COMPRO ORO

30 giugno 2018 ore 14:44 segnala
E’ vero, ci si abitua a tutto. Purtroppo.
Ma l’errore è proprio lì.

Io non ci riesco ad abituarmi a tutto. Ad accettare le mode, gli stili di vita imposti, la manipolazione delle menti.

Non riesco ad abituarmi a vedere le persone telecomandate dalla televisione attraverso la pubblicità che alimenta la competizione anche fra la povera gente che viene fatta sentire inadeguata se solo non riesce a stare al passo con i tempi.



Non riesco ad abituarmi al ritorno di Orietta Berti che imperversa sulle reti televisive dispensando la sua preziosa saggezza. E ancor meno riesco ad abituarmi all’autocelebrazione di Albano che continua a raccontarci la sua vita come fosse quella di un santo omettendo regolarmente di ricordare il fallimento registrato in qualità di padre, visto che è arrivato a “smarrire per strada” una figlia! (no! questo è un altro post, scusate!)



Ad esempio, voi vi siete abituati all’invasione dei “Compro oro”? Vi siete chiesti come si giustifica questa diffusione di ricettatori legalizzati che spuntano e prosperano ad ogni angolo di strada?



E’ un ambito, quello dei compro oro, senza una regolamentazione. Strozzinaggio libero. Si calcola che nel settore, in Italia, fanno parte tra i 5 mila e gli 8 mila operatori, per un giro d’affari di 3 miliardi l’anno.



Questo fenomeno dilagante ha generato un mercato sommerso che ha amplificato i casi di ricettazione e di riciclaggio. Per non parlare del prestito su pegno e di tutta una serie di pratiche che violano regolarmente la legge.

Che fare?
Non finanziarli.
Boicottarli, tanto per cominciare!
92561f3f-afb0-4a7f-b5e0-0e725c79bfde
E’ vero, ci si abitua a tutto. Purtroppo. Ma l’errore è proprio lì. Io non ci riesco ad abituarmi a tutto. Ad accettare le mode, gli stili di vita imposti, la manipolazione delle menti. Non riesco ad abituarmi a vedere le persone telecomandate dalla televisione attraverso la pubblicità che...
Post
30/06/2018 14:44:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.