Frittata di patate al forno

13 marzo 2019 ore 08:02 segnala


La frittata di patate al forno è un secondo piatto semplice e gustoso ideale anche come antipasto.
Una ricetta facilissima che consente molte varianti.
La cottura al forno, alternativa alla frittura in padella, rende questa frittata con le patate leggera ma ugualmente saporita.

INTRODUZIONE

Le frittate sono la classica pietanza salva cena per mille ottime ragioni: sono buonissime, semplici da fare, versatili e sempre apprezzate da tutti.
La frittata di patate al forno che vi proponiamo è una versione più leggera, ma altrettanto squisita, della classica frittata di patate.
Il procedimento è molto semplice: le patate a fettine vengono prima sbollentate e poi cotte in teglia insieme alle uova e al parmigiano.
Così preparata questa frittata al forno risulta morbida e delicata nel gusto, perfetta come secondo piatto o antipasto.
Aggiungendo qualche cubetto di formaggio tipo emmentaler e del prosciutto cotto a listarelle, si trasforma in un piatto unico facile da trasportare per una gita fuori porta.
Spesso le frittate si rivelano una soluzione per riutilizzare ingredienti che avanzano da altre preparazioni.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 15 MIN
TEMPO COTTURA: 45 MIN
PORZIONI: 4-6 PORZIONI

INGREDIENTI:

PER UNO STAMPO DA 22 CM DI DIAMETRO

• 600 g di patate
• 4 uova
• 60 g di parmigiano reggiano grattugiato
• 2 cucchiai di latte
• olio extravergine di oliva
• prezzemolo tritato
• sale
• pepe nero
• noce moscata

COME PREPARARE: FRITTATA DI PATATE AL FORNO

1
Per realizzare la frittata di patate al forno iniziate per prima cosa a sbucciare le patate.
Lavatele, asciugatele e affettatele sottilmente con un coltello o con una mandolina.
Trasferitele in una casseruola, copritele con acqua fredda e fatele cuocere
per 10 minuti: dovranno risultare un po' intenerite, ma non troppo.
Scolatele e tenetele da parte.
In una ciotola sbattete le uova con 40 g di parmigiano, il latte, il prezzemolo tritato, la noce moscata, sale e pepe.





2
Aggiungete le patate ancora tiepide e mescolate con molta delicatezza fino a ricoprirle completamente, senza romperle.
Trasferitele all'interno di uno stampo a cerniera, o di una teglia, da 22 cm di diametro foderato di carta forno.
Livellate in modo da disporre le fettine tutte orizzontali e spolverizzate con il parmigiano reggiano tenuto da parte.





3
Cuocete nel forno già caldo a 180° per 30 minuti, quindi fate dorare per altri 5 minuti con il grill prima di sfornare.
Servite la frittata di patate al forno calda o fredda a piacere



243b3faf-3995-48b8-bbf6-0f9bfc84851b
« immagine » La frittata di patate al forno è un secondo piatto semplice e gustoso ideale anche come antipasto. Una ricetta facilissima che consente molte varianti. La cottura al forno, alternativa alla frittura in padella, rende questa frittata con le patate leggera ma ugualmente saporita. IN...
Post
13/03/2019 08:02:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment

Minestra di fagioli

28 febbraio 2019 ore 07:47 segnala


La minestra di fagioli è un primo piatto facile da preparare e molto gustoso. Realizzata con fagioli borlotti e ditalini è un piatto nutriente, adatto anche a chi segue una dieta vegetariana.
Accompagnata da un secondo di verdure costituisce un pasto sano e completo.

Vi proponiamo la facile ricetta della minestra di fagioli, caldo e gustoso primo piatto.
Da proporre a cena in famiglia, ma anche agli amici, è preparato con i ditalini e i fagioli borlotti, come nella più classica delle tradizioni.
La pasta e fagioli è un primo piatto tipico italiano che appartiene alla tradizione povera della nostra cucina, invero grandiosa e ricchissima in termini di gusto e
sapore.
Numerose sono le ricette regionali: si va dalla pasta e fagioli alla veneta, la Pasta e fasioi, che vede protagonisti i preziosi fagioli di Lamon, ai Pisarèi e
fagioli piacentini, fino alle versioni meridionali che variano sia per il tipo di fagioli impiegati, sia per la consistenza che si fa sempre più densa scendendo lungo lo stivale.
I fagioli borlotti vanno tenuti a bagno per 10-12 ore, ma una volta che sono ammollati i tempi di preparazione e cottura si riducono a un'ora circa.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 10 MIN
TEMPO COTTURA: 50 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 200 g di ditalini (o altra pasta corta)
• 450 g di fagioli borlotti già ammollati
• 2 spicchi d'aglio
• salvia fresca
• 2 cucchiai di concentrato di pomodoro
• 500 ml di acqua
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe

COME PREPARARE: MINESTRA DI FAGIOLI

1
Per realizzare la minestra di fagioli, per prima cosa lessate i fagioli borlotti in acqua salata per circa 40 minuti.
Trascorso questo tempo scolateli, conservando due mestoli di acqua di cottura.
In una casseruola fate dorare l'aglio nell'olio, eliminate i due spicchi, quindi unite la salvia e i fagioli cotti.
Mescolate e fate insaporire per qualche minuto. Aggiungete l'acqua calda e il concentrato di pomodoro.
Lasciate cuocere per 10 minuti mescolando di tanto in tanto.





2
Salate, pepate. Prelevate un mestolo di fagioli e frullate il resto della zuppa con un frullatore a immersione fino a ottenere una crema.
Unite i fagioli tenuti da parte e portate a bollore. Unite la pasta e cuocete per il tempo indicato sulla confezione controllando spesso che non si attacchi al fondo della pentola.
In questa fase, se necessario, aggiungete poca acqua di cottura dei fagioli che avevate tenuto da parte.





3
Al termine della cottura trasferite la minestra di fagioli nei piatti di servizio e portatela in tavola ben calda, cospargendo a piacere con una macinata di pepe.

2e69b991-54d7-4468-8a49-25f4b9050ae9
« immagine » La minestra di fagioli è un primo piatto facile da preparare e molto gustoso. Realizzata con fagioli borlotti e ditalini è un piatto nutriente, adatto anche a chi segue una dieta vegetariana. Accompagnata da un secondo di verdure costituisce un pasto sano e completo. Vi proponiamo l...
Post
28/02/2019 07:47:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Minestra con orzo e legumi

08 febbraio 2019 ore 07:38 segnala


La minestra con orzo e legumi è un primo piatto facile e veloce da preparare, adatto anche a chi segue una dieta vegetariana.
Gli ingredienti che compongono questa gustosa zuppa, perfetta per scaldarsi durante le giornate più fredde, sono infatti legumi, cereali e verdure.
Ingredienti economici e, perlopiù, facilmente reperibili.

INTRODUZIONE

La minestra con orzo e legumi è un piatto perfetto per riscaldarsi durante le fredde giornate autunnali e invernali.
Una zuppa gustosa e sana che a piacere potete arricchire aggiungendo all'orzo e ai legumi anche un altro cereali come il farro; se piace, potete poi completare il
piatto con una nota piccante, versando a filo dell'olio extravergine di oliva aromatizzato al peperoncino.
Questo primo è adatto anche a chi segue una dieta vegetariana perché a base di legumi, cereali e verdure; un piatto che, inoltre, comporta una spesa economica
a base di ingredienti comuni e facilmente reperibili.
La minestra con orzo e legumi è una ricetta semplice che, seguita nei suoi pochi passaggi vi permetterà di preparare in soli 10 minuti un piatto delizioso, che
consigliamo di portare in tavola ancora caldo.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 10 MIN
TEMPO COTTURA: 3H
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 100 g di orzo
• 100 g di fagioli borlotti
• 50 g di lenticchie
• 50 g di ceci
• 50 g di fagioli cannellini
• 2 litri di brodo vegetale
• 1 carota
• 1 costa di sedano
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe

COME PREPARARE: MINESTRA CON ORZO E LEGUMI

1
La sera prima mettete a bagno i fagioli e i ceci.
Cuocete separatamente tutti i legumi: ceci, fagioli borlotti, fagioli cannellini e
lenticchie.
Lavate, sbucciate e tagliate a pezzettini la carota.
Tagliate anche il sedano a pezzettini e lasciate soffriggere il tutto in casseruola con 2 cucchiai di olio extravergine di oliva.





