Scendevo quella maledetta scala...

09 giugno 2020 ore 11:22 segnala




Scendevo quella maledetta scala;
tu entravi dalla porta; per un attimo
vidi il tuo viso ignoto e mi vedesti.
Poi, per non esser rivisto, mi nascosi, e tu
passasti in fretta, nascondendoti il viso,
e t’infilasti in quella maledetta casa
dove non avresti trovato il piacere, come anch’io del resto.

Pure, l’amore che volevi l’avevo io da darti;
l’amore che volevo – lo dissero i tuoi occhi
sciupati e diffidenti – l’avevi tu da darmi.
Si sentirono, si cercarono i nostri corpi;
compresero la pelle e il sangue.

Ma ci nascondemmo, tutti e due sconvolti.


Costantino Kavafis
5791ecf3-4a38-426f-bf4b-9c540518759d
« immagine » Scendevo quella maledetta scala; tu entravi dalla porta; per un attimo vidi il tuo viso ignoto e mi vedesti. Poi, per non esser rivisto, mi nascosi, e tu passasti in fretta, nascondendoti il viso, e t’infilasti in quella maledetta casa dove non avresti trovato il piacere, come anch...
Post
09/06/2020 11:22:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Fuori posto

13 maggio 2020 ore 09:43 segnala




Brucia all’inferno
questa parte di me che non si trova bene in nessun posto
mentre le altre persone trovano cose
da fare
nel tempo che hanno
posti dove andare
insieme
cose da
dirsi.

Io sto
bruciando all’inferno
da qualche parte nel nord del Messico.
Qui i fiori non crescono.

Non sono come
gli altri
gli altri sono come
gli altri.

Si assomigliano tutti:
si riuniscano
si ritrovano
si accalcano
sono
allegri e soddisfatti
e io sto
bruciando all’inferno.

Il mio cuore ha mille anni.
Non sono come
gli altri.
Morirei nei loro prati da picnic
soffocato dalle loro bandiere
indebolito dalle loro canzoni
non amato dai loro soldati
trafitto dal loro umorismo
assassinato dalle loro preoccupazioni.

Non sono come
gli altri.
Io sto
bruciando all’inferno.

L’inferno di
me stesso.


Charles Bukowski
93a2bf56-7d5e-41dc-af4f-0a85a310d9bf
« immagine » Brucia all’inferno questa parte di me che non si trova bene in nessun posto mentre le altre persone trovano cose da fare nel tempo che hanno posti dove andare insieme cose da dirsi. Io sto bruciando all’inferno da qualche parte nel nord del Messico. Qui i fiori non crescono. Non ...
Post
13/05/2020 09:43:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    9

Ci hanno fatto credere...

21 gennaio 2020 ore 15:11 segnala





Ci hanno fatto credere che l’amore, quello vero, si trova una volta sola, e in generale prima dei trent’anni.
Non ci hanno detto che l’amore non è azionato in qualche maniera e nemmeno arriva ad un’ora precisa.

Ci hanno fatto credere che ognuno di noi è la metà di un’arancia, che la vita ha senso solo quando riusciamo a trovare l’altra metà.
Non ci hanno detto che nasciamo interi, che mai nessuno nella nostra vita merita di portarsi sulle spalle la responsabilità di completare quello che ci manca: si cresce con noi stessi. Se siamo in buona compagnia, è semplicemente più gradevole.

Ci hanno fatto credere in una formula chiamata “due in uno”: due persone che pensano uguale, agiscono uguale, che solamente questo poteva funzionare.
Non ci hanno detto che questo ha un nome: annullamento. Che solamente essere individui con propria personalità ci permette di avere un rapporto sano.

Ci hanno fatto credere che il matrimonio è d’obbligo e che i desideri fuori tempo devono essere repressi.
Ci hanno fatto credere che i belli e magri sono quelli più amati, che quelli che fanno poco sesso sono all’antica, e quelli che invece ne fanno troppo non sono affidabili, e che ci sarà sempre un scarpa vecchia per un piede storto!
Solo non ci hanno detto che esistono molte più menti “storte” che piedi.

Ci hanno fatto credere che esiste un’unica formula per la felicità, la stessa per tutti, e quelli che cercano di svincolarsene sono condannati all’emarginazione.
Non ci hanno detto che queste formule non funzionano, frustrano le persone, sono alienanti, e che ci sono altre alternative.

