Ergastolani

10 settembre 2017 ore 10:08 segnala


La morte strisciava
lungo i piedi
accarezzava le caviglie
saliva su e penetrava nella testa.

Il viso pallido di ogniuno
era una certezza.
Condannati.
Rinchiusi per sempre
senza alcuna via d'uscita.
Silenzio.

Tutto taceva e il tempo
lasciava correre le illusioni.
Quel silenzio spalmava in faccia
il terrore come burro caldo.

Derisi da tutti
derisi dal sole
derisi dal cielo
derisi dal nulla
che all'improvviso fu una infinità.


Appoggiati alle sbarre
rivolti all'esterno
per cercare di vedere il giorno
sorridenti al pensiero di non vederlo più.
:-(
ac8d8271-3f21-474e-a61b-601f19d5e539
« immagine » La morte strisciava lungo i piedi accarezzava le caviglie saliva su e penetrava nella testa. Il viso pallido di ogniuno era una certezza. Condannati. Rinchiusi per sempre senza alcuna via d'uscita. Silenzio. Tutto taceva e il tempo lasciava correre le illusioni. Quel silenzio spa...
Post
10/09/2017 10:08:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.