :many

    scusa oggi non riesco ad essere seria nel profondo!!!!:-p :-p

  33. M.Luce 10 agosto 2010 ore 09:05

    Stesso autobus, diversa fermata,

    mi guarda, lo guardo,

    mi urta appena, un cenno di scuse,

    sorride, sorrido

    scendo con una sensazione gradevole...

    ma allora esisto...

    :-))) :-))) :-)))

    Buone vacanze caro Tc... e grazie:rosa

    Luce

     

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.