313 di corsaaa

21 febbraio 2017 ore 16:31 segnala


Quando credi di esser stato privato di tutto ricordati della tua anima
Lei altro non e' che un contenitore con saccoccia di emergenza
che contiene un pacchetto molto speciale
E' il pacchetto di felicita'
che sara' tristezza se ne consumerai il prezioso contenuto tutto per te'
ma che dara' i suoi straordinari effetti solo se con giusto rapporto numerico
ne userai in compagnia di chi ti sta accanto
lasciandone anche un po' per chi ti sta lontano


Dal blog di @Versoditraverso


Buon ascolto ;-)

3f82ad7a-d334-4d58-98aa-b7bdee916b87
« immagine » Quando credi di esser stato privato di tutto ricordati della tua anima Lei altro non e' che un contenitore con saccoccia di emergenza che contiene un pacchetto molto speciale E' il pacchetto di felicita' che sara' tristezza se ne consumerai il prezioso contenuto tutto per te' ma che...
Post
21/02/2017 16:31:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Osservatoglio 8 Ossessionario

21 febbraio 2017 ore 11:54 segnala


Art 2697 c.c. (che non vuol dire centilitri :many )


Chi intende far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti :fuma
che ne costituiscono il fondamento


Non intendo annoiarvi con la solita storia di quei vagatrollini
vagagiranti che dopo esser stati messi su questo avviso da parte del giudice hanno abbandonato le cose del mondo per cominciare un percorso di ricerca con tanto di lume alla mano sprofondando nel labirinto della filosofia cercando la pietra a fondamento dell'edificio del diritto in generale finendosi a perdere sulla panchina dove Stanlio e Ollio ancor oggi stazionano (come in un loro famoso film) e rimanendo scioccati dal pollice accendisigari anziche dal fatto di aver incontrato di persona i summenzionati :-))) ovvero gli orsu' citati :-))) ;ma ! ma, intendo rompervi letteralmente le orbite dei pianeti con ben altra questione.


Infatti,segue....chi invece eccepisce l'inefficacia di tali fatti ossia eccepisce che il diritto affermaTIO s'e' modificaTIO(un po' di latino :hoho ) o estinto :amen
dovra provare i fatti su cui l'eccezione si fonda.



Stringendo la questione come fosse besciamella il signor Pantagruel
ci ha posto l'ipotesi in cui un convenuto anziche eccepire i fatti per estinguere o modificare il diritto introducendo nuovi fatti diversi da quelli a sostegno della ipotesi dell'attore (che e' l'unico modo per provare la falsita di quei fatti) sostiene invece che i fatti sono esattamente come li racconta l'attore ma che il fatto pur rispondendo a realta' e' falso.
Non avendo molto senso la questione il giudice chiede spiegazioni ed il convenuto spiega che ogni fenomeno della realta avviene perche era gia deciso in potenza che accadesse in quella maniera,ma che stiamo nella triste condizione di non sapere se avvengono per merito di una potenza che ha cominciato ad esistere da un certo punto in poi o da una potenza che esiste da sempre,e che potendo avvenire i fatti solo per una o per l'altra egli asserisce che quei fatti sono invece avvenuti per merito di una potenza che non e' ne l'una ne' l'altra...
...


Racconto fornito gentilmente da autore il quale ha chiesto espressamente di pubblicarlo con riassunto in terza dimensione e privato del finale


P.S. Un carissimo lettore mi ha gentilmente mandato un seguito della storia pregandomi di non pubblicare il suo nome perche' non apparendo lui direttamente fra i commenti ma facendolo inserire nel post anonimamente da me avrebbe agito(non ho capito se lui o il commento) esttamente come ha agito la potenza estranea alle altre due nel racconto.

Commento:Praticamente il giudice chiede all'eccettore di dimostrare che e' stata la potenza estranea a far accadere il fatto,ma siccome l'eccipiente dice che per legge basta portare le prove dei fatti ed il fatto e' lo stesso portato dall'attore e quindi non serve ripetere;allora il giudice chiede come e' possibile che un segmento di realta in cui un fatto avviene contiene un fatto coerente con tutti i criteri di verita' ma che risulta essere falso nella sua sostanza, e l'eccettoforo risponde dicendo che cio' accade perche' una potenza falsa introduce una realta' falsa che falsifica di conseguenza anche i fatti che accadono in quella sezione di realta',ma alla domanda del giudice di dimostrare che e' falsa quella potenza l'eccettista risponde che non sta a a lui portare la dimostrazione del fatto in giudizio ma al giudice che sostiene che esista la potenza vera e che solo quando verra' portata la potenza vera in giudizio allora l'eccettizio portera' a mo' di prova la potenza falsa in qualita' eccezione verso la potenza vera.

Grazie,mi viene solo da dire che qui sono uno piu pazzo di un altro. ;-(

ed3cbcd3-441f-44fe-9c33-642b6051fda1
« immagine » Art 2697 c.c. (che non vuol dire centilitri :many ) Chi intende far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti :fuma che ne costituiscono il fondamento Non intendo annoiarvi con la solita storia di quei vagatrollini vagagiranti che dopo esser stati messi su questo avviso ...
Post
21/02/2017 11:54:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

UmanEta 5

19 febbraio 2017 ore 06:39 segnala


Espressione di un indeterminato istante dove cio' che precede si mescola con cio' che succede,dove si va in due su un motorino ma a guidare e' il passeggero che siede di dietro,nella fretta di prendere la strada che porta a ponente si finisce per sbagliare e perdere pure quella che porta a levante,manco fossimo al bivio fra Destra e Manca.
Passando per la via ci rassicura il cartello col suo nome,allora sicuri di aver sbagliato proseguiamo ma ci accorgiamo di essere nella strada giusta perche' in citta c'e il monellaccio che si diverte a scambiare tutti i cartelli con i nomi delle vie spostandoli e scambiandoli in maniera casuale fra di loro,ma senza volerlo in questa circostanza li ha spostati in maniera tale che letti uno di seguioto all'altro creavano esattamente la trama della storia,che fortuna.
Giungiamo finalmente al posto dove ci eravamo dati appuntamento,e' un bel quartiere,i palazzoni hanno la struttura simile alla distribuzione del diritto attorno alla propria matrice;ecco,a meta della via ci sono anche gli altri ,appena arrivati.
La via e' assolata malgrado sia mattina presto,e c'e' anche una bellissima bisca dentro cui potremmo parcheggiare,ma siccome siamo in ritardo lasciamo i motorini fra lo spazio che c'e tra una auto e l'altra parcheggiate al centro della via.
L'occasione che ci raduna e' il funerale di Giancavolo.
In questa atmosfera giovanile e di mesta attesa ci avviamo a casa di Gian.
Ci sono anche altre persone,ci accomodiamo e to',guarda la,arriva Giancavolo che ci saluta come niente fosse e con l'atteggiamento di chi ci vuol proporre un affare immobiliare.
Cosi nasce spontanea la domanda
"Gianca',ma tu non dovevi essere morto a quest'ora?"
"eh si,ma siccome avete sbagliato strada il destino e cambiato esiete arrivati qui in un momento in cui io ero ancora vivo se non fossi morto".
Adesso e tutto chiaro,ci serviamo le bibite fresche per festeggiare e accendiamo la TV,che sta dando in diretta una corsa da sogno,dove a correre c'e un solo atleta,della srie il gusto della competizione.
Un estraneo Inglese molto vicino allo schermo con molta serieta stile opinionista della domenica si rivolge a noi e ci dice
"He is not neutral".
Allora io forte di una furbizia senza limiti rispondo mestamente ma con calma,molta calma
"No,He is NEUTRAL".


Racconto che e stato pubblicato con il permesso dell'autore ma con l'obbligo di riassumerlo in terza dimensione e privandolo del suo finale
ae75f41c-36a6-469a-8e24-4d7fe046137e
« immagine » Espressione di un indeterminato istante dove cio' che precede si mescola con cio' che succede,dove si va in due su un motorino ma a guidare e' il passeggero che siede di dietro,nella fretta di prendere la strada che porta a ponente si finisce per sbagliare e perdere pure quella che p...
Post
19/02/2017 06:39:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Nemo iudis in causa propria

13 febbraio 2017 ore 14:30 segnala


Se ammettiamo che un giudice(senza i fra c ed e) non possa emetter sentenza in una causa in cui ha interessi personali coinvolti sfruttando non so bene quale cogenza del brocardo summenzionato si potrebbe formulare l'ipotesi che allora il buon cittadino i cui diritti sono tutelati dallo stato in cui ha lo status di cittadino e che abbia la capacita giuridica si possa rifiutare di ricorrere alla giustizia perche essa sarebbe di parte a vantaggio del cittadino stesso in quanto la legge che lo tutela e' una legge non di terzi ma dello stato a cui appartiene egli stesso,quindi come conseguenza dovrebbe rivolgersi ad un giudice (senza i fra c ed e) che appartiene ad uno stato che ad egli sia terzo e quindi imparziale.


Ma il paradosso viene quando portando il concetto ora espresso al limite ne segue che un giudice(sempre senza i fra c ed e)per poter applicare la legge che amministra dovrebbe essere un essere totalmente al di fuori dal campo di applicabilita di quella stessa legge che applica verso terzi.

Ammettendo tale affermazione possa concretizzarsi in qualche maniera ne segue un giudice (senza la i etc) non umano (speriamo anche non disumano :hihi ).

Ammettiamo che sia divino ( e che non esista un qualcosa che possa essere non umana e non divina) il brocardo continua ad avere valore perche un essere divino non puo amministrare la legge divina (ma quella terrestre si :hoho ) percio nelle cose umane in cui interviene una legge divina dovrebbe amministrare un giudice (senza.... :hehe )
umano.

Sicche al divino toccherebbe il giudicar di cose umane e agli uomini di cose divine.

Ma e' valido il criterio di applicare un brocardo che proviene da fonti materiali a leggi di provenienza divina?
Ossia,con quale criterio si puo stabilire che anche un giudice divino non puo giudicare qualora nella causa ci sia un suo interesse personale?
Sicuramente per mera logica ma vuota di ragioni sostanziali.
Come per esempio dicendo che siccome a Saulo fu una apparizione a dirgli quel che doveva fare allora diciamo che se c'e una divinita che si fara viva lei da qualcuno per dirgli quello che deve fare,che e' un ragionamento basato su un fatto esplicito narrato da religiosi utilizzato come legge per costruire un nuovo fatto ipotetico conforme all'interpretazione che abbiamo fatto del fatto :mmm
64265f4b-ac54-4538-8130-f720b5221eb1
« immagine » Se ammettiamo che un giudice(senza i fra c ed e) non possa emetter sentenza in una causa in cui ha interessi personali coinvolti sfruttando non so bene quale cogenza del brocardo summenzionato si potrebbe formulare l'ipotesi che allora il buon cittadino i cui diritti sono tutelati da...
Post
13/02/2017 14:30:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Attribuire

12 febbraio 2017 ore 15:35 segnala


Guardo l'azzurro del cielo dal riflesso sui parabrezza delle auto parcheggiate
....nel frattempo i convenuti resistono in giudizio :pianto
1c7c5873-accd-470f-8e8f-4c89a8201ce7
« immagine » Guardo l'azzurro del cielo dal riflesso sui parabrezza delle auto parcheggiate ....nel frattempo i convenuti resistono in giudizio :pianto
Post
12/02/2017 15:35:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    7

UmanEta 4

09 febbraio 2017 ore 18:47 segnala


Non ci rimane che cercar l'amore laddove non esiste
Non ci rimane che cercar l'amore laddove
Non ci rimane che cercar l'amore
Non ci rimane
che cercar
L'addove
f2affa2f-fcb7-4044-95b7-16c1e1126674
« immagine » Non ci rimane che cercar l'amore laddove non esiste Non ci rimane che cercar l'amore laddove Non ci rimane che cercar l'amore Non ci rimane che cercar L'addove
Post
09/02/2017 18:47:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Biancospino

09 febbraio 2017 ore 15:03 segnala



le comunicazioni di cancelleria possano essere eseguite anche a mezzo telefax o a mezzo posta elettronica

E ho detto tutto


3256f21a-4e6b-4fe2-8b1a-dbf6a356d542
« immagine » le comunicazioni di cancelleria possano essere eseguite anche a mezzo telefax o a mezzo posta elettronica E ho detto tutto « video »
Post
09/02/2017 15:03:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    2

UmanEta 3

09 febbraio 2017 ore 14:11 segnala


L'ombra evapora via con se'
L'ombra evapora via con
L'ombra evapora
L' ra
omb a rev ap op
L'
ome va o
L' va
or


L'
e4cf67af-6261-431d-ab81-1d5d0503382e
« immagine » L'ombra evapora via con se' L'ombra evapora via con L'ombra evapora L' ra omb a rev ap op L' ome va o L' va or L'
Post
09/02/2017 14:11:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    7

UmanEta 2

08 febbraio 2017 ore 16:56 segnala


Le stelle stanno li a fotografarci immortalando il divenire
Le stelle stanno li a fotografarci immortalando il
Le stelle stanno li a fotografarci immortalando
Le stelle stanno li a fotografarci
Le li a fotografarci immortalando il
Le fotografarci immort ndo i iven re
ogi imar e steanno li a fotogarci immorli a fo ta ando il imm
6bbe66f9-57ab-4e5c-af2b-6041fec3e764
« immagine » Le stelle stanno li a fotografarci immortalando il divenire Le stelle stanno li a fotografarci immortalando il Le stelle stanno li a fotografarci immortalando Le stelle stanno li a fotografarci Le li a fotografarci immortalando il Le fotografarci immort ndo i iven re ogi imar e ste...
Post
08/02/2017 16:56:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    5