La danza alla luna ..

13 febbraio 2017 ore 22:27 segnala

Lei aveva un'opportunità quella notte..

illuminata dalla luna. E come la notte... lei stessa illuminata…

Vagava nel parco,al chiarore delle fiaccole e della luna con una camicia lunga velata … che faceva intravedere il suo corpo snello…slanciato ben tornito.

I suoi piccoli seni eretti che forse per i brividi della notte ancora fredda o forse per la passione che le covava dentro..facevano inturgidire i suoi capezzoli.
Quella era una delle tante notti magiche.. una notte di luna piena..era bella così…i capelli lunghi e scuri si posavano sulle spalle scompigliati dal lieve vento che soffiava …

Lui da un cespuglio la guardava …amava e ammirava quella donna che da tanto viveva sola…spesso la sera dopo aver cenato si metteva lì sempre allo stesso posto ..non aveva freddo ..era divorato dalla passione per lei..guardando verso la finestra di casa sua …la vedeva per lo più stesa su quel sofà antico…di fronte al camino ..lei leggeva a volte ricamava…altre volte piangeva…ma c'erano delle sere strane.. come di magia…come quella notte …
lei gli ordinava di illuminare con centinaia di candele…che insieme ai bagliori del camino creavano una luce soffusa e multicolore nella stanza…e di accendere le fiaccole nel parco.
Poi ad una certa ora ..tutto iniziava.. si levava una musica bellissima…sensuale…e lei come per magia incominciava a danzare… …e ballava…ballava a ritmo di quella musica che in un crescendo di passione la rendeva semsuale.
Lui aveva imparato…ormai conosceva tutto di lei…i suoi orari…i suoi gusti…i suoi modi di essere e fare…e attendeva….i nervi tesi…i muscoli poderosi…l'eccitazione che s'impossessava del suo corpo…per l'attesa di quello che come altre volte sarebbe accaduto.
Eccola….danzando lei si diresse alla porta… sotto i suoi occhi attenti.. trattenendo il fiato…lei vagava ora da albero ad albero…da aiuola ad aiuola…poi come sempre si dirigeva verso l'altro…al centro del parco…inchinandosi a lui…poi piano delicatamente togliendosi la leggera camicia che le copriva il corpo… iniziò una danza lenta…ritmata…accarezzado il suo corpo..inchinava il
capo.. lo ruotava... i lunghi capelli scarmigliati…si alzava…abbassava…si contorceva…le sue braccia si tendevano verso lui… dicendogli senza parlare…"sono qui..sono tua…prendimi…"
Lui là.. impietrito….la guardava…immobile ..senza fare un movimento…sembrava che la disprezzasse…
Da dietro al cespuglio…lui si mordeva la bocca per non urlare…per non farsi sentire…era un fuoco…se solo avesse avuto il coraggio di avvicinarsi a lei…di prenderla al posto di quella statua di marmo…se solo avesse potuto riscaldarla con la sua passione…lei si sarebbe bruciata col suo fuoco.
Se quella notte avesse trovato un po' di coraggio…forse tutto si sarebbe potuto avverare.
Sentiva la sua voce alzarsi con un urlo di richiesta…soffocata poi dalle lacrime e singhiozzi …e mentre lei si accoccolava a terra..
..decise…
Frettolosamente si spogliò…
Lui era di una bellezza sorprendente …una bellezza virile..sensuale…i capelli arruffati con riccioli morbidi riempivano la sua testa…la carnagione olivastra …occhi neri e profondi…il petto villoso e muscoloso…bello come un dio da levare il fiato…
Per lei non era mai esistito…quando gli parlava…era come se fosse invisibile…lo guardava…ma senza curiosità…indifferente..nella sua mente si capiva benissimo che c'era solo spazio per quella statua di marmo…
Maledizione !!!
Ma lui era vero…lui era vivo..lui era là…lui la voleva…la desiderava follemente..un po' rozzo nei modi.,..poco raffinato…con una bella bocca imbronciata con labbra piene e sensuali..che solo a guardarle riempivano di desiderio qualsiasi donna…quando scendeva al paese con quella vecchia jeep…tutte le donne si radunavano bramose .
Li chiamavano la bella e la bestia…ma cosa avrebbero dato per fottersi la bestia e distruggere la bella …loro tutte perbenine casa e chiesa fedele ai propri compagni ..all'apparenza ....sarebbero scese all'inferno pur di averlo …
lui non capiva …o forse faceva finta di non capire le loro voglie…comprava quello che c'era da prendere ..il tutto frettolosamente…e correva alla villa…lasciandole là con la loro voglia insoddisfatta…
Correva da lei ..che non lo vedeva non lo voleva .

Ma quella notte decise di farla sua..fosse l'ultima cosa della sua vita…
Si diresse verso lei…deciso…prepotente….la luna illuminava il suo corpo atletico…forte…la raccolse…la portò al suo petto villoso…la strinse fra le sue braccia…la baciò …
Mille baci…e baciandola la portò dentro…la musica si levava facendoli vibrare in una danza orgasmica…adagiandola sul sofà.
Lei lo guardò ..vedendolo forse per la prima volta .
Capì che aveva finalmente quell'opportunità…di viverlo quell'amore…implorato…desiderato ..donato a senso unico…lei aveva l'opportunità di goderselo finalmente…
Lui era lì sopra di lei…nei suoi occhi il grande desiderio dell'attesa…la sofferenza dipinta sul viso teso…aspettava…aspettava il suo consenso…ma se non fosse arrivato..?
Allora lei…come ridestandosi.. decise di vivere…di vivere quell'amore…viverlo sulla sua pelle sulla loro pelle…nella loro carne…coi loro corpi veri…lo attirò verso se…con le mani a tirare i suoi capelli…riccioli spessi e soffici fra le dita…a portare il suo viso sul suo…i respiri ansimanti…le bocche a cercarsi…a divorarsi…era fame…fame d'amore…fame a lungo frenata…a lungo repressa….espodeva in loro con loro…i corpi ritmati…al suono della musica…in un crescendo…l'attimo dopo… in un calante…così a prendersi…a lasciarsi…a cercarsi …era come se avessero da sempre fatto l'amore insieme…
I loro corpi si conoscevano…un'affondare di lui…un'arcuarsi di lei…un ritrarsi di lui…un offrirsi di lei….i suoi capelli strusciavano musica delicata sul corpo di lui…mentre lui beveva.. ingoiava…assaporava il nettare di lei…il suo sudore…il suo umore…non saziandosi mai.
Scivolando a terra sul tappeto accanto al camino…il fuoco illuminava i loro corpi…i loro occhi scuri si incontravano …dalle loro bocche gemiti…per tanto tempo trattenuti.
Quanto tempo avevano perso…lei nel suo amore solitario per la statua di marmo…lui ad ammirarla di nascosto.

Ora sono lì insieme…uniti nel corpo e con la mente…col cuore :cuore impazzito per l'emozione che stanno provando…mai più senza te…mai più senza me.
Delicatamente lui la rigira…e guardandola negli occhi le sussurra con voce roca appassionata ..
" Finalmente sei mia…finalmente con me…ed io ora sono con te ..affondo in te…col mio sesso col mio amore ..ti donerò…mi donerai…quello che da troppo tempo abbiamo desiderato.Prendimi !! .."

Un colpo assestato bene…forte sicuro…un gemito di dolore…poi un gemito di piacere…e la danza iniziata….continua…la luna illumina la stanza…con il suo alone li accompagna…in quella danza lunare…fatta di passione e d'amore…finalmente piano piano incomincia a ritrarsi…perché quella notte ha ricevuto in dono la danza dell'amore di due cuori :cuore :cuore non più solitari.
Da un mio racconto
Erre
:cuore
ef3e72c6-b7a9-452f-b5f7-97da177b6622
« immagine » Lei aveva un'opportunità quella notte illuminata dalla luna. E come la notte... lei stessa illuminata… vagava nel parco,al chiarore delle fiaccole e della luna con una camicia lunga velata … che faceva intravedere il suo corpo snello…slanciato ben tornito… I suoi piccoli seni eret...
Post
13/02/2017 22:27:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. trenolento 13 febbraio 2017 ore 22:55
    Mani esploratrici
    tra capelli
    impronte delicate
    segno di un desiderio
    tra valli morbide
    e turgidi vette.

    Sentieri nuovi
    meta di una fonte.

    Nell’oasi
    Irto,fiero
    Cresce
    Disseta
    E
    in un inchino
    l'AMORE
  2. topollina 13 febbraio 2017 ore 23:00
    @trenolento che belli che sono i tuoi pensieri :-) :clap
  3. trenolento 13 febbraio 2017 ore 23:02
    grazie :-) e mi sono permesso di metterti tra i preferiti bello leggerti..
    buona serata :fiore
  4. topollina 13 febbraio 2017 ore 23:06
    Grazieee ! :-)
  5. leggendolamano 14 febbraio 2017 ore 00:15
    sembra l'inizio di un Sabba....donna o strega?
  6. topollina 14 febbraio 2017 ore 21:16

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.