CITROEN DS

07 gennaio 2018 ore 14:49 segnala


È difficile parlare della Citroen DS senza cadere nell’ovvio. Ma la "Deèsse", è stata realmente l'auto più innovativa del secolo scorso. Un esperimento unico, mai tentato prima e solo malamente imitato in seguito. Esordì nel 1955, quando circolavano ancora auto come la Traction Avant, a confronto delle quali sembrava un’astronave.



Era disegnata dall’italiano Flaminio Bertone. Rispetto alle antenate, l'impatto visivo era decisamente sconvolgente. Il primo aspetto che colpì gli occhi dei visitatori del Salone di Parigi era la sua linea estremamente anticonformista e innovativa. Una silhouette allungata, con linee tese all'indietro, la coda corta e rastremata, le ruote posteriori carenate. La vettura sembrava rannicchiata sul retrotreno, pronta a scattare in avanti.



Inoltre era dotata delle famigerate sospensioni idropneumatiche, destinate a diventare la principale icona della nascente DS. Il circuito idropneumatico gestiva anche cambio e frizione per cui non c'era il terzo pedale! Le numerose innovazioni tecniche presenti possono farla raffrontare solo alle attuali ibride.



I primi acquirenti non avevano la minima idea di come funzionasse quella specie di astronave che guidavano, ma anche i meccanici erano spiazzati dall’elevata concentrazione di innovazioni, per poter effettuare interventi di riparazione e manutenzione. Ma il successo non tardò ad arrivare. Era come essere proiettati in un’altra epoca! Correre con la “Dea” era impagabile, sembrava di guidare un veicolo venuto dallo spazio.



Indimenticabili le tante coupè e cabrio realizzate negli anni, ed ancora oggi utilizzate in molte pubblicità, video musicali e cerimonie nuziali, e le tante versioni lussuosissime nello stile tipicamente francese. Ancora agli inizi degli anni ’70 la “dea” era agguerritissima sul mercato ed era disponibile con un più moderno impianto di iniezione elettronica e motori più potenti. Il 24 Aprile del 1975 l’ultima DS fu prodotta. L'ultima auto più bella, più originale e più futurista di tutti i tempi, usciva dagli stabilimenti Citroen.
3b416e84-e8f7-4820-9be5-8320a5cf242c
« immagine » È difficile parlare della Citroën DS senza cadere nell’ovvio. Ma la "Deèsse", è stata realmente l'auto più innovativa del secolo scorso. Un esperimento unico, mai tentato prima e solo malamente imitato in seguito. Esordì nel 1955, quando circolavano ancora auto come la Traction Avant...
Post
07/01/2018 14:49:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Commenti

  1. poitispiego 07 gennaio 2018 ore 16:28
    Un'auto favolosa per quei tempi, direi unica!
  2. twin.soul 07 gennaio 2018 ore 17:43
    Ne hai mai posseduta una?
    Io ne presi una usata di quarta mano negli anni '90..... ma era ancora un gioiello!
  3. NottediLuna.Piena 07 gennaio 2018 ore 17:46
    Ce l'aveva il mio medico, quando ero piccola, quello della lirica......Azzurra !!!!
  4. NottediLuna.Piena 07 gennaio 2018 ore 18:04
    Così!
  5. twin.soul 07 gennaio 2018 ore 18:09
    Era incantevole di qualsiasi colore.
    E soprattutto bicolore, come si usava a quel tempo ed ora sta tornando di moda...
  6. scrittoreoccasionale 07 gennaio 2018 ore 19:07
    gran bella macchina, quando ero bambino la avevano diversi amici dei miei genitori. 6 anni fa ho avuto modo di fare un giro su una DS21 sulle strade alpine, però sono rimasto deluso dalla pigrizia del motore
  7. twin.soul 07 gennaio 2018 ore 19:40
    Aveva diverse motorizzazioni.
    E comunque non puoi chiedere lo scatto ad un'auto di quasi 40 anni !
  8. poitispiego 07 gennaio 2018 ore 19:59
    Non ne ho mai poseeduto una (sono sempre stato un Alfista) però la teneva un mio carissimo amico e con lui abbiamo fatto dei bei viaggi. Era davvero una stupenda auto con la A maiuscola.
  9. scrittoreoccasionale 07 gennaio 2018 ore 20:59
    non chiedo lo scatto, ma sono abituato a viaggiare con alfa romeo di pari età e cilindrate minori, non quasi 2200 cc come la DS21, e ti posso assicurare che hanno motori decisamente più vivaci, e quindi mi aspettavo di non dover viaggiare solo in seconda... resta comunque una splendida auto, che come dici tu ha rivoluzionato il mondo della autovetture

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.