Dannato? Condannato? No, Dannoso

27 luglio 2015 ore 18:08 segnala


" .... L'anima è la vanità e il piacere del corpo finché uno è in gamba, ma è anche la voglia di uscire dal corpo quand'è malato o le cose girano male....." - Louis Ferdinand Céline

Dovrei, anzi devo, far manutenzione all'acquario ma non ne ho voglia. Non ne ho voglia. Non ho voglia di fare un cazzo ma lo farò. Farò ciò che devo.

E' una vita che faccio ciò che devo e proprio sono stufo, vorrei tanto fare un po' di ciò che voglio invece di ciò che devo. Ma in fondo quanti hanno questa fortuna?

Sono stufo delle giornate no. Oggi è un giornata no, l'ennesima.

Devo prendere quell'elenco, lo devo fare. Io ci devo provare, prendere quell'elenco e iniziare a scrivere in attesa che qualcuno risponda, che la situazione si muova. Ho bisogno di un segno.

Un segno che mi smuova dal mio inutile immobilismo, che mi tolga di mano l'ennesima birra, l'ennesima inutile e dannosa sigaretta.

Non lo so, non lo so davvero se sono più dannoso che altro. Nella mia vita alla fine faccio, ho fatto, solo casini, danneggiando me e danneggiando gli altri.

Mi hanno definito un po' in tutti i modi, si va da bastardo a meraviglioso e nel mezzo c'è un po' di tutto. Io non lo so, io non so mai un cazzo.

Mi son sentito Dannato, c'è chi mi ha Condannato ma la definizione che mi calza a pennelo è “Dannoso”. Dannoso mio malgrado.

Giornata di merda e quasi me ne vergogno perché di giornate di merda vere ne ho avute ben peggiori e ben peggiori altri ne avranno avute. Peggiori ce ne saranno. Ma oggi mi sento così, sono così.

Segnali di fumo. Fumo che esce dalla mia sigaretta, sangue che è uscito dal mio sopracciglio. Fumo che il tempo dipana, sangue che coagula, ferite che rimangono.

Continuo a battere la testa, fisicamente, figurativamente. Come se fossi bendato. Cieco.

Non vedo ma sento. Provo dolore e sento quello che porto. Inutile e reale. Come il tempo che scorre, come me.

Son seduto, pensando a tutto ciò, a ciò che fa male, con la sensazione di scoppiare, di soffocare, di non farcela, guardando questa stanza vuota, come le mie mani protese nella ricerca di Lei.

Sensazione di vuoto, come queste giornate, anzi di più, dannose ….... proprio come me.


f1c5824c-a479-4094-9849-8b429eb58143
« immagine » " .... L'anima è la vanità e il piacere del corpo finché uno è in gamba, ma è anche la voglia di uscire dal corpo quand'è malato o le cose girano male....." - Louis Ferdinand Céline Dovrei, anzi devo, far manutenzione all'acquario ma non ne ho voglia. Non ne ho voglia. Non ho voglia...
Post
27/07/2015 18:08:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. NnSnUnAngelo 27 giugno 2018 ore 09:28
    resto in silenzio... e lo leggo ancora una volta... e ancora... un'ultima volta, me lo concedo! scrivi in un modo dannatamente coinvolgente!
  2. Under.AbloodRedSky 27 giugno 2018 ore 12:58
    @NnSnUnAngelo: "... dannatamente ..." ..... appunto :mmm

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.