UN’ALTRA UTOPIA

06 settembre 2018 ore 16:14 segnala


Ma che gusto si prova a scambiarsi monosillabi freneticamente, a fare copia e incolla all’infinito? A inondare di volgarità gratuita il prossimo? Con tanti argomenti che si potrebbero trattare !



Che occasione sprecata, questa chat!
Avrebbe potuto essere un momento di confronto, di riflessione, di analisi, di approfondimento, di indagine, di ricerca, di progetti, di elaborazione, di ragionamento, di ponderazione.



Un luogo ideale in cui ognuno potesse contribuire con le sue competenze alla crescita di tutti, senza conflitti né competizioni !
E perché no? Un’occasione di ripensamento, di raccoglimento, di posatezza, di meditazione, di filosofia.

E invece guarda qua !

Tutti che parlano o di amore eterno o, all’opposto, di sesso estremo.
Possibile che non ci siano altri argomenti?



Mi torna in mente un esperimento, altrettanto fallito, che fece tanti anni fa Radio Radicale: aprì i microfoni all’Italia intera attraverso la segreteria telefonica.



Quell’inguaribile utopista di Marco Pannella voleva realizzare una forma di democrazia aperta davvero a tutti, dando la possibilità di esprimersi e di suggerire argomenti da approfondire e problemi da risolvere ad ognuno di noi, indistintamente.



Chiunque poteva lasciare un messaggio che poi sarebbe stato mandato in onda senza censure. Argomento libero. Eppure ben presto tutti gli interventi vertevano solo su porcate e turpiloquio.

Quanto li sopravvalutavi, Marco !
Queste sono solo bestie da mandare al macello !
E’ proprio vero: l’essere umano è dominato dai più bassi istinti.
24ee615b-36b8-44a6-b418-0c1485f25c2a
« video » Ma che gusto si prova a scambiarsi monosillabi freneticamente, a fare copia e incolla all’infinito? A inondare di volgarità gratuita il prossimo? Con tanti argomenti che si potrebbero trattare ! « immagine » Che occasione sprecata, questa chat! Avrebbe potuto essere un momento di co...
Post
06/09/2018 16:14:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.