.

16 settembre 2018 ore 09:23 segnala
Ho attaccato la jella ai ganci come un filo e ci ho steso il vento usando le chele di una aragosta così che adesso in questa calma di aria piatta io e te ci possiamo godere il sole di tutti i giorni perduti a combattere i morsi del tempo.
Purtroppo non avevamo le sdraie così abbiamo spaccato in due un cocomero e abbiamo usato le due metà per sederci. :nurse


Vi avevo detto di non toccare quel frutto :pipistrello



Ma veramente ci era stato raccomandato di non mangiarne se lei non ricorda bene 0:-)


Io ricordo tutto,io so tutto :hell


Noi non sappiamo nulla,come è possibile allora che è il frutto della conioscenza eh,su,ce lo spieghi un po? :angel



Uhff così mi costringete a cacciarvi da qui senza la scusa del frutto (scherzo :-) )


Va,beh,ce ne andiamo di nostra volontà,buon divertimento a te e quel serpentone amico tuo



Nora en Pure You make me float
5351578f-03cf-4eb1-bf0a-e8bba8a11c2c
Ho attaccato la jella ai ganci come un filo e ho steso il vento con le chele di una aragosta così che adesso in questa calma di aria piatta io e te ci possiamo godere il sole di tutti i giorni perduti a combattere i morsi del tempo. Purtroppo non avevamo le sdraie così abbiamo spaccato in due un...
Post
16/09/2018 09:23:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. vagarsenzameta 16 settembre 2018 ore 10:28
    Ho attaccato la jella ai ganci come un filo e ci ho steso il vento usando le chele di una aragosta così che adesso in questa calma di aria piatta io e te ci possiamo godere il sole di tutti i giorni perduti a combattere i morsi del tempo.
    Purtroppo non avevamo le sdraie così abbiamo spaccato in due un cocomero e abbiamo usato le due metà per sederci.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.