I l l u s i o n e

19 marzo 2017 ore 08:45 segnala


E sarà che son nata di mercoledì

ma mi chiamo Domenica,

come un giorno feriale

costretto in un giorno di festa,


e non ho mai avuto

il lusso di sbagliare,

neanche nel letto di morte

e non ho mai trovato conforto

nelle sale d'attesa della vita.


Questo dirò a mia discolpa,

quando dovrò spiegare perché

m'illudo come una zanzara

che crede d'aver ricevuto applausi

per tutta la vita.
:cuore :cuore

Alba

01 marzo 2017 ore 10:53 segnala


Mi sveglio la mattina e il tuo sorriso
inalo con l'aroma del caffè.
Nel petto batte un cuore di bebè 
sereno nell'abbraccio del tuo viso.

Il sole appena dietro le persiane
ci osserva e si riscalda al nostro amore.
Poi chiude gli occhi quasi per pudore
e corre a far danzare le gitane.

Ti guardo, ti riguardo e m'incateno
ai bordi del tuo velo di dolcezza.
Sprofondo nel tepore del tuo seno,

accoccolato dentro una carezza.
Il tuo sorriso è più che arcobaleno:
è sinfonia eseguita dalla brezza.
:cuore :cuore

Il sasso

12 febbraio 2017 ore 09:35 segnala




La persona distratta vi è inciampata.

Quella violenta, l’ha usato come arma.

L’imprenditore l’ha usato per costruire.

Il contadino stanco invece come sedia.

Per i bambini è un giocattolo.

Davide uccide Golia
e Michelangelo ne fece la più bella scultura.

In ogni caso, la differenza non l’ha fatta il sasso, ma l’uomo.

Non esiste sasso nel tuo cammino
che tu non possa sfruttare per la tua propria crescita.
2944d4e8-643b-43de-a87a-96ac7aed79bd
« immagine » La persona distratta vi è inciampata. Quella violenta, l’ha usato come arma. L’imprenditore l’ha usato per costruire. Il contadino stanco invece come sedia. Per i bambini è un giocattolo. Davide uccide Golia e Michelangelo ne fece la più bella scultura. In ogni caso, la diffe...
Post
12/02/2017 09:35:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Esortazione irlandese

01 febbraio 2017 ore 14:45 segnala



Trova tempo per lavorare: è il prezzo del successo.

Trova tempo per pensare: è la fonte del potere.

Trova tempo per giocare: è il segreto dell’eterna giovinezza.

Trova tempo per leggere: è il fondamento della saggezza.

Trova tempo per l’amicizia: è la strada della felicità.

Trova tempo per sognare: è attaccare il tuo carro ad una stella.

Trova tempo per amare ed essere amato: è il privilegio degli dèi.

Trova tempo per aiutare gli altri: la giornata è troppo breve per essere avari.

Trova tempo per ridere: è la musica dell’anima.
abc61f11-c661-4403-9465-591404e4c4a3
« immagine » Trova tempo per lavorare: è il prezzo del successo. Trova tempo per pensare: è la fonte del potere. Trova tempo per giocare: è il segreto dell’eterna giovinezza. Trova tempo per leggere: è il fondamento della saggezza. Trova tempo per l’amicizia: è la strada della felicità. Tro...
Post
01/02/2017 14:45:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

DESERTO

24 gennaio 2017 ore 09:14 segnala


L'ultima luce del sole tramontante
stordisce l'uomo del deserto
illumina il suo cadavere in doppiopetto.

Il primo fiato di vento del crepuscolo
lo stordisce e gli piange addosso
i suoi aliti famelici, le sue carezze
di speranze e lo schiaffeggia di baci.

Il morto che cammina è fisso sul sole che cade
dietro le dune del deserto tiepido
i suoi bottoni risplendono nel nero della notte che arriva.

Un Coyote lontano urla distorto
la sua risata psichedelica
e la musica risplende nel silenzio.

E così l'uomo martoriato cerca un seno
dove mendicare, dove nascondersi.

E' tornato vivo, batte ancora le sue braccia,
la Notte arriva con uno sbadiglio.
##
65be8a1c-330b-4d55-b03f-b21068506df9
L'ultima luce del sole tramontante stordisce l'uomo del deserto illumina il suo cadavere in doppiopetto. Il primo fiato di vento del crepuscolo lo stordisce e gli piange addosso i suoi fiati famelici e le sue carezze di speranze e lo schiaffeggia di baci. Il morto che cammina è fisso sul sole che...
Post
24/01/2017 09:14:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Chi governa?

12 gennaio 2017 ore 14:14 segnala


Chi Governa?

Le gambe, un dì, volendo trasgredire:
- Ormai siam troppo stanche di trottare:
vorremmo qualche volta governare,
anziché continuare ad obbedire. -

Ed ecco cavalcare la protesta
tutti quanti gli altri organi, allorquando
compresero che in gioco era il comando
del corpo. Chi reclama, chi contesta...

- Io faccio questo, - sosteneva l'uno;
- Io faccio quello, assai più necessario, -
diceva l'altro, sopra l'arengario.
Toccò dire la sua a ciascheduno.

"Non si può governare tutti quanti!"
si convenne. Sebbene l'ebbe a male
qualcheduno, la disputa finale
vide cointeressati i più importanti

candidati, che risultaron tre.
Ovverosia: cervello, cu.lo, e cuore
cui fu detto: "Tu sei solo un motore,
sarà opportuno escludere anche te".

