Paletti mentali...

14 luglio 2016 ore 04:52 segnala
"Quando ero piccolo adoravo il circo, ero attirato in particolar modo dall'elefante che, come scoprii più tardi, era l'animale preferito di tanti altri bambini.
Durante lo spettacolo faceva sfoggio di un peso, una dimensione e una forza davvero fuori dal comune... ma dopo il suo numero, e fino ad un momento prima di entrare in scena, l'elefante era sempre legato ad un paletto conficcato nel suolo, con una catena che gli imprigionava una delle zampe. Eppure il paletto era un minuscolo pezzo di legno piantato nel terreno soltanto per pochi centimetri. e anche se la catena era grossa mi pareva ovvio che un animale del genere potesse liberarsi facilmente di quel paletto e fuggire.
Che cosa lo teneva legato?
Chiesi in giro a tutte le persone che incontravo di risolvere il mistero dell'elefante; qualcuno mi disse che l'elefante non scappava perchè era ammaestrato... allora posi la domanda ovvia: "se è ammaestrato, perchè lo incatenano?". Non ricordo di aver ricevuto nessuna risposta coerente.
Con il passare del tempo dimenticai il mistero dell'elefante e del paletto. Per mia fortuna qualche anno fa ho scoperto che qualcuno era stato tanto saggio da trovare la risposta: l'elefante del circo non scappa perchè è stato legato a un paletto simile fin da quando era molto, molto piccolo.
Chiusi gli occhi e immaginai l'elefantino indifeso appena nato, legato ad un paletto che provava a spingere, tirare e sudava nel tentativo di liberarsi, ma nonostante gli sforzi non ci riusciva perchè quel paletto era troppo saldo per lui, così dopo vari tentativi un giorno si rassegnò alla propria impotenza. L'elefante enorme e possente che vediamo al circo non scappa perchè crede di non poterlo fare: sulla sua pelle è impresso il ricordo dell'impotenza sperimentata e non è mai più ritornato a provare... non ha mai più messo alla prova di nuovo la sua forza... mai più!
A volte viviamo anche noi come l'elefante pensando che non possiamo fare un sacco di cose semplicemente perchè una volta, un po' di tempo fa ci avevamo provato ed avevamo fallito, ed allora sulla pelle abbiamo inciso "non posso, non posso e non potrò mai".
.
L'ELEFANTE INCATENATO (Jorge Bucay da: "Lascia che ti racconti")
391ad743-0335-4c73-893c-2bde7eb4f281
"Quando ero piccolo adoravo il circo, ero attirato in particolar modo dall'elefante che, come scoprii più tardi, era l'animale preferito di tanti altri bambini. Durante lo spettacolo faceva sfoggio di un peso, una dimensione e una forza davvero fuori dal comune... ma dopo il suo numero, e fino ad...
Post
14/07/2016 04:52:12
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    2

mafia capitale....

11 giugno 2015 ore 18:00 segnala
Lavorerò con persone di differenti culture e viaggerò in numerosi paesi per dare alla gente la possibilità di aiutarsi reciprocamente. Tutto il mondo si deve mobilitare contro la fame e la povertà
(M. Kanté)



'na stella guard'o munno e dint'o munno se perde...
Una stella guarda il mondo e nel mondo si perde...

e chi nun cunusce 'o scuro nun po' capì 'a luce
Chi non conosce il buio,non può capire la luce,

a0984eb8-783c-473c-8585-b09e2448dbbc
Lavorerò con persone di differenti culture e viaggerò in numerosi paesi per dare alla gente la possibilità di aiutarsi reciprocamente. Tutto il mondo si deve mobilitare contro la fame e la povertà (M. Kanté) 'na stella guard'o munno e dint'o munno se perde... Una stella guarda il mondo e nel...
Post
11/06/2015 18:00:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

segreto....

05 giugno 2015 ore 10:00 segnala
Nessun amore e' più vero di quello tenuto segreto in fondo al cuore
per paura che il vento ce lo porti via.

73a31292-814c-406f-acba-fc03b079eb80
Nessun amore e' più vero di quello tenuto segreto in fondo al cuore per paura che il vento ce lo porti via. « immagine »
Post
05/06/2015 10:00:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Liberarsi....

09 febbraio 2015 ore 14:16 segnala
Spesso le montagne più ardue da scalare ....... son quelle dentro di Noi...
farlo per ...liberarsi come un aquilone



41117bee-44d3-46aa-b4d9-5542edd0a935
Spesso le montagne più ardue da scalare ....... son quelle dentro di Noi... farlo per ...liberarsi come un aquilone « video » « immagine »
Post
09/02/2015 14:16:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

...tre cose.

29 gennaio 2015 ore 22:07 segnala
Di tutto restano tre cose:
la certezza che stiamo sempre iniziando,
la certezza che abbiamo bisogno di continuare,
la certezza che saremo interrotti prima di finire.
Pertanto, dobbiamo fare:
dell’interruzione, un nuovo cammino,
della caduta, un passo di danza,
della paura, una scala,
del sogno, un ponte,
del bisogno, un incontro.
(Pessoa)

3533b411-b263-4699-9d08-2998b44e9893
Di tutto restano tre cose: la certezza che stiamo sempre iniziando, la certezza che abbiamo bisogno di continuare, la certezza che saremo interrotti prima di finire. Pertanto, dobbiamo fare: dell’interruzione, un nuovo cammino, della caduta, un passo di danza, della paura, una scala, del sogno, un...
Post
29/01/2015 22:07:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Graffi teorici

28 gennaio 2015 ore 10:05 segnala
Ritrovarsi dando purezza al nuovo giorno......per lenire i graffi dell'anima,
per far uscire ancora nuove essenza, riscoprirsi e rinascere da qui dolori che come crampi voglio assopire l'anima e colmarla di paure.

"...e sorridere dei guai proprio come non hai fatto mai e poi pensare che domani sarà sempre meglio..."(V.Rossi)

6130fe58-4838-4d93-bb6c-9410eb016711
Ritrovarsi dando purezza al nuovo giorno......per lenire i graffi dell'anima, per far uscire ancora nuove essenza, riscoprirsi e rinascere da qui dolori che come crampi voglio assopire l'anima e colmarla di paure. "...e sorridere dei guai proprio come non hai fatto mai e poi pensare che domani...
Post
28/01/2015 10:05:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Una vita a zig zag

26 novembre 2014 ore 15:28 segnala
Tutte le cose diritte mentono...
Ogni verità è curva.

Nietzsche



solo attraverso le curve che si arriva in alto... ed allora,

meglio vivere una vita a...zig zag


e6559aa3-2ebb-4977-9949-0f6eb81f83ec
Tutte le cose diritte mentono... Ogni verità è curva. Nietzsche « immagine » solo attraverso le curve che si arriva in alto... ed allora, meglio vivere una vita a...zig zag « video »
Post
26/11/2014 15:28:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Capacità di soffrire ( ciao Brittany)

04 novembre 2014 ore 14:40 segnala
La sofferenza forse può essere il luogo in cui può essere conosciuta la vera bellezza. Scegliendo la tua morte, tu stai privando coloro che ti amano della tenerezza, dell'opportunità di incontrarti nei tuoi ultimi istanti di vita e di estendere il loro amore ai tuoi ultimi respiri ...... l'ultimo bacio, l'ultimo abbraccio, l'ultimo respiro, contano
Kara/Avvenire

Il sorriso di mia Madre poche ore prima di....un Dono
:-(

Scienza e religione non sono in contrasto, ma hanno bisogno una dell'altra per completarsi nella mente di un uomo che pensa seriamente
(Max Plants)
14d2f0b9-9a4e-4a26-8a82-c2f83d9a8a0a
La sofferenza forse può essere il luogo in cui può essere conosciuta la vera bellezza. Scegliendo la tua morte, tu stai privando coloro che ti amano della tenerezza, dell'opportunità di incontrarti nei tuoi ultimi istanti di vita e di estendere il loro amore ai tuoi ultimi respiri (...). L'ultimo...
Post
04/11/2014 14:40:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Signora solitudine.....

09 ottobre 2014 ore 14:19 segnala
Tablet...Mp3... mp4 ....ipad ....iphone ...smartphone, ci rubano la solitudine, vietano alla nostra anima di....pensare, di agire... e siamo un fuoco senza cenere,....nessuna traccia del nostro passaggio.


La mia solitudine non dipende dalla presenza od assenza di persone;
al contrario, io odio chi ruba la mia solitudine,
senza, in cambio, offrirmi una vera compagnia.

(nietzche)


68dcbeb2-f706-4318-8c30-adb83b4cd66c
Tablet...Mp3... mp4 ....ipad ....iphone ...smartphone, ci rubano la solitudine, vietano alla nostra anima di....pensare, di agire... e siamo un fuoco senza cenere,....nessuna traccia del nostro passaggio. La mia solitudine non dipende dalla presenza od assenza di persone; al contrario, io odio...
Post
09/10/2014 14:19:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    3

...far male.

25 luglio 2014 ore 00:14 segnala


Per evolversi la vita deve fare male.
Il dolore è una terraferma.
L’uomo sicuramente può contare sul dolore perchè è l’unica cosa,
da sempre.
La gioia è errabonda.
Da tempo ho una febbre insolita,
una febbre che brucia.
Sono diventata adiposa e grassa come una qualsiasi donna ansiosa,
e non so più fare miracoli,
proprio perchè non so più soffrire.
E’ il dolore che ci fa crescere ed è il dolore che ci fa morire.
Se togliamo il dolore,
togliamo il tavolo sul quale mangiamo ogni giorno.
Senza dolore finiremmo costretti a mangiare per terra…
(Alda Merini)
caf65f31-bef3-4aec-96c9-9eedc1db0f81
« immagine » Per evolversi la vita deve fare male. Il dolore è una terraferma. L’uomo sicuramente può contare sul dolore perchè è l’unica cosa, da sempre. La gioia è errabonda. Da tempo ho una febbre insolita, una febbre che brucia. Sono diventata adiposa e grassa come una qualsiasi donna ansiosa...
Post
25/07/2014 00:14:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    7