2
Aggiungete alla casseruola i legumi, l'orzo e il brodo.
Lasciate cuocere a fuoco moderato per circa 30 minuti.
Servite con un filo di olio e una macinata di pepe nero.

189cd2c9-73c6-4cd6-aa4f-e873d1deb344
« immagine » La minestra con orzo e legumi è un primo piatto facile e veloce da preparare, adatto anche a chi segue una dieta vegetariana. Gli ingredienti che compongono questa gustosa zuppa, perfetta per scaldarsi durante le giornate più fredde, sono infatti legumi, cereali e verdure. Ingredien...
Post
08/02/2019 07:38:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment

Zuppa d'orzo

01 febbraio 2019 ore 08:28 segnala


La zuppa d'orzo è un primo a base di orzo perlato, verdure e carne affumicata di maiale e può essere preparata utilizzando sia il brodo di carne che l'acqua.
Chiamata anche Gerstensuppe, questa ricetta rappresenta un caldo e saporito piatto tipico dell'Alto Adige, perfetto per scaldare una fredda giornata invernale.

INTRODUZIONE

Sostanziosa e corroborante, la zuppa d'orzo è il piatto perfetto per ritemprarsi dalle rigide temperature delle giornate invernali.
Chiamata anche Gerstensuppe, è un piatto tipico dell'Alto Adige a base di orzo perlato, verdure e carne affumicata di maiale (pancetta o speck).
Può essere portata a cottura con il brodo di carne o, come nella nostra versione, con acqua.
In ogni caso, una volta pronta, la zuppa d'orzo assumerà quell'inconfondibile
sapore che è possibile assaporare nei rifugi di montagna.
È un piatto a lunga cottura: sono necessarie infatti circa 2 ore, ma è anche molto pratico perché non richiede particolari attenzioni durante il tempo di cottura.
L'orzo, protagonista in questa ricetta, è un cereale di grande rilevanza per la nostra salute.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 15 MIN
TEMPO COTTURA: 2H
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 100 g di speck
• 100 g di orzo perlato
• 1 carota
• 1 porro
• 1 costa di sedano
• 1 patata
• 1 piccola cipolla
• 1 litro e 1/2 d’acqua (in alternativa brodo di carne)
• erba cipollina
• sale
• pepe

COME PREPARARE: ZUPPA D'ORZO

1
Tagliate lo speck a cubetti e raccoglietelo in una casseruola capiente.





2
Ponete sul fuoco e, quando la parte grassa è diventata trasparente, aggiungete l’orzo ben lavato.
Mescolate, versate l’acqua e cuocete a fuoco basso per circa 1 ora e mezzo mescolando di tanto in tanto.





3
Aggiungete la carota, la costa di sedano e la patata tagliate a piccoli pezzi, unite il porro e la cipolla affettati, salate e cuocete ancora per circa 30 minuti.





4
Ritirate, trasferite la zuppa in singole ciotole o in una zuppiera e servitela ben calda aggiungendo erba cipollina tagliuzzata a piacere



d26e0cc5-c81c-40d4-ae07-a0738d75a391
« immagine » La zuppa d'orzo è un primo a base di orzo perlato, verdure e carne affumicata di maiale e può essere preparata utilizzando sia il brodo di carne che l'acqua. Chiamata anche Gerstensuppe, questa ricetta rappresenta un caldo e saporito piatto tipico dell'Alto Adige, perfetto per scald...
Post
01/02/2019 08:28:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment

Cardi e patate

24 gennaio 2019 ore 07:55 segnala


Cardi e patate sono un contorno molto semplice e versatile.
Questa ricetta è composta da verdure in tegame che accompagnano con gusto molti secondi piatti di carne arrosto, uova e formaggi.
Ortaggio dal sapore unico e inconfondibile il cardo è ricco di proprietà nutritive ed è buonissimo.
Cardi e patate formano un incontro davvero delizioso!

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 30 MIN
TEMPO COTTURA: 60 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INTRODUZIONE

Cardi e patate sono un contorno molto gustoso particolarmente adatto ad accompagnare secondi piatti di carne al forno e arrosto.
Il sapore unico e inconfondibile del cardo viene qui esaltato proprio dalla semplicità di ingredienti e procedimento.
Il cardo è un tipico ortaggio invernale dalle straordinarie qualità organolettiche e dalle ottime proprietà nutrizionali, forse ancora troppo poco conosciuto e consumato.
È un parente stretto del carciofo e nella varietà coltivata, edibile a differenza di quella selvatica, è simile nell'aspetto a un grosso sedano, caratterizzato da costole generalmente spinose.
Cucinare i cardi non è difficile per quanto pulirli richieda un po' di attenzione e pazienza.
Per cuocerli è infatti necessario eliminare tutti i filamenti che si trovano sulla superficie della costa, con un pelapatate o un coltello affilato.
L'attenzione posta verrà però ampiamente ricompensata da questo ortaggio buonissimo ricco di sali minerali e dalle proprietà disintossicanti e depurative.
Molto diffuso in Piemonte, dove vengono coltivate le qualità più pregiate e famose come il Gobbo del Monferrato, il Cardo di Chieri e il Cardo di Asti, il cardo è
l'ingrediente principe della Bagna cauda.
Si presta ad infinite altre preparazioni ed è ottimo fritto, in padella, al forno.

INGREDIENTI:

• 1 kg e mezzo di cardi
• 1/2 limone
• 1/2 cipolla
• 1 peperoncino
• 3 patate
• olio exravergine di oliva
• sale
• pepe

COME PREPARARE: CARDI E PATATE

1
Per preparare cardi e patate dedicatevi innanzitutto alla pulizia e alla snervatura dei cardi.
Eliminate la parte finale del cespo tagliandolo alla base.
Staccate le singole coste e, se sono molto larghe, tagliatele a metà nel senso della lunghezza.
Procedete quindi ad eliminare tutti i filamenti esterni con l'aiuto di un pelapatate.
Tagliateli a pezzi di circa 4 centimetri e tuffateli mano a mano in acqua acidulata con limone per evitare che anneriscano.
Sciacquateli bene per eliminare ogni residuo terroso e lessateli, in acqua bollente e salata, insieme a mezzo limone.
Fateli cuocere per almeno 30 minuti quindi scolateli.
Riducete le patate a tocchetti all'incirca delle stesse dimensioni dei cardi.





2
Preparate un trito di cipolla e peperoncino e lasciatelo rosolare in olio in un tegame piuttosto largo.
Quando la cipolla è diventata trasparente, unite i cardi e le patate.
Salate, pepate e unite un bicchiere di acqua tiepida.
Mescolate bene e lasciate cuocere per circa 30 minuti a fuoco medio-basso. Trasferite quindi cardi e patate su un piatto da portata e servite subito.



7f91c843-0384-4e62-84d5-6ba540621168
« immagine » Cardi e patate sono un contorno molto semplice e versatile. Questa ricetta è composta da verdure in tegame che accompagnano con gusto molti secondi piatti di carne arrosto, uova e formaggi. Ortaggio dal sapore unico e inconfondibile il cardo è ricco di proprietà nutritive ed è buoni...
Post
24/01/2019 07:55:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14
  • commenti
    comment
    Comment

Minestrone alla pugliese

18 gennaio 2019 ore 08:43 segnala


PROCEDIMENTO

Possibilmente scegliete le cime di rapa che abbiano le cimette in fiore perché sono più saporite.
Lessatele in acqua salata per una decina di minuti, poi separate i gambi dai fiori.
Tritate i gambi insieme con le cipolle, mettete il trito in una pentola e insaporitelo con tre cucchiai d’olio, un pizzico di pepe e un po’ di peperoncino.
Dopo cinque minuti versate un litro e mezzo d’acqua calda e fate sobbollire per un’ora e tre quarti.
Quindi immergetevi la pasta, mescolate e unite i fiori delle cimette.
Mescolate e portate a cottura.
Spegnete.
Cospargete di pecorino, mescolate bene e fate riposare il minestrone per alcuni minuti.
Insaporite con un altro pizzico di pepe e uno di peperoncino, due cucchiai d’olio crudo e servitelo.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 45 MIN
TEMPO COTTURA: 2H E 10 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 900 g di cime di rapa
• 2 cipolle
• 150 g di pasta tipo tortiglioni
• 3 cucchiai di pecorino grattugiato
• peperoncino in polvere
• 5 cucchiai d’olio
• sale
• pepe
8e7bab54-a787-498b-a271-7fdb23d99a43
« immagine » PROCEDIMENTO Possibilmente scegliete le cime di rapa che abbiano le cimette in fiore perché sono più saporite. Lessatele in acqua salata per una decina di minuti, poi separate i gambi dai fiori. Tritate i gambi insieme con le cipolle, mettete il trito in una pentola e insaporitelo...
Post
18/01/2019 08:43:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

Patate croccanti in padella

11 gennaio 2019 ore 09:22 segnala


Un contorno di patatine in padella e a tavola sono tutti felici.
Queste patate croccanti in padella sono una ricetta super versatile che si adatta a ogni occasione, e stagione, e a molteplici secondi piatti di carne o di pesce.
Tante buone patate arrosto in padella più il profumino del timo e il contorno perfetto è servito!

INTRODUZIONE

Le patate in padella sono di gran lunga tra i contorni più amati e queste patate croccanti in padella sono saporite e veloci da preparare.
Ottenere patate croccanti fuori e morbide dentro è facile se si seguono pochi accorgimenti come prediligere le patate a pasta gialla, meno ricche di amido e più
compatte, lasciarle a bagno in acqua prima di cucinarle e alternare i momenti di cottura con e senza coperchio.
In breve tempo si ottiene un accompagnamento perfetto per secondi piatti di carne arrosto, in umido, alla griglia, per il pesce cotto al forno ma anche in aggiunta ad altri contorni di verdure per un ricco pranzo domenicale o una cena che preveda più portate.
Ricordate sempre che al momento dell'acquisto è buona norma scegliere patate dalla buccia liscia e intatta, priva di germogli e che vanno poi conservate al buio
perché se tenute alla luce possono sviluppare solanina, una sostanza potenzialmente tossica.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 10 MIN
TEMPO COTTURA: 30 MIN
TEMPO AMOLLO: 30 MIN
PORZIONI:4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 800 g di patate di media grandezza
• 40 g di burro
• 1 rametto di timo
• 1 spicchio d’aglio
• olio extra vergine di oliva
• sale in fiocchi
• pepe nero

COME PREPARARE: PATATE CROCCANTI IN PADELLA

1
Iniziate la preparazione delle patate croccanti in padella sbucciando i tuberi e lavandoli sotto l'acqua corrente.
Tagliate ogni patata in 8 spicchi grossi e trasferiteli in una ciotola colma d’acqua fredda dove li lascerete per 30 minuti.
L’ammollo delle patate servirà a non farle ossidare e per far loro perdere l’amido in eccesso che ne comprometterebbe la riuscita croccante.
Al termine dell'ammollo asciugate bene gli spicchi con un canovaccio pulito.





2
In una padella antiaderente fate fondere il burro con 2 cucchiaio di olio, unite per 2 minuti uno spicchio d’aglio e poi toglietelo.
Unite gli spicchi di patate e disponeteli uno accanto all’altro in modo che non si sovrappongano.
Fateli rosolare per 5 minuti,vpoi aggiustate di pepe e unite le foglioline di timo.





3
Coprite le patate con un coperchio e fatele cuocere per 15 minuti a fiamma bassa mescolandole di tanto in tanto con delicatezza, per evitare di romperle.
Quando saranno quasi pronte togliete il coperchio, alzate la fiamma e fatele dorare per altri 5 minuti.





4
Servite le patate croccanti in padella come contorno, guarnendole con dei fiocchi di sale.

d157c78f-2617-4feb-8e73-7b9be943ddcb
« immagine » Un contorno di patatine in padella e a tavola sono tutti felici. Queste patate croccanti in padella sono una ricetta super versatile che si adatta a ogni occasione, e stagione, e a molteplici secondi piatti di carne o di pesce. Tante buone patate arrosto in padella più il profumino ...
Post
11/01/2019 09:22:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment

Pasta ai fiori di zucca e pancetta

05 gennaio 2019 ore 13:16 segnala


Una pasta gustosa e cremosa con fiori di zucca e la pancetta croccante.
Un primo piatto con sapori e colori di stagione.
Una ricetta facile e veloce alla portata di tutti!
Scegliete il formato di pasta che preferite e sarà un successo.

