NON NOMINARE IL NOME DEL VENETO INVANO.

21 dicembre 2017 ore 18:25 segnala
(…) Mentre sulla spiaggia di Tarifa si gioca a racchettoni in topless, al porto di Tangeri c’è il Ramadan. Estate piena, ma pochi turisti in giro, e tutti i negozi chiusi per il Ramadan, in quelli che in teoria sono i giorni più turistici dell’anno.



Una cosa impensabile per noi occidentali, mi ha fatto riflettere sulla nostra vera religione, il lavoro, il guadagno che ci fa sacrificare tutto, stare lontano dalle persone che amiamo e non per guadagnare quello che serve ma per il mito del “realizzarsi”.



Tendiamo a guardare dall’alto in basso e con una certa commiserazione chi rispetta rigide regole religiose, sentendoci molto evoluti, mentre rispettiamo inconsapevolmente a nostra volta i dogmi del lavoro, dell’ambizione, della realizzazione professionale, sacrificando tutto e tutti. Non avremo altro Dio al di fuori di quello. (…)

VASCO BRONDI

f644b1d8-5f30-4892-aa1f-5ddcdb0bdcbd
(…) Mentre sulla spiaggia di Tarifa si gioca a racchettoni in topless, al porto di Tangeri c’è il Ramadan. Estate piena, ma pochi turisti in giro, e tutti i negozi chiusi per il Ramadan, in quelli che in teoria sono i giorni più turistici dell’anno. « immagine » Una cosa impensabile per noi...
Post
21/12/2017 18:25:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.