Dopodiché, restaron solo in gioco
cu.lo e cervello. - Io solo penso, invento
e creo, - disse quest'ultimo. - Un momento,
per governare questo è troppo poco.

Infatti le osannate tue virtù
verranno meno, se io non m'adopero
a fare quel che fo. Ora entro in sciopero! -
Detto questo, non disse nulla più

l'antagonista. Fu la stitichezza
a fare il resto: un giorno, sette, otto...
In tutto il corpo accadde un quarantotto:
dolori dappertutto e spossatezza.

Fu quindi la catastrofe totale.
Poi s'inasprirono i dolori, fino
a coinvolger la testa e l'inquilino,
che si piegò non sopportando il male.

- Mi ritiro, governa tu, se vuoi, -
al cu.lo disse allor, che ritornò
a fare il suo dovere. E comandò,
come deciso, lui da allora in poi.

Per arrivare dunque a governare,
ciò detto, il mio parere è sempre quello:
necessario non è esser un cervello:
sovente essere un cu.lo può bastare.

-presa in prestito-
081e8a93-3499-43a3-a3dc-7543bd70b9c2
« immagine » Chi Governa? Le gambe, un dì, volendo trasgredire: - Ormai siam troppo stanche di trottare: vorremmo qualche volta governare, anziché continuare ad obbedire. - Ed ecco cavalcare la protesta tutti quanti gli altri organi, allorquando compresero che in gioco era il comando del corpo....
Post
12/01/2017 14:14:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

L'era del Cincillà

21 novembre 2016 ore 13:49 segnala





Canzoni goliardiche inneggiano alla vita,
folle oceaniche rivendicano il diritto di equità,
gli accessi all'olimpo della civiltà brillano nell'oscurità.

Nella notte dei tempi, riposano preziosi esempi,
grandi battaglie e contrapposizioni hanno lasciato il segno,
falsi ideologismi e religiosi lobbismi hanno eretto un regno.

L'espansionismo culturale, economico e politico è al culmine,
il perfezionismo oltranzista riporta al caos o all'immobilismo,
non è un caso, che oggi prevalga sulla trasparenza lo snobismo.

Il riposizionamento dell'attività umana ripropone un principio antico:
la partecipazione collettiva con le risorse utili ad una sana appartenenza;
governare, educare e curare sono arti difficili, specie nell'abbondanza.

Il sacrificio maturato dalle passate generazioni non può essere vano,
grandi statisti ci hanno indicato la strada, piccoli uomini l'hanno smarrita;
dopo la dittatura, la balena bianca e il caimano, l'era del cincillà è arrivata.
1bced397-0f4d-448b-b8ee-6f3783c36785
« immagine » Canzoni goliardiche inneggiano alla vita, folle oceaniche rivendicano il diritto di equità, gli accessi all'olimpo della civiltà brillano nell'oscurità. Nella notte dei tempi, riposano preziosi esempi, grandi battaglie e contrapposizioni hanno lasciato il segno, falsi ideologismi...
Post
21/11/2016 13:49:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

SALITE

21 novembre 2016 ore 13:45 segnala





Alla frontiera della vita, paure ondivaghe
transitano inascoltate, nel viaggio della mente
proiettato sul futuro possibile.

Pensieri in embrione ignorano probabili valanghe,
grandi innovazioni scuotono scarne certezze ,
un sentiero inesplorato ravviva l’ingegno.

Il tramonto di un tempo votato all’ imprudente,
assomiglia molto, all’alba di un domani
più coeso, giusto e prospero.

La scala dei valori diventa improrogabile,
occorre agire con impegno e sobrietà,
il valico è aperto a una nuova umanità.
3a3a5730-fe66-4450-b8ff-ed2e83c1dc49
« immagine » Alla frontiera della vita, paure ondivaghe transitano inascoltate, nel viaggio della mente proiettato sul futuro possibile. Pensieri in embrione ignorano probabili valanghe, grandi innovazioni scuotono scarne certezze , un sentiero inesplorato ravviva l’ingegno. Il tramonto di u...
Post
21/11/2016 13:45:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Oro

18 novembre 2016 ore 15:24 segnala


Il tempo perso a rincorrere chimere
riaffiora nello scenario corrente,
quasi a confortare le prospettive oscure.

L'incessante metamorfosi chiede comprensione,
l'impegno vissuto arde nel garbuglio vigente,
cauto nell'imprimere un soffio d' insurrezione.

Una sana affermazione non sfugge la lealtà
ma ricerca la sostenibilità d'intervento,
che elevi le sorti umane con naturale dignità.

Un orizzonte accessibile riscopre il valore del distacco,
una volta fardello dell'assillante avanzamento,
oggi risorsa capitale dei sogni, al riparo di un colbacco.
854b2005-f7a1-4dbf-ab88-b33666535f04
Il tempo perso a rincorrere chimere riaffiora nello scenario corrente, quasi a confortare le prospettive oscure. L'incessante metamorfosi chiede comprensione, l'impegno vissuto arde nel garbuglio vigente, cauto nell'imprimere un soffio d' insurrezione. Una sana affermazione non sfugge la...
Post
18/11/2016 15:24:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Miserie

18 novembre 2016 ore 15:22 segnala


Stridenti incoerenze
di regi funzionari ,
trafitti da rudi ghiribizzi
di fameliche alleanze.
779bec8a-b510-4c4b-9384-f390700f8937
« immagine » Stridenti incoerenze di regi funzionari , trafitti da rudi ghiribizzi di fameliche alleanze.
Post
18/11/2016 15:22:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment