Torta Raffaello

13 ottobre 2018 ore 09:40 segnala


La torta Raaello è un dessert goloso, ispirato alle più famose praline al cocco e cioccolato bianco, che si realizza con facilità in meno di un'ora.
Altamente scenografica nel suo totale candore la torta Raffaello è perfetta anche come originale dolce di compleanno.

INTRODUZIONE

Ispirata alle famosissime praline omonime la torta Raffaello è una scenografica torta al cioccolato bianco e cocco.
Il procedimento per realizzarla è facile e veloce: si tratta di un dolce composto da tre strati di pan di Spagna farciti con una crema irresistibile a base di mascarpone, ricotta, cocco e mandorle.
Bella e decorativa la torta Raffaello è un dessert adatto a molte occasioni, da un dopocena con gli amici a una festa di compleanno.
E se decidete di preparare in casa i dischi per la base vi basterà seguire la ricetta del Pan di Spagna raddoppiando le dosi e utilizzando uno stampo da 24 cm di
diametro.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE:: 30 MIN
TEMPO COTTURA: 15 MIN
PORZIONI: 10 PORZIONI

INGREDIENTI:

PER LA TORTA
• 3 dischi di pan di Spagna da 24 cm di diametro
• 200 g di cioccolato bianco
• 100 g di wafer alla vaniglia
• 250 g di ricotta
• 250 g di mascarpone
• 80 g di zucchero a velo
• 1/2 bacca di vaniglia
• 70 g di farina di cocco
• 50 g di mandorle a lamelle
• 250 ml di panna fresca
• cocco rapè e scaglie di cocco per la decorazione

PER LA BAGNA

• 100 ml di acqua
• 50 g di zucchero semolato
• 1/2 cucchiaino di aroma di mandorla

COME PREPARARE: TORTA RAFFAELLO

1
Iniziate la preparazione della torta Raaello
dala bagna: unite lo zucchero e l’acqua in una casseruola e portate a bollore.
Abbassate il fuoco e fate sobbollire per 10 minuti, mescolando spesso per far sciogliere lo zucchero. Spegnete, unite l’aroma di
mandorla e lasciate in infusione. Fate raffreddare
prima di utilizzare. Nel frattempo dedicatevi alla preparazione della torta.
Tritate i wafer nel mixer fino a polverizzarli e teneteli da parte.





2
Spezzettate il cioccolato bianco e fatelo sciogliere a bagnomaria oppure nel microonde.
In quest’ultimo caso abbiate cura di estrarlo dal forno ogni 30 secondi per mescolarlo, fino a quando sarà completamente fuso.
Raccogliete in una ciotola capiente la ricotta, il mascarpone, lo zucchero a velo e i semi di vaniglia estratti dalla bacca. Lavorate il tutto a crema con l'ausilio di uno sbattitore elettrico.





3
Unite i wafer polverizzati, le mandorle a lamelle, la farina di cocco e amalgamate.
Aggiungete anche il cioccolato bianco fuso e mescolate bene fino a ottenere un composto omogeneo.
Prelevatene ora 5 cucchiai e ponete in frigorifero, vi servirà per realizzare i tartufi che andranno a comporre la decorazione finale.





4
Montate la panna e incorporatela in più riprese alla massa, con movimenti delicati dal basso verso l’alto per non smontare.
Ponete su un piatto il primo disco di pan di Spagna e imbibitelo leggermente con la bagna preparata.





5
Spalmatevi sopra circa un terzo della crema al mascarpone e livellate con una spatola.
Disponete il secondo disco di pan di
Spagna e ripetete l'operazione con bagna e crema.
Coprite infine con il terzo, e ultimo, disco di pan di Spagna.
Spennellatelo con la bagna e ricoprite interamente il dolce con la farcia rimasta.
Livellate bene superficie e bordi e ricopriteli con il cocco rapè.
Con il composto rimasto formate delle palline uguali tra loro e passatele nel cocco grattugiato fino ad avvolgerle completamente.
Disponete i “tartufini” ottenuti sulla superficie della torta insieme al cocco a scaglie.
Tenete la torta Raffaello in frigorifero fino al momento di servirla.



0baa315f-ec68-46b7-a6e6-0a1908a7b3da
« immagine » La torta Raaello è un dessert goloso, ispirato alle più famose praline al cocco e cioccolato bianco, che si realizza con facilità in meno di un'ora. Altamente scenografica nel suo totale candore la torta Raffaello è perfetta anche come originale dolce di compleanno. INTRODUZIONE I...
Post
13/10/2018 09:40:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    16
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Zuppa di cipolle

08 ottobre 2018 ore 09:51 segnala


Una morbida zuppa di cipolle è quanto di più gradevole per riscaldare con gusto e delicatezza una cena autunnale.
Facile da realizzare, questa zuppa di cipolle gratinata è un primo piatto appagante.
Da gustare come una coccola.

Grande classico della cucina francese, e famosa in tutto il mondo, la zuppa di cipolle è piuttosto facile da realizzare partendo da pochi e semplici ingredienti:
cipolle bianche, o dorate, brodo, burro e farina.
Servita in cocotte individuali con fette di pane casereccio e formaggio groviera, viene poi gratinata in forno.
Un primo piatto caldo, confortevole e irresistibile!
Per una perfetta cottura delle cipolle è importante stufarle lentamente e per tutto il tempo indicato, fino a che avranno assunto un colore quasi trasparente.
Solo allora andrà aggiunto il brodo, in questo modo la cipolla non lo assorbirà e non risulterà "lessata".
La ricetta originale della soupe à l'oignon prevede l'impiego di brodo di carne ma chi non lo gradisce, o vuole realizzare una versione totalmente vegetariana di
questa minestra di cipolle può certamente sostituirlo con la stessa quantità di brodo vegetale.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 10 MIN
TEMPO COTTURA: 1H E 20 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 500 g di cipolle bianche
• 2 cucchiai di farina
• 1 cucchiaino di zucchero
• 1/2 bicchiere di vino bianco secco
• 1 foglia di alloro (facoltativo)
• timo fresco
• 500 g di brodo di carne caldo
• olio extravergine di oliva
• 1 noce di burro
• pane casereccio a fette
• 50 g di groviera grattugiato

COME PREPARARE: ZUPPA DI CIPOLLE

1
Per realizzare la zuppa di cipolle iniziate ad affettare sottilmente le cipolle e fatele stufare dolcemente in una casseruola con olio e burro per 20-25 minuti mescolando di tanto in tanto per non farle attaccare.
Quando saranno diventate trasparenti unite la farina e lo zucchero e mescolate fino a quando la farina prenderà colore.
Occorreranno circa 2 minuti.





2
Sfumate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.
Quando non si sentirà più l’odore di alcool unite il brodo caldo e aggiungete
l’alloro e il timo.
Regolate di sale e pepe e portate ad ebollizione.
Coprite la pentola e proseguite la cottura, a fuoco basso per circa 1 ora, mescolando di tanto in tanto.





3
Al termine di questo tempo trasferite la zuppa nelle cocotte di coccio individuali, adagiatevi sopra le fette di pane e spolverizzate il tutto con il goviera grattugiato.
Passate le cocotte in forno, sotto al grill, fino a quando il formaggio sarà sciolto e lievemente gratinato.
Sfornate, guarnite ogni porzione con un giro d'olio a piacere, qualche fogliolina di timo e una spolverata di pepe fresco e servite la zuppa di cipolle fumante.

f807b228-7463-49c9-a4c4-9da99d84b742
« immagine » Una morbida zuppa di cipolle è quanto di più gradevole per riscaldare con gusto e delicatezza una cena autunnale. Facile da realizzare, questa zuppa di cipolle gratinata è un primo piatto appagante. Da gustare come una coccola. Grande classico della cucina francese, e famosa in tu...
Post
08/10/2018 09:51:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14
  • commenti
    comment
    Comment

Zuppa di cavolo nero con pane toscano

03 ottobre 2018 ore 10:26 segnala


Un primo piatto gustoso, rustico e sano: la zuppa di cavolo nero con pane toscano è una minestra di verdure autunnale semplice da realizzare e dal sapore delizioso. Protagonisti il cavolo nero, uno degli ortaggi più ricchi dal punto di vista nutritivo e i fagioli cannellini.
Questa zuppa toscana è l'ideale per una corroborante cena in famiglia.

INTRODUZIONE

La zuppa di cavolo nero con pane toscano è un saporito primo piatto che si rifà alla tradizione popolare.
Semplice negli ingredienti è un concentrato di vitamine e sali minerali.
Il cavolo nero è infatti uno tra gli ortaggi più ricchi dal punto di vista nutrizionale, contiene una buona quantità di calcio e vitamina C e ha un forte potere antiossidante.
Della famiglia delle Brassicaceae, conosciute anche con il termine di Cruciferae, fanno parte oltre al cavolo nero una grande varietà tra i quali: cavolo cappuccio,
cavolo verza, cavolfiore, broccolo romanesco, broccolo, cavoletti di bruxelles, broccolo fiolaro, cavolo rapa, cime di rapa.
Di conseguenza sono tantissime le ricette della tradizione, e non, che prevedono i cavoli tra gli ingredienti.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 30 MIN
TEMPO COTTURA: 1H E 10 MIN
PORZIONI: 6 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 1 cipolla
• 2 coste di sedano
• 2 carote
• 3 mazzi di cavolo nero
• 3 zucchine
• 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
• 600 g di fagioli cannellini lessati (con la loro acqua)
• 6 fette di pane toscano (senza sale) raffermo
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe nero

COME PREPARARE: ZUPPA DI CAVOLO NERO CON PANE TOSCANO

1
Iniziate la preparazione della zuppa di cavolo nero con pane toscano cominciando dal soffritto.
Scaldate in una casseruola 4 cucchiai di olio, unitevi quindi la cipolla, 2 carote e il sedano tritati.
Fate rosolare a fuoco medio per 5-10 minuti.
Eliminate la costa centrale dalle foglie del cavolo quindi lavatele e tagliatele a striscioline.
Tagliate a rondelle le zucchine.





2
Aggiungetele nella casseruola e fate rosolare le verdure per qualche minuto, aggiustando di sale e pepe.
Unite il concentrato di pomodoro diluito in un bicchiere di acqua calda, coprite e fate cuocere per 30 minuti a fuoco dolce.





3
Nel frattempo frullate metà dei fagioli lessati e uniteli nella casseruola insieme a quelli interi.
Mescolate bene e se necessario aggiungete un po' dell'acqua di cottura dei cannellini.





4
Fate cuocere per altri 30 minuti finché il tutto sarà morbido e ben amalgamato. Disponete sulla base di una zuppiera le fette di pane e versatevi sopra la zuppa ben calda.





5
Aspettate circa 20 minuti affinché il pane sia ben ammorbidito e quindi portate in tavola la zuppa di cavolo nero con pane toscano.
Un segreto?
Il giorno dopo è ancora più buona.

68975c30-c853-48e3-8a9d-63d2bcdebb69
« immagine » Un primo piatto gustoso, rustico e sano: la zuppa di cavolo nero con pane toscano è una minestra di verdure autunnale semplice da realizzare e dal sapore delizioso. Protagonisti il cavolo nero, uno degli ortaggi più ricchi dal punto di vista nutritivo e i fagioli cannellini. Questa ...
Post
03/10/2018 10:26:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14
  • commenti
    comment
    Comment

Anelletti con melanzane e cernia

29 settembre 2018 ore 09:39 segnala


Gli anelletti con melanzane e cernia sono un primo piatto di pasta colorato, profumato e molto gustoso.

Questa ricetta dimostra ancora una volta come il pesce possa essere facile e veloce da cucinare.

Bastano davvero pochi passaggi per preparare questa pietanza estiva così invitante, adatta per le cene in famiglia, come per quelle con gli amici.

E allora buon appetito!

INTRODUZIONE

La ricetta degli anelletti con melanzane e cernia è semplice: si tratta di un appetitoso primo piatto di pasta, con pesce e verdura, molto facile e veloce da

preparare.

L'unica accortezza richiesta è quella di verificare che non siano presenti lische nei filetti di cernia prima di tagliarli.

Nel caso eliminatele con una pinzetta o, se sono presenti ai lati, rifilate i filettini.

La pasta impiegata, gli anelletti siciliani, costituisce un formato tipico e tradizionale dell'Isola, in particolar modo della zona intorno a Palermo dove il

ricchissimo Timballo di anelletti è il piatto principe delle domeniche a pranzo in famiglia, a casa o fuori porta.

Ma se gli anelletti al forno alla siciliana sono una squisitezza riconosciuta è anche vero che grazie a forma e dimensioni gradevoli si prestano altrettanto bene

per essere conditi e serviti al piatto.

Magari in versione pasta fredda.

La cernia è un pesce molto pregiato la cui carne soda e compatta è anche magra e facilmente digeribile.

È consigliabile impiegarla in preparazioni semplici che ne esaltino il sapore.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE

TEMPO PREPARAZIONE: 20 MIN

TEMPO COTTURA: 20 MIN

PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

320 g di pasta formato anelletti
1 melanzana tonda media
1 dozzina di pomodorini
250 g di filetti di cernia
1 mazzetto di basilico
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva
pepe nero
sale
COME PREPARARE: ANELLETTI CON MELANZANE E CERNIA

1

Per realizzare gli anelletti con melanzane e cernia lavate la melanzana, eliminate il picciolo, tagliatela prima a fette di circa un centimetro e poi a dadini.

Sbucciate l’aglio, eliminate l’anima centrale e grattugiatelo con una grattugia a fori medi.

Scaldate una grossa padella antiaderente, versatevi 4-5 cucchiai di olio, unite l’aglio e lasciatelo soffriggere per qualche secondo.

Aggiungete le melanzane e una presa di sale, mescolate e cuocetele coperte per 5-6 minuti.





2

Lavate e tagliate i pomodorini a metà e i filetti di cernia a striscioline, uniteli alle melanzane insieme a 4-5 foglie di basilico spezzettate e proseguite la cottura per altri 5-6 minuti.





3

Cuocete la pasta, scolatela al dente, versatela nella padella con le melanzane, i pomodorini e il pesce e completate con un filo di olio, una manciata di foglioline piccole di basilico e una generosa macinata di pepe fresco di mulinello.

Servite gli anelletti con melanzane e cernia caldi.



9244b34f-8caa-43df-943c-f8eb43ab6e46
« immagine » Gli anelletti con melanzane e cernia sono un primo piatto di pasta colorato, profumato e molto gustoso. Questa ricetta dimostra ancora una volta come il pesce possa essere facile e veloce da cucinare. Bastano davvero pochi passaggi per preparare questa pietanza estiva così invitant...
Post
29/09/2018 09:39:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Insalata di pasta con zucchine, ceci e pesto

25 settembre 2018 ore 11:04 segnala


L'insalata di pasta con zucchine, ceci e pesto è un primo piatto perfetto per l'estate: una ricetta facile da preparare con un tocco etnico grazie all'uso della paprika affumicata che insaporisce i legumi croccanti, cotti al forno.
Da provare subito!

Le insalate di pasta sono una delle soluzioni più amate d'estate per risolvere un pranzo in famiglia o una cena tra amici.
Non fa eccezione questa Insalata di pasta con zucchine, ceci e pesto, una ricetta facile da preparare con una piacevole nota etnica che la distingue dalle ricette di pasta fredda più classiche.
In questo primo piatto troviamo infatti i ceci, da insaporire con due cucchiaini di paprika affumicata e da cuocere in forno per circa 15 minuti, che danno alla
nostra pasta fredda un tocco croccante e super saporito.
Per questa versione abbiamo utilizzato una pasta corta come i fusilli perché mettono subito allegria in tavola, ma potete optare per la forma che preferite: dalle farfalle alle penne, passando per i ditalini.
Il pesto è un condimento che in particolare durante la bella stagione può essere utilizzato in modo trasversale in molte ricette.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 20 MIN
TEMPO COTTURA: 40 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 400 g di fusilli
• 150 g di ceci già cotti
• 2 zucchine scure
• 1 spicchio d'aglio
• 2 cucchiaini di paprika affumicata
• 4-5 cucchiai di pesto alla genovese
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe

COME PREPARARE: INSALATA DI PASTA CON ZUCCHINE, CECI E PESTO

1
Per prima cosa iniziate dai ceci arrostiti: poneteli all'interno di una ciotolina e conditeli con olio, sale, pepe e paprika affumicata.
Mescolate con un cucchiaio in modo da ricoprirli completamente e trasferiteli ben distesi su una teglia foderata di carta forno.
Fateli arrostire, girandoli spesso roteando la teglia, per circa 15 minuti sotto al grill alla massima potenza.
Sfornatene fate raffreddare.





