ELOGIO DELL’INUTILE – una vana invettiva -

02 marzo 2019 ore 16:00 segnala
In quest’Occidente ricco e viziato
si è sempre in cerca di un mercato,
per combattere la noia con lo shopping,
e magari dimenticarsi anche del mobbing.
Vivon di corsa ma nessuno sa dove sta andando,
eppure io vedo che stanno accelerando !

Nell’Occidente piatto ed ammalato,
tutti inseguono solo quel che è pregiato,
costoso, esclusivo. Abbagliati dall’apparenza.
Schiavi della competizione ai limiti della decenza.
Vanno dai chirurghi per rifarsi il look,
ma si guardan bene dal leggere un book !

Nell’Occidente grasso ed opulento,
bisognerebbe andare a passo più lento.
Sarebbe il caso di fermarsi, fissarsi negli occhi,
e magari guardarsi anche dentro. Ma che sciocchi !
Danno a ogni cosa un prezzo ed un valore.
Perfino le donne, ti chiedono “fatti” e non il cuore.

In Occidente, distratti, annoiati dal benessere,
son tutti indaffarati a curare ‘sto malessere,
perché si accorgon che era gratis, il meglio nella vita
solo quando, oramai, gli è scivolata fra le dita.
Sognano un albero che fruttifichi monete,
ma non riuscirebbe mai a saziare la loro sete.



In Occidente trascurano l’essenza per la forma
e sono pronti a truffare per soldi. Ormai è la norma.
Tutti perennemente insoddisfatti.
Chissà da quanto non li vedi stupefatti.
Dovrebbero imparare l’arte dell’ozio,
riscoprire i bisogni più autentici. Lontani dal negozio.

In Occidente seguono il gossip, ma condannano i guardoni
perché il loro vero desiderio è sottomettersi, proni,
ma non lo confesseranno mai, più ipocriti di un prete !
E ancora sognano un albero che produca monete.
Perfino il linguaggio è pieno di termini economici,
di metafore che riportano al denaro. Ma che comici !

Nell’occidente conformista e omologato
sono tutti sui social e si affidano al fato,
perché non sanno più sorridere alla gente
ma la considerano solo se in veste di cliente.
E voglion sognare un albero che produca monete,
per poi nasconderle nelle loro stanze segrete.



In Occidente le cose essenziali si sono ormai nascoste.
Sarebbe necessaria una riflessione. Darsi delle risposte.
Soffrono di nevrosi, che deriva dal volere sempre più
e restano delusi se non l’ottengono quaggiù,
perché inseguono tutto quel che è materiale
ed ignorano l’esistenza di ciò che è spirituale.

In Occidente, il perdigiorno di tanta letteratura,
non ha più voce. La sua è una vita proprio dura !
Chi perde tempo è visto con tale negatività
che non ha più diritto di parola. E’ trattato senza pietà
perché è un avventuriero dello spirito. Non programma.
Si offre alla casualità degli eventi. Brucia, come fiamma !

Nell’Occidente l’ossessione per l’utilità,
ha reso insulsa l’idea stessa di inutilità,
che è considerata solo come un disvalore.
Ma le cose più pregiate sono inutili. Guarda un fiore !
Inutile vuol dire solo che non se ne ricava un interesse
monetizzabile, quantificabile. Come se piovesse !

In Occidente tutti si lagnano della vita frenetica
ma in realtà vivono una vita organizzata, così schematica,
che non contempla alcun imprevisto. Trasparente.
Io credo, invece, che l’inutile sia molto rilevante.
Mentre questi si scambiano regali all’infinito,
che, ormai, gli durano il tempo di un nitrito !

In Occidente sono tutti al passo con i tempi,
ma del ritmo delle stagioni, fanno scempi.
Si fingon tutti giovani. Si muovono solo in branco.
Affogano nei luoghi comuni, peggio di un saltimbanco.
Anche stanotte sogneranno un albero che produce denaro,
ma io credo che non gli resti che affidarsi a San Gennaro !


© Tutti i diritti riservati.

8e61a907-ea36-4fb4-981e-ebbac92818ee
In quest’Occidente ricco e viziato si è sempre in cerca di un mercato, per combattere la noia con lo shopping, e magari dimenticarsi anche del mobbing. Vivon di corsa ma nessuno sa dove sta andando, eppure io vedo che stanno accelerando ! Nell’Occidente piatto ed ammalato, tutti inseguono solo...
Post
02/03/2019 16:00:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. crenabog 04 marzo 2019 ore 09:10
    e tanto di cappello a tutto il lavoro che hai messo nello scriverla
  2. twin.soul 04 marzo 2019 ore 10:34
    @crenabog Ti ringrazio. Scrivere è uno dei miei hobby preferiti.
  3. crenabog 04 marzo 2019 ore 18:10
    bravo, continua che fa bene a sè stessi ed è una soddisfazione
  4. twin.soul 04 marzo 2019 ore 20:59
    @crenabog Ciao, forse ti sorprenderò, ma io credo che scrivere, come qualunque altro hobby, sia così piacevole proprio perché è una passione quasi segreta. Nel momento in cui diventasse un lavoro, anche se remunerativo, sarebbe vissuto come un obbligo, come una gabbia da cui scappare, con tanto di scadenze ed orari da rispettare, e troppi superiori a cui ubbidire ciecamente. I soldi – di cui, guarda caso, parlo ripetutamente nel post - inquinano troppi aspetti della nostra vita. A un hobby, a una passione, ci dedichiamo solo perche “vogliamo” non perché “dobbiamo”. Nessuno mi obbliga a scrivere, eppure lo faccio sempre più spesso, sia quando mi occupo di argomenti seri che quando scrivo post scherzosi. Sintetizzando, dal mio punto di vista, viva gli hobby, qualunque essi siano ! Una persona senza hobby mi mette tanta tristezza.
  5. crenabog 05 marzo 2019 ore 09:13
    ti capisco bene, quando scrivevo per l'editoria poteva facilmente diventare un peso, scrivere seguendo istinto e fantasia produce frutti più saporiti, anche se è innegabile che alla fine tutti noi scrittori ricadiamo nella sindrome del giornalista che, dopo aver sudato le sette camicie per fare un pezzo a regola d'arte, si chiede: ma qualcuno mi leggerà? sarà servito a qualcosa? certo, sempre se non si rientra nella categoria di quelli che hanno il manoscritto nel cassetto e mai lo faranno vedere ad anima viva. i soldi, e sì, è bello averli ma quanto sarebbe bello non doverli avere... coltiviamo i nostri hobby che è cosa buona e giusta, dai.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.