PERCHE’? TU…

18 febbraio 2018 ore 16:52 segnala
L’osservazione che mi viene rivolta più di frequente, quando pubblico un post satirico, di critica sociale o politica è: “Perché? Tu…”
Qualunque sia l’argomento trattato.
Sempre e soltanto: “Perché? Tu…”
Come se uno per sentirsi autorizzato ad esprimere un’opinione, debba necessariamente avere un comportamento perfetto, irreprensibile! Solo allora può raggiungere una posizione superiore agli altri umani, e permettersi di giudicare, senza avere nessuna pecca sul suo percorso!
Altrimenti deve tacere !



Ma che importanza ha cosa faccio io?
Sarebbe più costruttivo un confronto sulle idee che propongo!
A prescindere da chi io sia.
Non sono perfetto, lo so già.
Come diceva Pier Paolo Pasolini, il sistema lo si può criticare anche dal suo interno. Anzi, è l’unico modo per poterlo fare, visto che ciascuno di noi vive immerso in questa società ed è quindi obbligato quotidianamente a fare dei compromessi con la realtà che lo circonda e che vuole contestare.



Se proviamo ad immaginare una società più decente di questa, credo sia innegabile che debba essere fondata sugli ideali di sinistra.
Dove la solidarietà prenda il posto della competizione.
Dove la condivisione prenda il posto dell’individualismo.
Dove si sradichi per sempre la centralità del denaro che, nel mondo occidentale, condiziona e giustifica ogni azione umana.
Dove si cerchi di livellare le disuguaglianze, invece di acuirle.
Dove la prevaricazione dell’uomo sull’uomo non sia oggetto di vanto, ma di vergogna.
Dove le conquiste tecnologiche non vengano utilizzate come strumento di dominazione.
Dove si porti al più alto grado lo spirito umanista fra i popoli.



Dove, possibilmente, “Peace” non sia solo una parola da tatuarsi sul culo!
395a46bb-05b9-40d8-b0d0-878ad85393ff
L’osservazione che mi viene rivolta più di frequente, quando pubblico un post satirico, di critica sociale o politica è: “Perché tu…?” Qualunque sia l’argomento trattato. Sempre e soltanto: “Perché tu…?” Come se uno per sentirsi autorizzato ad esprimere un’opinione, debba necessariamente avere...
Post
18/02/2018 16:52:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Teodo.silvia 19 febbraio 2018 ore 23:02
    Condivido.il dibattito politico o delle buone idee ti vede sempre zittito sai perché? Perché tutto è politica.lo aveva già intuito Giorgio gaber prima e meglio di me. Se ascolti "ma cos è la destra cos è la sinistra" si evince,tutto ciò.e la gente non vuole prendere delle posizioni per non cambiare le sue fottute abitudini o il suo voto opportunista senza prospettive di speranza per gli altri.
  2. twin.soul 20 febbraio 2018 ore 11:56
    @Teodo.silvia Già, le abitudini sono una forma moderna di schiavitù.
    Anzi, spesso di schiavitù auto-imposta, che è ancora peggio !

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.