Osservatoglio 8 Ossessionario

21 febbraio 2017 ore 11:54 segnala


Art 2697 c.c. (che non vuol dire centilitri :many )


Chi intende far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti :fuma
che ne costituiscono il fondamento


Non intendo annoiarvi con la solita storia di quei vagatrollini
vagagiranti che dopo esser stati messi su questo avviso da parte del giudice hanno abbandonato le cose del mondo per cominciare un percorso di ricerca con tanto di lume alla mano sprofondando nel labirinto della filosofia cercando la pietra a fondamento dell'edificio del diritto in generale finendosi a perdere sulla panchina dove Stanlio e Ollio ancor oggi stazionano (come in un loro famoso film) e rimanendo scioccati dal pollice accendisigari anziche dal fatto di aver incontrato di persona i summenzionati :-))) ovvero gli orsu' citati :-))) ;ma ! ma, intendo rompervi letteralmente le orbite dei pianeti con ben altra questione.


Infatti,segue....chi invece eccepisce l'inefficacia di tali fatti ossia eccepisce che il diritto affermaTIO s'e' modificaTIO(un po' di latino :hoho ) o estinto :amen
dovra provare i fatti su cui l'eccezione si fonda.



Stringendo la questione come fosse besciamella il signor Pantagruel
ci ha posto l'ipotesi in cui un convenuto anziche eccepire i fatti per estinguere o modificare il diritto introducendo nuovi fatti diversi da quelli a sostegno della ipotesi dell'attore (che e' l'unico modo per provare la falsita di quei fatti) sostiene invece che i fatti sono esattamente come li racconta l'attore ma che il fatto pur rispondendo a realta' e' falso.
Non avendo molto senso la questione il giudice chiede spiegazioni ed il convenuto spiega che ogni fenomeno della realta avviene perche era gia deciso in potenza che accadesse in quella maniera,ma che stiamo nella triste condizione di non sapere se avvengono per merito di una potenza che ha cominciato ad esistere da un certo punto in poi o da una potenza che esiste da sempre,e che potendo avvenire i fatti solo per una o per l'altra egli asserisce che quei fatti sono invece avvenuti per merito di una potenza che non e' ne l'una ne' l'altra...
...


Racconto fornito gentilmente da autore il quale ha chiesto espressamente di pubblicarlo con riassunto in terza dimensione e privato del finale


P.S. Un carissimo lettore mi ha gentilmente mandato un seguito della storia pregandomi di non pubblicare il suo nome perche' non apparendo lui direttamente fra i commenti ma facendolo inserire nel post anonimamente da me avrebbe agito(non ho capito se lui o il commento) esttamente come ha agito la potenza estranea alle altre due nel racconto.

Commento:Praticamente il giudice chiede all'eccettore di dimostrare che e' stata la potenza estranea a far accadere il fatto,ma siccome l'eccipiente dice che per legge basta portare le prove dei fatti ed il fatto e' lo stesso portato dall'attore e quindi non serve ripetere;allora il giudice chiede come e' possibile che un segmento di realta in cui un fatto avviene contiene un fatto coerente con tutti i criteri di verita' ma che risulta essere falso nella sua sostanza, e l'eccettoforo risponde dicendo che cio' accade perche' una potenza falsa introduce una realta' falsa che falsifica di conseguenza anche i fatti che accadono in quella sezione di realta',ma alla domanda del giudice di dimostrare che e' falsa quella potenza l'eccettista risponde che non sta a a lui portare la dimostrazione del fatto in giudizio ma al giudice che sostiene che esista la potenza vera e che solo quando verra' portata la potenza vera in giudizio allora l'eccettizio portera' a mo' di prova la potenza falsa in qualita' eccezione verso la potenza vera.

Grazie,mi viene solo da dire che qui sono uno piu pazzo di un altro. ;-(

ed3cbcd3-441f-44fe-9c33-642b6051fda1
« immagine » Art 2697 c.c. (che non vuol dire centilitri :many ) Chi intende far valere un diritto in giudizio deve provare i fatti :fuma che ne costituiscono il fondamento Non intendo annoiarvi con la solita storia di quei vagatrollini vagagiranti che dopo esser stati messi su questo avviso ...
Post
21/02/2017 11:54:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. DOLCEMAIRIM 21 febbraio 2017 ore 15:47
    E se i fatti venissero rigettati in giudizio? Miiiiiiii... sarebbe un fattaccio fatto di fatti vomitevoli! :pissdx :dito3 :pisssx
  2. vagarsenzameta 21 febbraio 2017 ore 16:10
    @DOLCEMAIRIM Eh si,tutto un vomitarsenzatregua :devilfurbo
  3. Moscan.sx 10 giugno 2017 ore 14:38
    GIURO CHE HO PIANTO DAL RIDERE ..IO E UN GIUDICE TUTELARE AL QUALE HO RACCONTATO CON TRACCIA VOCALE WHATSAPP IL TUO SCRITTO....DA MORIRE.. :many :many

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.