Una Guerra che non puoi Vincere

31 maggio 2016 ore 22:06 segnala


Nascita. La prima battaglia ha inizio. La Signora dei Demoni, la più temibile, scaglia la sua maledizione su di te.

Fanciullezza. La Signora comincia ad osservarti, a guardare la tua spensieratezza con il ghigno sulla faccia.

Adolescenza. La seconda battaglia. Ti fa fronteggiare "Identità" e "Ribellione", le sue beffarde e maligne guerriere. La sfida si fa seria, vacilli, cadi, ma non sai come nè perchè riesci ad uscirne ancora indenne.

Giovinezza. I tuoi avversari si fanno più tosti, "Prime Volte", "Primi Grandi Errori". Al suolo rivolgi loro uno sguardo di sfida. Raccogli le forze e ancora una volta ce la fai, ti rialzi.

Maturità. La Signora dei Demoni si beffa di te usando "Gioia", ti illude con "Amore", ti sfida con "Dolore", "Sofferenza", "Perdita" e "Lutto". Ti dà e ti toglie, ogni santo giorno, ridendo alle tue spalle.

Continua a ridere guardando la tua anima in pezzi, martoriata da tante battaglie. Le tue ferite sono evidenti e profonde ora. Tu ti alzi a fatica, ma vieni gettato ancora a terra.
E quando arriverà il più grande e sadico degli scontri, non avrai più forza e modo di difenderti. Ti porterà alla tua fine.

E puoi pregare tutti gli dei credendo che ne esista uno, ma semmai va a braccetto con La Signora.

"Voglio che tu sia te stesso. Lasciatelo dire: il senso di colpa è come un sacco pieno di mattoni, non devi fare altro che scaricarlo!
Per chi è che ti incolli tutti quei mattoni, si può sapere? Dio? E' così? Dio...
Beh Kevin, ti voglio dare una piccola informazione confidenziale a proposito di Dio.
A Dio piace guardare. E' un guardone giocherellone, riflettici un po'... Lui da all'uomo gli istinti.
Ti concede questo straordinario dono e poi che cosa fa? Te lo giuro che lo fa per il suo puro divertimento...
Per farsi il suo bravo, cosmico spot pubblicitario del film.
Fissa le regole in contraddizione, una stronzata universale.
Guarda ma non toccare, tocca ma non gustare, gusta ma non inghiottire.
E mentre tu saltelli da un piede all'altro lui che cosa fa?
Se ne sta lì a sbellicarsi dalle matte risate! Perché è un moralista! E' un gran sadico!
E' un padrone assenteista, ecco che cos'è! E uno dovrebbe adorarlo? No, mai!"


Questa guerra non la puoi vincere, a meno che non usi l'unica arma che hai a tua disposizione: il Libero Arbitrio.

{L'Avvocato del Diavolo - 1997 - Keanu Reeves, Al Pacino, Charlize Theron - Scena Finale 02:06:45 ... rende l'idea...}


Solo i morti hanno visto la fine della guerra.
Platone
7a6f1b92-303f-45d1-94ee-ccf0aa410570
« immagine » Nascita. La prima battaglia ha inizio. Il Signore dei Demoni, il più temibile, scaglia la sua maledizione su di te. Fanciullezza. Il Signore dei Demoni comincia ad osservarti, a guardare la tua spensieratezza. Adolescenza. La seconda battaglia. Ti fa fronteggiare "Identità" e "Ribelli...
Post
31/05/2016 22:06:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. x71k 01 giugno 2016 ore 12:17
    ...la signora dei demoni...
    Ho invece sempre pensato a un signore dei demoni
  2. TheDarkOne 01 giugno 2016 ore 18:57
    Dipende a chi ti riferisci... Secondo me le entità che ci prendono per il c.... sono due anche se indistinguibilmente legate ;-)
  3. x71k 01 giugno 2016 ore 19:48
    @TheDarkOne forse ;-)
  4. TheDarkOne 01 giugno 2016 ore 19:59
    @x71k: ripeto che dipende dai punti di vista e dalle credenze di ognuno (e con credenze non faccio riferimento ai mobili della cucina)
  5. HideMe 03 giugno 2016 ore 11:32
    "Né vincitori,né vinti. .si esce sconfitti a metà .." ;)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.