2
Mondate le zucchine e tagliatele a cubetti.
Fatele saltare in padella con uno spicchio d'aglio fino a quando saranno ben dorate.
Ritirate e fate raffreddare.
Nel frattempo lessate la pasta in acqua bollente salata, scolatela al dente, quindi sciacquatela sotto acqua fredda in modo da bloccare la cottura.
Trasferitela in una ciotola.





3
Unite alla ciotola anche i ceci, le zucchine e il pesto.
Mescolate e, se necessario, aggiustate di sale e pepe.
Trasferite nei piatti da portata e servite.

8f389350-2b5d-4905-a0aa-fb50eb49be67
« immagine » L'insalata di pasta con zucchine, ceci e pesto è un primo piatto perfetto per l'estate: una ricetta facile da preparare con un tocco etnico grazie all'uso della paprika affumicata che insaporisce i legumi croccanti, cotti al forno. Da provare subito! Le insalate di pasta sono una d...
Post
25/09/2018 11:04:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Zucchine ripiene di gamberetti

22 settembre 2018 ore 11:39 segnala


Le zucchine ripiene di gamberetti sono un piatto saporito e versatile, ottimo sia per inaugurare una cena con amici che per esser servito come portata principale.
Il procedimento per realizzare questa ricetta è facile e poco elaborato; basterà
riempire le zucchine, precedentemente scavate, con la salsa a base di maionese e completare il ripieno con i gamberetti.
Buon appetito!

Questa è una ricetta è semplice e versatile a base di un abbinamento classico: gamberetti e zucchine.
Si tratta di un piatto che può essere servito come antipasto o secondo piatto e che prevede la realizzazione di una preparazione base della cucina, la maionese, che in questo caso viene insaporita con cipolla tritata finemente, qualche goccia di tabasco e ketchup.
Grazie a questa salsa queste zucchine ripiene di gamberetti risulteranno saporite, originali e sfiziose.
Considerate che tra il tempo di preparazione e quello di cottura le zucchine saranno pronte in 45 minuti.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 30 MIN
TEMPO COTTURA: 15 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

PER LE ZUCCHINE:
• 200 g di gamberetti sgusciati
• 8 zucchine medie
• 1 limone

PER LA SALSA:

• 1 tazza di maionese
• 1 cucchiaio di ketchup
• tabasco
• scalogno tritato a piacere
• maggiorana fresca

COME PREPARARE: ZUCCHINE RIPIENE DI GAMBERETTI

1
Lessate le zucchine in acqua poco salata a bollore per 8 minuti circa, scolatele, lasciatele rareddare.





2
Lessate per 3 minuti i gamberetti e fateli raffreddare.
Preparate la maionese, insaporitela con lo scalogno finemente tritato,
alcune gocce di tabasco e il ketchup.
Tagliate le zucchine per il lungo a metà, svuotatele della polpa ricavandone delle
barchette.





3
Riempitele con i gamberetti mescolati alla maionese.
Disponete sul piatto da portata, guarnite con strisce di buccia di limone tagliate molto sottilmente e foglioline di maggiorana fresca a piacere.



5cc83d82-e251-416e-864f-c2d542d38fa3
« immagine » Le zucchine ripiene di gamberetti sono un piatto saporito e versatile, ottimo sia per inaugurare una cena con amici che per esser servito come portata principale. Il procedimento per realizzare questa ricetta è facile e poco elaborato; basterà riempire le zucchine, precedentemente s...
Post
22/09/2018 11:39:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment

Spaghetti al baccalà

17 settembre 2018 ore 09:39 segnala


Gli spaghetti mediterranei con baccalà sono un piatto appagante, che regala sapori a non finire: in una dose generosa, questo primo piatto di mare può rappresentare un vero e proprio piatto unico, completo e soddisfacente.
Potete anche realizzarlo con gli avanzi di una cena più "importante" con il filetto di baccalà come portata principale.
Pronto in pochi minuti e capace di offrire più di quanto sembra.

