.

12 settembre 2018 ore 21:45 segnala
Questo Ambarimbancilgoldo doveva essere anche un po una ghiacciaia per render cristalli il vento che i tuoi passi muovono quando vivi la tua vita senza pensare a me,sulla tua strada,con i tuoi amori e le tue gioie.
Penso (certe volte che passo ore sfogliando pagine) che magari un brandello di quelle parole lette siano entrate per un attimo nei tuoi occhi e che ora io le stia rileggendo ed in un certo senso mi sento in tal modo illuso di essermi avvicinato alla tua vita.
Ed invece nulla,nulla,già,altro che curve entusiastiche che con la loro centripetosità tolgono la noia dai verdi cupi e dai pensieri ristagnanti.
Noiose parole,pochi flashback casuali a svegliare pensieri incomprensibili ed io che come un matto continuo ad affannarmi in questo giro sulle ruote della speranza e i rocchetti delle marce imperniati sul mio orgoglio;tanta strada ed ancora rifiuto di credere ciò che ho già capito,cioè che è finita e che questa cotta per te espressa qui e così è ora che finisca e che ripulisca un po' i muri che ho imbrattato con lo stesso tergicristallo che si usa per chiarire i concetti della mente.
Tnte parole e nessun problema risolto.
Volevo salire a tè come una melodia oltrepassando i limiti che convenzioni e leggi di natura impongono ma cado lentamente con la stessa curva del bel fiore colto dal prato che si piega morente su sestesso dopo poche ore di cattività.
5e63796f-edc4-4587-a287-474be556bc69
Questo Ambarimbancilgoldo doveva essere anche un po una ghiacciaia per render cristalli il vento che i tuoi passi muovono quando vivi la tua vita senza pensare a me,sulla tua strada,con i tuoi amori e le tue gioie. Penso (certe volte che passo ore sfogliando pagine) che magari un brandello di...
Post
12/09/2018 21:45:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.