Ah, non ci hanno nemmeno detto che nessuno mai ci dirà tutto ciò.
Ognuno di noi lo scoprirà da sè. E così, quando sarai molto innamorato di te stesso, potrai essere altrettanto felice, e potrai amare qualcuno.”


John Lennon
3712efa1-70ae-4ef3-828c-392b44c784ac
« immagine » Ci hanno fatto credere che l’amore, quello vero, si trova una volta sola, e in generale prima dei trent’anni. Non ci hanno detto che l’amore non è azionato in qualche maniera e nemmeno arriva ad un’ora precisa. Ci hanno fatto credere che ognuno di noi è la metà di un’arancia, che...
Post
21/01/2020 15:11:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Sale, amore e vento

05 novembre 2019 ore 09:39 segnala




Tu che hai dato al vento il tuo profumo
E alle stelle hai dato gli occhi tuoi
Sei nell'aria fresca del mattino
E senza te mi perderei
Vedo la tua isola da qui
E potrei venire a cercarti
Ma c'è troppo mare tra di noi
Anche se per te lo affronterei
Sei inevitabile per me
L'unica alba possibile
Sei sale, amore e vento su di me
Sei sale, amore e vento su di me
E così una musica lontana
Ti accarezzerà con le sue note
La tua pelle è una potente droga
Che può portare un uomo ad impazzire
Vedo la tua isola da qui
E potrei venire a cercarti
Ma c'è troppo mare tra di noi
Anche se per te lo affronterei
Sei inevitabile per me
L'unica alba possibile
Sei sale, amore e vento su di me
Sei inevitabile per me
L'unica alba possibile
Sei sale, amore e vento su di me
Sei sale, amore e vento su di me
Sei sale, amore e vento su di me


Compositori: Federico Zampaglione



082d0649-1839-4017-a0e7-7364e16cc2ca
« immagine » Tu che hai dato al vento il tuo profumo E alle stelle hai dato gli occhi tuoi Sei nell'aria fresca del mattino E senza te mi perderei Vedo la tua isola da qui E potrei venire a cercarti Ma c'è troppo mare tra di noi Anche se per te lo affronterei Sei inevitabile per me L'unica alba...
Post
05/11/2019 09:39:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    3

La felicità è un battito più forte del cuore.

27 maggio 2019 ore 09:23 segnala



La felicità è un battito più forte del cuore.
E’ ciò che proviamo quando doniamo una parte di noi agli altri,
è il tempo trascorso fra persone piacevoli,
la capacità di mantenere il pensiero elevato
anche se circondato da avvenimenti scadenti.
E’ scoprire in noi stessi la parte migliore
e non dover dire mai mi dispiace.
E’ non lasciarsi vincere dallo sconforto
e cercare di ricucire gli strappi anche se il costo è molto alto.
La vera felicità non si conquista con una formula matematica,
ma arriva all’improvviso, gratuitamente.
Si può essere felici di fronte alla bellezza, alla verità, all’amore,
ma anche all’incanto di una notte stellata
e dal rumore della pioggia che batte sulle tegole del tetto.

La felicità non si compra, si vive.

Romano Battaglia
1fd45144-4d04-427b-8c6b-7d9326ba30eb
« immagine » La felicità è un battito più forte del cuore. E’ ciò che proviamo quando doniamo una parte di noi agli altri, è il tempo trascorso fra persone piacevoli, la capacità di mantenere il pensiero elevato anche se circondato da avvenimenti scadenti. E’ scoprire in noi stessi la parte...
Post
27/05/2019 09:23:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2

L’amore...

01 aprile 2019 ore 06:18 segnala



“Quando si accende l’amore è una pazzia temporanea
l’amore scoppia come un terremoto e in seguito si placa
e quando si è placato bisogna prendere una decisione
bisogna riuscire a capire se le nostre radici sono così
inestricabilmente intrecciate
che è inconcepibile il solo pensiero di separarle
perchè questo è l’AMORE
è questo…
l’amore non è turbamento
non è eccitazione
non è il desiderio di accoppiarsi
ogni istante della giornata
non è restare sveglia la notte
pensando che lui sia lì
a baciare ogni parte del tuo corpo
no..non arrossire
ti sto dicendo delle verità
questo è semplicemente
Essere Innamorati
e chiunque può facilmente convincersi di esserlo
l’amore, invece, è quello che resta del fuoco
quando l’innamoramento si è consumato
non sembra una cosa molto eccitante, vero?
ma lo è…”

tratto da “Il mandolino del capitano Corelli”