INTRODUZIONE

Una ricetta veloce per una pasta al pesce?
Provate gli spaghetti mediterranei con baccalà.
Un primo piatto di mare low cost perché può essere realizzato anche con gli avanzi di una cena importante, con il filetto di baccalà nella portata principale.
Ovviamente si può anche acquistare il pesce appositamente per realizzare il piatto, in ogni caso la spesa sarà minima: basteranno pochi ritagli di questo pesce
saporito per creare una ricetta dagli ingredienti semplici e nutrienti.
Non solo un primo piatto, così ricco di gusto e con elementi bilanciati può diventare anche un piatto unico.
Il baccalà, infatti, ha elevate proprietà nutritive, è una fonte di vitamine e sali minerali, ha pochi grassi e un contenuto proteico maggiore rispetto a quello della carne.
Con le olive, la pasta e i pomodorini, il piatto è completo e in linea con una sana dieta mediterranea.
A volte si confonde il baccalà con lo stoccafisso, ad esempio, è in realtà stoccafisso quello usato per il baccalà alla vicentina, si tratta sempre di merluzzo, cambia solo la lavorazione: essiccazione.
E' un pesce molto versatile usato sia nei primi piatti che nei secondi.

COME PREPARARE: SPAGHETTI AL BACCALÀ

1
Per preparare gli spaghetti mediterranei con baccalà, cominciate spezzando uno spicchio d'aglio e soffriggetelo nella padella assieme all'olio.
Quando è appena brunito toglietelo.
Nel frattempo lavate e aprite i pomodori datterini in quattro parti.
Strizzate leggermente, per far perdere un po' d'acqua, poi mettete in padella e saltate brevemente.
Lavate e strizzate i capperi, e aggiungeteli.
Snocciolate le olive, verdi e nere, tagliatele a pezzi grossolani e aggiungetele.





2
Staccate la pelle dai ritagli di baccalà e spezzettatelo in modo irregolare, poi inseritelo in padella con gli altri ingredienti.
Alzate il bollore dell'acqua salata - attenzione, usate metà della dose consueta di sale - e calate gli spaghetti.





3
Dopo sette minuti di cottura (verificate il tempo anche sulla confezione) togliete gli spaghetti dall'acqua e aggiungeteli al sugo di baccalà, olive e pomodorini e saltate energicamente.
Togliete la padella dal fuoco, mettete un ciuffo di prezzemolo tritato e saltate ancora, brevemente.
Impiattate gli spaghetti mediterranei con baccalà e irrorate con un filo d'olio e una spruzzata di paprica.



f80ef90b-583d-4731-98e9-7fd216e19525
« immagine » Gli spaghetti mediterranei con baccalà sono un piatto appagante, che regala sapori a non finire: in una dose generosa, questo primo piatto di mare può rappresentare un vero e proprio piatto unico, completo e soddisfacente. Potete anche realizzarlo con gli avanzi di una cena più "imp...
Post
17/09/2018 09:39:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    16
  • commenti
    comment
    Comment

Tortellini in brodo

14 settembre 2018 ore 09:17 segnala


I tortellini in brodo sono un primo piatto di pasta ripiena tradizionale dell'Emilia Romagna.

Piccoli scrigni di pasta all'uovo che racchiudono un sontuoso ripieno di carne,

prosciutto crudo, mortadella e Parmigiano Reggiano, i tortellini fatti in casa sono una vera gloria della cucina italiana e sono immancabili sulla tavola delle feste.

INTRODUZIONE

I tortellini in brodo sono una ricetta popolare e tradizionale dell'Emilia Romagna.

Piccoli scrigni di pasta all'uovo ripiena che ricordano nella forma, secondo un poema secentesco, l'ombelico della dea Venere.

