5 minuti in più

11 settembre 2014 ore 22:17 segnala
Quante volte abbiamo esclamato, se avessi avuto 5 minuti in più, e me lo domando anche io, quando a setembre portammo mia madre in ospedale, che a gennaio è venuta a mancare, quando arrivammo li, era morta da 5 minuti, e riuscirono a riaminarla, ma per colpa della mancaanza di ossigeno al cervello, e stata in coma vegetativo fino a quando ci ha lasciati, ora mi chiedo se io avessi avuto quei 5 minuti in pià, chissà, forse le cose sarebbero andate diversamente.
4747b1d6-8c4a-4900-af4f-f8cae4edbadf
Quante volte abbiamo esclamato, se avessi avuto 5 minuti in più, e me lo domando anche io, quando a setembre portammo mia madre in ospedale, che a gennaio è venuta a mancare, quando arrivammo li, era morta da 5 minuti, e riuscirono a riaminarla, ma per colpa della mancaanza di ossigeno al cervello,...
Post
11/09/2014 22:17:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La demonologia al completo

07 settembre 2014 ore 21:32 segnala














































































c79dcc0c-c6e2-43b9-bf08-63cb0a9adb78
« immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » « immagine » ...
Post
07/09/2014 21:32:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

L'isola delle bambole impiccate

25 agosto 2014 ore 21:31 segnala
Stasera ho una certezza: le bambole di cui vi parlerò faranno paura a tutti voi. Non ho il minimo dubbio. Anche perché non sono semplici bambole, ma bambole impiccate.

Stiamo parlando della cosiddetta Isla de las Munecas, un’isoletta che si trova in una laguna poco fuori Città del Messico. Praticamente un’attrazione horror senza un parco divertimenti intorno.

L’allestimento, diciamo così, è opera di Don Julian Santana un uomo che lasciò moglie e figlia per trasferirsi sull’isoletta. Qui iniziò a essere ossessionato da una ragazzina annegata nella palude: alcune storie raccontano che sia stato lui a ucciderla, altre si limitano a dire che l’uomo impazzì e si immaginò tutto. Ad ogni modo, iniziò a “omaggiarla” impiccando bambole agli alberi. Ognuno fa quel che può, che volete farci? Ovviamente la storia non può che finire con Dun Julian Santana che muore annegato nella palude.
f97e6ae1-d1a8-4f8b-b2fe-8b14f59ac3f8
Stasera ho una certezza: le bambole di cui vi parlerò faranno paura a tutti voi. Non ho il minimo dubbio. Anche perché non sono semplici bambole, ma bambole impiccate. Stiamo parlando della cosiddetta Isla de las Munecas, un’isoletta che si trova in una laguna poco fuori Città del Messico....
Post
25/08/2014 21:31:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

L'ultimo abbraccio

02 giugno 2014 ore 16:11 segnala
Non dimenticherò il tuo ultimo abbraccio, prima di quelle parole che corrispondevano a verità, (Me ne stò andando anche io) io che ti rispondevo (Tranquilla, andrà tutto bene) ed invece non è andata così, sono sprofondato di più nel buio, avendo perso la luce che mi ha dato al mondo, quella luce che nessuno potrà mai rimpiazzare, avrei voluto tanto che quell'abbraccio sarebbe stato diverso, e non immaggini quanti ne avrei voluto ancora dartene, ma la vita infame ha voluto che fosse l'ultimo.
Mi manchi mamma, mi mancate tu e papà.
ae3d607d-80cb-4b50-bf33-1a4a1903412a
Non dimenticherò il tuo ultimo abbraccio, prima di quelle parole che corrispondevano a verità, (Me ne stò andando anche io) io che ti rispondevo (Tranquilla, andrà tutto bene) ed invece non è andata così, sono sprofondato di più nel buio, avendo perso la luce che mi ha dato al mondo, quella luce...
Post
02/06/2014 16:11:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Numeri maestri o doppi

07 novembre 2013 ore 00:30 segnala
Quanto spesso avete notato i numeri 11:11, 12:12, 10:10, 22:22, 12:34, 2:22, 3:33, 4:44 or 5:55 guardando l’orologio o apparirvi nei posti più impensati? Sono sicura molte volte.

C’è una ragione per tutto questo? Sembra proprio di si.

Sempre più persone al mondo concordano sul fatto di vedere sempre più i numeri maestri, ovvero una serie di numeri doppi o tripli. La frequenza con cui questo accade sta accelerando che ormai non si può più parlare di semplice coincidenza.

Il fenomeno sta avendo proporzioni gigantesche e tutti concordano sul fatto che ci sia un più profondo significato, un messaggio in codice per noi dal mondo spirituale.

Questi numeri hanno un grande fascino e molte tradizioni sia antiche che più recenti, dichiarano e assicurano sul loro potere; il potere di attivare in noi codici, memorie e capacità nuove. Questi numeri rappresentano un canale di comunicazione aperto con l’universo.

Tra i numeri maestri il più frequentemente avvistato e’ 11 e in particolar modo nella sua forma di 11:11. Ma cosa significa?

Significa che una Realtà Superiore si è inserita nella nostra vita quotidiana. Si sta verificando una fusione fra il nostro vasto cosmo e i nostri corpi fisici. Questo trasforma il nostro DNA e ci permette finalmente di diventare vivi e vibranti e totalmente reali.

La prossima volta che vedete l’11:11, fermatevi e sentite le impercettibili energie attorno a voi. L’11:11 è una chiamata al risveglio inviata a voi stessi. Un ricordo del vostro vero scopo qui sulla Terra.