“… Il mito dell’amore vive
si nutre di fantasia
quando t’innamori è tutto bello
anche come ti ossessionano i pensieri
nell’attrazione bisogno di unità
echi di mantra nel suono del suo nome…
Il mito dell’amore muore
senza tante cortesie
ti accorgi che è finita
da come cadi nell’insofferenza
ciò che ti unisce
ti dividerà…”
25c9ee68-1f85-4676-9e99-6812bb70ddf4
« immagine » “Quando si accende l’amore è una pazzia temporanea l’amore scoppia come un terremoto e in seguito si placa e quando si è placato bisogna prendere una decisione bisogna riuscire a capire se le nostre radici sono così inestricabilmente intrecciate che è inconcepibile il solo pensiero ...
Post
01/04/2019 06:18:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Io non so parlar d'amore...

02 gennaio 2019 ore 19:16 segnala




Io non so parlar d'amore
L'emozione non ha voce
E mi manca un po' il respiro
Se ci sei c'è troppa luce
La mia anima si spande
Come musica d'estate
Poi la voglia sai mi prende
E si accende con i baci tuoi
Io con te sarò sincero
Resterò quel che sono
Disonesto mai lo giuro
Ma se tradisci non perdono
Ti sarò per sempre amico
Pur geloso come sai
Io lo so mi contraddico
Ma preziosa sei tu per me
Tra le mie braccia dormirai
Serenamente
Ed è importante questo sai
Per sentirci pienamente noi
Un'altra vita mi darai
Che io non conosco
La mia compagna tu sarai
Fino a quando so che lo vorrai
Due caratteri diversi
Prendon fuoco facilmente
Ma divisi siamo persi
Ci sentiamo quasi niente
Siamo due legati dentro
Da un amore che ci dà
La profonda convinzione
Che nessuno ci dividerà
Tra le mie braccia dormirai
Serenamente
Ed è importante questo sai
Per sentirci pienamente noi
Un'altra vita mi darai
Che io non conosco
La mia compagna tu sarai
Fino a quando lo vorrai
Poi vivremo come sai
Solo di sincerità
Di amore e di fiducia
Poi sarà quel che sarà
Tra le mie braccia dormirai
Serenamente
Ed è importante questo sai
Per sentirci pienamente noi
Pienamente noi.







Credo sia la canzone più bella per rappresentare l'Amore...
Se l'ascolto ad occhi chiusi mi emoziona in modo incredibile...
Ma quando apro gli occhi ,mi rendo conto che... "Io non so parlare d'amore...
b9003038-2a80-4152-bffc-24df7567ad9c
« immagine » Io non so parlar d'amore L'emozione non ha voce E mi manca un po' il respiro Se ci sei c'è troppa luce La mia anima si spande Come musica d'estate Poi la voglia sai mi prende E si accende con i baci tuoi Io con te sarò sincero Resterò quel che sono Disonesto mai lo giuro Ma se trad...
Post
02/01/2019 19:16:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment
    13

Volevo dirti…

16 dicembre 2018 ore 18:48 segnala




“Volevo dirti una cosa, fra tutte le cose che ti ho detto o scritto, frasi d’amore, di rabbia, d’incosciente serenità e passione senza misura. Volevo parlarti dell’amore visto dal di fuori.
Ogni tanto penso se mi vedessi dal di fuori quando guardo te vedrei lo stesso amore che sento? Che credo?
Sai l’amore è illogico, non ha una spiegazione tangibile. Molte persone si abituano ad avere accanto qualcuno, a sentire calore o un leggero tepore emozionale, una sensazione di lieve tranquillità.
Qualcosa a cui non potrei mai abituarmi. Stare bene non è amare.
L’amore se lo senti ti prende tutto o non ti prende nulla.
E se te lo fai andare bene è un quasi amore ma non è amore.
Puoi fingere di amare ma non puoi convincerlo l’amore.
Non esiste nessuna magia che non sia quella del cuore a farlo nascere se non c’è.
E’ inutile annaffiare il cemento, dar fuoco ad una miccia sperando in una stella.
Puoi confonderlo con la gratitudine, con la tenerezza, con l’amicizia, con la complicità. Ma non disseta e non brilla.
Ecco io voglio lottare per qualcosa per cui valga la pena vivere e morire per lo stesso motivo esatto, un’equazione illogica, la variabile che determina inequivocabilmente la differenza fra le cose e le cose importanti.
Questo nella vita capita con molta difficoltà ma se non dovesse più capitare io surrogati non ne voglio.
E se non riesco a stare zitto mai è solo perché penso sempre che le mie parole possano raggiungerti e stravolgere quel destino in cui non credo. I pensieri più belli ci spaccano dentro, sono estasi e tormento.
Quel che non esiste non lo troverai neppure cercandolo all’infinito mentre l’infinito è lì, davanti agli occhi, non lo puoi non vedere.”