INTRODUZIONE

Linguine, spaghetti, mezze maniche la pasta con i fiori di zucca si può realizzare con molti formati, in questa ricetta abbiamo usato dei rigatoni che, con i fiori di
zucca e la pancetta, in poco più di 15 minuti ci permettono di servire un primo piatto di pasta all'insegna della bella stagione.
I fiori di zucca richiedono attenzione nella pulizia, ma soprattutto qualora si vogliano preparare i fiori di zucca fritti o al forno, dove il fiore dovrà contenere il ripieno.
Le ricette con i fiori di zucca sono stuzzicanti.
Oltre alla felice combinazione di sapori, questa ricetta ha il vantaggio di essere facile e veloce, il condimento si prepara nel tempo di cottura della pasta.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 15 MIN
TEMPO COTTURA:20 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 400 g di rigatoni
• 200 g di fiori di zucca
• 150 g di pancetta affumicata
• 2 cucchiai di panna fresca
• 1 bustina di zafferano
• burro
• sale
• pepe

COME PREPARARE: PASTA AI FIORI DI ZUCCA E PANCETTA

1
Per preparare i rigatoni fiori di zucca e pancetta per prima cosa lavate i fiori di zucca, togliete loro i pistilli, asciugateli su carta da cucina e tagliateli a striscioline sottili.
In un tegamino lasciate sciogliere una noce di burro e insaporitevi la pancetta a
cubetti.





2
Aggiungete la panna, abbassate la fiamma e unite lo zafferano diluito in poca acqua calda.
Mescolate bene.





3
Lessate le pipette in abbondante acqua salata, scolatele piuttosto al dente, conditele con la salsa allo zafferano e con le striscioline di fiori di zucca.
Mantecate con poca acqua di cottura in modo da ottenere un risultato cremoso. Disponete la pasta ai fiori di zucca sul piatto da portata e servite subito a tavola completando con pepe fresco di mulinello.



14dd2e8b-0aa2-4be1-8fa6-0c0660bd4547
« immagine » Una pasta gustosa e cremosa con fiori di zucca e la pancetta croccante. Un primo piatto con sapori e colori di stagione. Una ricetta facile e veloce alla portata di tutti! Scegliete il formato di pasta che preferite e sarà un successo. INTRODUZIONE Linguine, spaghetti, mezze man...
Post
05/01/2019 13:16:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Lenticchie in umido

29 dicembre 2018 ore 16:45 segnala


Le lenticchie in umido sono un contorno sano e gustoso molto amato.
Tradizionalmente protagonista del cenone di San Silvestro, questa è una ricetta facile da realizzare e regala una pietanza deliziosa, buona da mangiare in ogni occasione.
Si può servire con secondi di carne ma anche come primo piatto.

INTRODUZIONE

Insieme a cotechino e zampone le lenticchie in umido sono la pietanza simbolo del cenone di San Silvestro, tradizionalmente servite nella notte di passaggio al nuovo anno come cibo benaugurale "porta soldi" e porta fortuna.
Dal punto di vista nutrizionale le lenticchie sono effettivamente molto preziose, poiché ricche di proteine vegetali, fibre e ferro.
La lenticchia è quindi un alimento di cui è fortemente consigliato il consumo.
Le lenticchie in umido sono evidentemente un ottimo contorno per salsicce e secondi piatti a base di carne di maiale.
Questa stessa ricetta può variare con la semplice aggiunta di spezie o erbe aromatiche: curry, paprika, curcuma e zenzero vi si abbinano benissimo, così come il rosmarino, il timo e la maggiorana.
Le lenticchie si impiegano in cucina più o meno come gli altri legumi: finiscono spesso e volentieri come ingrediente in minestre e zuppe.
Grazie alla loro dimensione, le lenticchie sono l'ideale per preparare alternative vegetariane o vegane di ragù e polpettine.
Le ricette con lenticchie sono dunque molto varie e sempre gustose.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 20 MIN
TEMPO COTTURA: 1H E 35 MIN
TEMPO AMOLLO: 2H
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 250 g di lenticchie
• 30 g di pancetta a cubetti
• 1 cipolla
• 1 costa di sedano
• 1 carota
• 1 foglia di salvia
• 400 g di polpa di pomodoro
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe nero