Di solito, durante questi momenti di intensificata energia o cambiamenti personali accelerati, noterete molto più frequentemente l’11:11.

Vedere i Numeri Maestri dell11:11 è SEMPRE una conferma che siete sul giusto percorso.

E che dire degli altri numeri? Ecco a voi il significato degli altri numeri maestri o doppi:

11 = Nascita e ancoraggio del Nuovo.

22 = Costruire sul Nuovo. Costruire Nuove vite e un Nuovo Mondo.

33 = Servizio Universale attraverso l’accelerazione del nostro Essere Unico.

44 = Equilibrio fra spirituale e fisico, la riconfigurazione del nostro labirinto evolutivo. Come Sopra, così Sotto. La creazione delle fondamenta delle nostre Nuove Vite.

55 = Raggiungere la libertà personale liberandosi dal passato ed essere totalmente reali.

66 = Adempiere alle nostre responsabilità in maniera creative e gioiosa.

77 = Profonda introspezione e rivelazione. Affilarci alla nostra più intima essenza.

88 = Conoscenza a fondo dell’abbondanza e dell’integrità in tutti i reami.

99 = Il completamento di un ciclo evolutivo maggiore. Tempo per un altro salto quantico.

I numeri come 111, 222, 333, 444, 555, etc. sono considerati come Numeri Maestri Superiori. Ognuno di questi ha un’unica risonanza che influisce su di noi e ci attiva a livello cellulare profondo.
7dea2f95-685e-450a-aef9-f3c42c4fd48e
Quanto spesso avete notato i numeri 11:11, 12:12, 10:10, 22:22, 12:34, 2:22, 3:33, 4:44 or 5:55 guardando l’orologio o apparirvi nei posti più impensati? Sono sicura molte volte. C’è una ragione per tutto questo? Sembra proprio di si. Sempre più persone al mondo concordano sul fatto di vedere...
Post
07/11/2013 00:30:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Buio dentro

04 novembre 2013 ore 00:47 segnala
Improvvisamente la notte è scesa nella mia anima, non ho più voglia di ascoltare, ne di parlare, tutto intorno mi sembra finto, e senza senso, non ho più comprensione, e nemmeno più amore, resto legato ad un sogno oramai sgregolato, tutto si è sbiadito, e mi perdo nel buio dei miei pensieri, cosa faccio qui, perchè sono qui? Tutto è pesante, perfino una lacrima fà fatica a scendere.
98efd859-40c7-47f5-abdc-af8f44d1a2f5
Improvvisamente l notte è scesa nella mia anima, non ho più voglia di ascoltare, ne di parlare, tutto intorno mi sembra finto, e senza senso, non ho più comprensione, e nemmeno più amore, resto legato ad un sogno oramai sgragolato, tutto sbiadisce, e mi perdo nel buio dei miei pensieri, cosa faccio...
Post
04/11/2013 00:47:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Negli Inferi

31 ottobre 2013 ore 00:59 segnala
Negli inferi domina il buio e chissà quali terribili atrocità si nascondono fra le pieghe della notte. Un fremito di paura ci percorre la schiena se pensiamo alle tenebre. Perché l'oscurità è un nemico.
Ci paralizza, nasconde orrori e stranezze. Fin da piccoli l'abbiamo tenuta lontana riempiendola di luce, considerandola l'origine degli incubi più cupi. Crescendo l'abbiamo bandita dalle nostre vite.
Non più angoli oscuri, pozzi neri, ambienti bui, solo luce, sfavillante luce a colmare ogni dubbio, ogni distanza, a riempire ogni spazio e dimensione.Peccato davvero averci rinunciato. Perché l'oscurità contiene le stelle, i sogni, la magia del mistero e una pace dimenticata, che culla l'animo. Peccato davvero averci rinunciato, perché al buio si vede meglio. Il nostro spirito si alimenta di oscurità e nell'oscurità trova la luce. Il buio limita e disegna la nostra realtà, le dà dimensione e spessore, consistenza e sostanza.
bcbe3baf-63ee-41d1-9cd0-f054b22c8307
Negli inferi domina il buio e chissà quali terribili atrocità si nascondono fra le pieghe della notte. Un fremito di paura ci percorre la schiena se pensiamo alle tenebre. Perché l'oscurità è un nemico. Ci paralizza, nasconde orrori e stranezze. Fin da piccoli l'abbiamo tenuta lontana riempiendola...
Post
31/10/2013 00:59:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Oscurità è vita

28 ottobre 2013 ore 00:43 segnala
Ho scelto la via del buio, perchè nel suo silenzio, io ritrovo me stesso, l'ho sfidato, l'ho affrontato, e alla fine l'ho dominato, vincendo su di lui, ora non ho timore più di nulla, nemmeno dei pericoli e problemi che pone la vita infame.
Ho fatto del buio la mia vita, la mia arma, la mia forza, proprio lui mi dà forza e coraggio di guardare avanti, senza paura e nemmeno voltarsi indietro.
Questa è la mia oscurità, e ricordate, chi sceglierà di vivere nel buio, è consapevole, che non rivedrà più la luce.
TheDarknessHasMyEyes
d9ecab20-a5e1-499e-acfd-43e2a4841ba3
Ho scelto la via del buio, perchè nel suo silenzio, io ritrovo me stesso, l'ho sfidato, l'ho affrontato, e alla fine l'ho dominato, vincendo su di lui, ora non ho timore più di nulla, nemmeno dei pericoli e problemi che pone la vita infame. Ho fatto del buio la mia vita, la mia arma, la mia forza,...
Post
28/10/2013 00:43:30
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment