Un pensiero per nulla serio

07 giugno 2018 ore 08:28 segnala
Non c'è nessun altro all'infuori di lui
ma noi si deve amare il prossimo.
Bè,ma se manca un prossimo all'infuori di lui
noi non si ha un altro prossimo da amare.
Dai,non che io sia tutto questo amore di prossimo,anzi,però mi stupidisce….scusate,stupisce come un fellon della mia fatta riesca a pensar di un prossimo da amare che però non si può amare perché non ve ne è all'infuori di lui o anche se ci fosse è come se non contasse,pur rimanendo che ,per volontà sua,noi si deve amar un prossimo.
Ma insomma,si,son solo misere evidenziazioni di non evidenti piccole contraddizioni che saltano agli occhi perché tratto le parole come atomi e non per quello che sono,ma immaginate se ci fossero altri deficenti come me che interpretano le parole in questo modo,ne seguirebbe che siamo dannati...o forse abbiamo semplicemente bidsogno di parole disposte in altro modo,in modo che le capiamo per quello che sono e per quello che dicono.
Però,pensandoci,nessuno al'infuori di lui,noi che solo amare il prossimo,ma poi non c'è un vero e proprio prossimo perchè l'insieme degli oggetti alla fine siamo sempre noi,non sempre gli stessi,erto,noi si muore,però sempre noi,ed io,che pur se non amo il prossimo granchè,mi tormento perché un vero e proprio prossimo neanche c'è,un prossimo così estraneo che a vederlo ti verrebbe da dire
"Aoh,c'è qualqun altro all'infuori di lui".


XXX 343345we_adF1.ke


@Chetagliaporti?
d5684860-88df-4e3f-ab7f-e66d7e9ef52d
Non c'è nessun altro all'infuori di lui ma noi si deve amare il prossimo. Bè,ma se manca un prossimo all'infuori di lui noi non si ha un altro prossimo da amare. Dai,non che io sia tutto questo amore di prossimo,anzi,però mi stupidisce….scusate,stupisce come un fellon della mia fatta riesca a...
Post
07/06/2018 08:28:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. vagarsenzameta 07 giugno 2018 ore 08:29
    Non c'è nessun altro all'infuori di lui
    ma noi si deve amare il prossimo.
    Bè,ma se manca un prossimo all'infuori di lui
    noi non si ha un altro prossimo da amare.
    Dai,non che io sia tutto questo amore di prossimo,anzi,però mi stupidisce….scusate,stupisce come un fellon della mia fatta riesca a pensar di un prossimo da amare che però non si può amare perché non ve ne è all'infuori di lui o anche se ci fosse è come se non contasse,pur rimanendo che ,per volontà sua,noi si deve amar un prossimo.
    Ma insomma,si,son solo misere evidenziazioni di non evidenti piccole contraddizioni che saltano agli occhi perché tratto le parole come atomi e non per quello che sono,ma immaginate se ci fossero altri deficenti come me che interpretano le parole in questo modo,ne seguirebbe che siamo dannati...o forse abbiamo semplicemente bidsogno di parole disposte in altro modo,in modo che le capiamo per quello che sono e per quello che dicono.
    Però,pensandoci,nessuno al'infuori di lui,noi che solo amare il prossimo,ma poi non c'è un vero e proprio prossimo perchè l'insieme degli oggetti alla fine siamo sempre noi,non sempre gli stessi,erto,noi si muore,però sempre noi,ed io,che pur se non amo il prossimo granchè,mi tormento perché un vero e proprio prossimo neanche c'è,un prossimo così estraneo che a vederlo ti verrebbe da dire

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.