COME PREPARARE: LENTICCHIE IN UMIDO

1
La prima operazione da compiere per realizzare le lenticchie in umido è mettere le lenticchie secche a bagno in acqua fredda per alcune ore.
Eliminate quelle venute a galla, sgocciolate tutte le altre e raccoglietele in una casseruola.
Copritele con acqua fredda e lessatele per 1 ora.
Mondate le verdure e riducetele a dadini molto piccoli.
Scaldate tre cucchiai d’olio in un tegame, insaporitevi la foglia di salvia con la pancetta e unite la dadolata di verdure.
Dopo 10 minuti aggiungete la polpa di pomodoro tritata, oppure tre pomodori freschi, rossi e maturi, spellati, privati dei semi e tagliati a cubetti.
Regolate sale e pepe, cuocete per 15 minuti.





2
Sgocciolate le lenticchie lessate, trasferitele nel tegame del soffritto, mescolate e lasciatele insaporire per almeno 10 minuti.





3
Togliete dal fuoco, trasferite su un piatto da portata e servite subito le lenticchie in umido.

8a1fb357-f814-43f1-bac6-e33e77c32281
« immagine » Le lenticchie in umido sono un contorno sano e gustoso molto amato. Tradizionalmente protagonista del cenone di San Silvestro, questa è una ricetta facile da realizzare e regala una pietanza deliziosa, buona da mangiare in ogni occasione. Si può servire con secondi di carne ma anch...
Post
29/12/2018 16:45:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment

Spaghetti spezzati, zuppa di fagioli e lavanda

20 dicembre 2018 ore 08:24 segnala


INTRODUZIONE

Fresca d'estate, una pasta e fagiuoli, diranno i più.
Certo, avventarsi su di essa come lupi mannari alle tredici-e-trenta di una domenica di luglio potrebbe essere fatale.
Se invece te la prendi calma, ti diverti un po' con il giuoco degli spaghetti spezzati a mano, e lasci intiepidire - e addensare - la zuppa nella scodella allora vedrai.

PROCEDIMENTO

Cipolla, carota, sedano suderanno assieme nella casseruola, con poco olio.
Qualche pomidoro schiacciato darà colore.
I fagiuoli, borlotti e cannellini prelevati dai sacchetti che hai surgelato quest'inverno, hanno sobbollito mezz'ora in acqua salata.
Aggiungili al soffritto e lascia insaporire per un quarto d'ora, poi passa tutto:
al passaverdure se sei un nostalgico, al mixer se vai per le spicce.
Insaporisci la zuppa con sale, pepe, una macinata di cannella, un paio di chiodi di garofano, un peperoncino spezzato a mano e privato dei semi.
Ora gli spaghetti: spezzali a metà e poi ancora, poi immettili nella zuppetta, avendo cura di tenere tutto bagnato molle.
Al punto, versa nelle ciotole: ma la pasta dev'essere al dente forte, che s'ammoscerà nell'attesa.
Un filo d'olio, profuma con un fiore di lavanda appena colto poi in tavola con un bicchiere di pinot nero, a bassa temperatura in onta a tutte le convenzioni, garanzia di lussuria.

ESECUZIONE RICETTA: MEDIA
TEMPO PREPARAZIONE: 10 MIN
TEMPO COTTURA: 45 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 300g fagiuoli cannellini
• 300g fagiuoli borlotti
• cipolla
• carota
• sedano
• sale
• pepe
• cannella
• chiodi di garofano
• olio
• lavanda
• 200g di spaghetti di medio calibro
5aa24cab-990f-4512-aeea-48d88edb89e2
« immagine » INTRODUZIONE Fresca d'estate, una pasta e fagiuoli, diranno i più. Certo, avventarsi su di essa come lupi mannari alle tredici-e-trenta di una domenica di luglio potrebbe essere fatale. Se invece te la prendi calma, ti diverti un po' con il giuoco degli spaghetti spezzati a mano, ...
Post
20/12/2018 08:24:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    2