Massimo Bisotti – La luna blu
7808f28c-38c4-4fcb-ae16-adab41eeacbd
« immagine » “Volevo dirti una cosa, fra tutte le cose che ti ho detto o scritto, frasi d’amore, di rabbia, d’incosciente serenità e passione senza misura. Volevo parlarti dell’amore visto dal di fuori. Ogni tanto penso se mi vedessi dal di fuori quando guardo te vedrei lo stesso amore che sent...
Post
16/12/2018 18:48:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    5

“Ma se io dovessi rinascere”

01 novembre 2018 ore 14:34 segnala



Ma se io dovessi rinascere
e ricominciare da capo,
io amerei all’infinito sempre
e comunque.

Se un giorno tornerò alla vita,
la mia casa non avrà chiavi,
sempre aperta,
come il mare, il sole, l’aria.

Che entrino la notte e il giorno,
la pioggia azzurra, la sera,
il pane rosso dell’aurora, la luna:
mia dolce amante.

Che l’amicizia non trattenga
il passo sulla soglia,
né le rondini in volo,
né l’amore le labbra.

Nessuno.

La mia casa,
il mio cuore, mai chiusi.
Che passino gli uccelli,
gli amici, l’amore e l’aria.”


(Marcos Ana)
f78875a0-5617-4db8-a8c4-152fbf54fb1b
« immagine » Ma se io dovessi rinascere e ricominciare da capo, io amerei all’infinito sempre e comunque. Se un giorno tornerò alla vita, la mia casa non avrà chiavi, sempre aperta, come il mare, il sole, l’aria. Che entrino la notte e il giorno, la pioggia azzurra, la sera, il pane rosso dell...
Post
01/11/2018 14:34:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment
    4

L’anima è di per sé vagabonda

07 ottobre 2018 ore 22:23 segnala




L’anima è di per sè vagabonda in cerca di una sua soluzione.
Dell’anima e dell’esistenza dell’anima si parla molto ma non si trova nell’anima la chiave dell’universo.
Se l’uomo vivesse delle sue percezioni e delle sue contentezze, se l’uomo non fosse quello che è,
innamorato della propria felicità e della propria auscultazione,
l’anima sarebbe come un ferro rovente che uccide il cuore, perchè l’anima è amore.
L’anima è negli spazi come una mano che prende ogni cosa, che ruba a noi preziosità;
l’anima è colei che ci deruba ma è anche colei che dona, ed è un’amica indistruttibile,
e qualcosa che vigila sulle nostre rovine.
Se ne andrà un giorno, se ne andrà lontano,
perchè conosce terre infinite e spazi che non hanno riscontro nella mente umana,
se ne andrà senza rimpianti lasciando solo un corpo che l’ha tenuta con sè per tanto tempo in un impero di felicità e di amore,
ma che non l’ha capita, e l’ha talmente tradita che ha cercato perfino di afferrarla e di darle una spiegazione.
Ma l’anima non ha una spiegazione,
bisogna prenderla per quella che è: un volo d’angeli che ci passa accanto e ci dà solo un po’ di frescura.

Alda Merini
5e987a6a-ec8a-45dc-ade3-ef71cf895275
« immagine » L’anima è di per sè vagabonda in cerca di una sua soluzione. Dell’anima e dell’esistenza dell’anima si parla molto ma non si trova nell’anima la chiave dell’universo. Se l’uomo vivesse delle sue percezioni e delle sue contentezze, se l’uomo non fosse quello che è, innamorato dell...
Post
07/10/2018 22:23:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    21
  • commenti
    comment
    Comment
    1