Poesia nucleo propulsivo

12 novembre 2016 ore 10:48 segnala


NON ESSER PRESUNTUOSI NON VUOL DIR ESSERE SEMPLICI,ESSERE SEMPLICI NON VUOL DIRE ESSERE BANALI,ESSERE BANALI NON VUOL DIRE ESSERE STUPIDI,ESSERE STUPIDI NON VUOL DIRE ESSERE INUTILI,ESSERE INUTILI NON VUOL DIRE NON SAPER AMARE.

DALLA BACHECA.....CON AFFETTO :bacio


IL DOLORE E' TIRANNO,MA SE VI SI AGGIUNGE LA SOFFERENZA ASSIEME POSSONO DIVENIRE UN DIO,PENSIERO CHE PUO' CAPIRE SOLO COLUI CHE PREDESTINATO ALLA VITA ETERNA E' DOVUTO PASSARE PER QUESTO MIX INFERNALE IMMOTIVATAMENTE,MA ALLO STESSO TEMPO PENSIERO CHE PUO' SCRIVERE ANCHE CHI NON AMA NE ESSERI SPIRITUALI NE ESSERI VIVENTI.

DALLA BACHECA

IL MALE PUO ANCHE FARE DEL BENE,NON E UN CASO CHE IL SERPENTE VOLEVA LIBERARE L'AGNELLO DALLA CROCE.POVERO SERPENTE,HA TUTTO IL MALE DEL MONDO DI DENTRO MA E' CONDANNATO PER SEMPRE A POTER FAR SOLO IL BENE,MENO CHE IN QUELLA OCCASIONE,CHISSA' PERCHE'.

DALLA BACHECA




:bacio :bacio
4ac8170f-829e-4b86-bebb-68b5d0e54a2c
« immagine » NON ESSER PRESUNTUOSI NON VUOL DIR ESSERE SEMPLICI,ESSERE SEMPLICI NON VUOL DIRE ESSERE BANALI,ESSERE BANALI NON VUOL DIRE ESSERE STUPIDI,ESSERE STUPIDI NON VUOL DIRE ESSERE INUTILI,ESSERE INUTILI NON VUOL DIRE NON SAPER AMARE. DALLA BACHECA.....CON AFFETTO :bacio IL DOLORE E' TI...
Post
12/11/2016 10:48:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. UnPostoSullaTerra 16 novembre 2016 ore 17:19
    -la leggerezza nel vivere non è segno di superficialità, ma di padronanza dell'essere

    - il dolore serve a ricordarci il ns essere....labili
  2. vagarsenzameta 16 novembre 2016 ore 17:21
    Si,la vita presa alla leggera puo essere anche molto poetica
  3. UnPostoSullaTerra 16 novembre 2016 ore 17:25
    ..la accettazione che "non tutto il desiderato" è possibile.....che alcune cose sono inevitabili, .......quando navighiamo non si possono evitar le onde.....ma vanno "cavalcate"
  4. vagarsenzameta 16 novembre 2016 ore 17:27
    Si,adeguarsi al meglio e sempre un 'impresa,delle volte bisogna scendere a patti e prendere cio che non abbiamo scelto e dimenticare cio che desideravamo,pero,non si sa mai,delle volte possono cambiare le variabili in gioco e chissa,magari accade l'impossibile o l'inaspettato.
  5. UnPostoSullaTerra 16 novembre 2016 ore 17:30
    cambierei solo l'inizio, eliminando adeguarsi ....Prendere il meglio è...etc..etc :-)
  6. vagarsenzameta 16 novembre 2016 ore 17:32
    potere alle parole :-)
  7. UnPostoSullaTerra 16 novembre 2016 ore 17:33
    potere alle parole per esprimere cio che la mente....pensa
  8. vagarsenzameta 16 novembre 2016 ore 17:34
    Nel mio caso le parole mi stimolano apensare altrimenti non saprei da dove cominciare :-p
  9. UnPostoSullaTerra 16 novembre 2016 ore 17:37
    :flower
  10. vagarsenzameta 16 novembre 2016 ore 17:38
    Grazie,l'ho messa fra i miei preferiti cosi quando ho tempo leggo i suoi post. :-)
  11. gandalf3 20 novembre 2016 ore 15:56
    “Lo studentucolo che sa un po' di latino e di storia, l'avvocatuzzo che è riuscito a strappare uno straccetto di laurea alla svogliatezza e al lasciar passare dei professori crederanno di essere diversi e superiori anche al miglior operaio.”
    Antonio Gramsci
  12. vagarsenzameta 20 novembre 2016 ore 16:20
    @gandalf3 Grazie del commento e della visita,ma poi alla fine cerchiamo ognuno a modo proprio di mettere del nostro meglio,pensiamo a chi non e ne laureato e a chi non riesce a inserirsi nel mondo del lavoro,la disoccupazione e il vero tema centrale che preoccupa tutti ora,buonaserata :-)
  13. gandalf3 20 novembre 2016 ore 16:36
    Mia cara,io pur dovendo vivere tutte le problematiche del pensionato,mi ritengo fortunato perché ho una pensione...e penso ai giovani che con questo andazzo...
  14. vagarsenzameta 20 novembre 2016 ore 16:38
    @gandalf3 :hop tiriamo avanti

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.