IL PROGRESSO

02 gennaio 2018 ore 12:44 segnala


C’è chi dice che fare del sarcasmo e criticare il “progresso” scrivendo dalla tastiera di un computer sarebbe una contraddizione stridente.
Io credo che non lo sia, semplicemente perché esiste – ed è, purtroppo, praticata pochissimo – la possibilità di “scelta” fra tutto ciò che il progresso ci offre.
Quello che si critica è la passività con cui ci si lascia strumentalizzare dal mercato, con cui vengono accettate supinamente tutte le novità, solo perché tali !

A me, ad esempio, il computer sembra una cosa utile e ce l’ho da più di 20 anni: allarga gli orizzonti, è un’inesauribile fonte di cultura, di informazioni, di interazioni umane. E’ utile anche nel lavoro ecc.
Ma ho rinunciato - ed ancora rinuncerei senza alcun rimpianto - a tante altre cazzate che vengono spacciate come indispensabili, ma si rivelano solo una schiavitù inutile dopo aver spinto troppi ad indebitarsi pur di averle !



Quali?
- I jeans firmati, strappati da qualcuno che ritieni sia più bravo di te, a strapparli.
- Tutti gli accessori alla moda che cambiano ogni anno, solo per obbligarti a comprarli.
- Lo smartphone di ultima generazione da ostentare agli amici, solo per sentirti “al passo con i tempi”.
- Un’auto crossover con mille optional ed una carica seduttiva irresistibile, come vuol farti credere la pubblicità.

La lista sarebbe molto lunga.
Questa è parte della mia, ovviamente soggettiva.
0b3ab2ce-c02b-4c32-8bdd-e7d565ca257d
« video » C’è chi dice che fare del sarcasmo e criticare il “progresso” scrivendo dalla tastiera di un computer sarebbe una contraddizione stridente. Io credo che non lo sia, semplicemente perché esiste – ed è, purtroppo, praticata pochissimo – la possibilità di “scelta” fra tutto ciò che il prog...
Post
02/01/2018 12:44:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.