Se amate la pasta all'uovo scoprite la nostra ricetta base per farla in casa nelle sue forme più amate, dalle lasagne alle pappardelle.

Le due città di Bologna e Modena se ne contendono da sempre il primato e per quanto la disputa continui, come forse è giusto che sia, è stata la Dotta Confraternita del Tortellino a farne depositare la ricetta originale presso la Camera di Commercio bolognese.

Nella realtà, come accade per tutte le ricette tradizionali, ogni famiglia ha la propria, magari tramandata da generazioni di "zdore".

Alla base del ripieno vi è sempre prosciutto crudo, mortadella, lombo di maiale e Parmigiano Reggiano, in combinazioni e proporzioni che restano un segreto, custodito come un tesoro.

In alcune famiglie, per esempio, il lombo non viene cotto ma tritato a crudo.

La ricetta depositata però ne prevede la rosolatura, e lo consigliamo anche

noi: cuocendolo prima, infatti, oltre a evitare che la carne restringa in cottura e i tortellini risultino poi di forma meno regolare e meno gradevole, ne guadagna il

sapore.

L'ideale sarebbe inoltre (ancora una volta come da ricetta depositata) tritare finemente il ripieno con il battilardo, cioè il tradizionale tagliere in legno dove si tritano appunto carne, lardo e verdure. Oggi però è più semplice optare per un comune mixer da cucina o un tritacarne.

Di certo ciò che risulta fondamentale per la buona riuscita dei tortellini fatti in casa sono materie prime di ottima qualità sia per il ripieno, sia per il brodo che

dovrà essere, come risponderebbe ogni bolognese alla domanda "come cucinare i tortellini", rigorosamente brodo di carni miste o di cappone.

Infine una nota pratica: può essere utile sapere che i tortellini, al pari di altri tipi di tortelli e pasta ripiena, si possono congelare.

Al momento dell'utilizzo vanno buttati ancora surgelati nel brodo in leggera ebollizione e cotti per un paio di minuti dalla ripresa del bollore.

ESECUZIONE RICETTA: IMPEGNATIVA

TEMPO PREPARAZIONE: 2H E 30 MIN

TEMPO COTTURA: 15 MIN

LUOGO RIPOSO: A TEMPERATURA AMBIENTE

TEMPO RIPOSO: 60 MIN

PORZIONI: 4-6 PORZIONI

INGREDIENTI:

PER LA PASTA

4 uova
400 g di farina 00
PER IL RIPIENO

150 g di lombo di maiale
150 g di mortadella
100 g di prosciutto crudo
150 g di parmigiano reggiano grattugiato
1 uovo
noce moscata
sale
pepe
20 g di burro
INOLTRE

brodo di carne o brodo di cappone per servire
COME PREPARARE: TORTELLINI IN BRODO

1

Per preparare i tortellini in brodo dedicatevi in primo luogo al ripieno: tagliate il lombo a fettine e poi a dadini e fatelo rosolare in una padella antiaderente con una noce di burro senza salare.

Fate raffreddare e trasferite nel mixer insieme al prosciutto crudo, alla mortadella a fette, al parmigiano grattugiato, all'uovo e alla noce moscata.





2

Tritate il tutto più volte e in più riprese fino a ottenere un composto omogeneo.

Solo alla fine aggiustate di sale e pepe in base ai vostri gusti tenendo e conto che andrà poi avvolto dalla pasta.

Fate riposare in frigorifero, coperto con pellicola alimentare, possibilmente per una notte: in questo modo gli ingredienti si insaporiranno notevolmente.

Il giorno seguente preparate la pasta all'uovo.

Formate una palla con l'impasto e fatela riposare per 1 ora a temperatura ambiente all'interno di un sacchetto per alimenti.





3

Trascorso questo tempo stendete la pasta all'uovo in una sfoglia sottile con il metodo che preferite: con il matterello o con la sfogliatrice.





4

Utilizzando un tagliapasta liscio ricavate dei quadrati di 3-3,5 cm di lato e disponetevi al centro un po' di ripieno.

Coprite la parte di sfoglia che non state utilizzando nell'immediato per evitare che si secchi troppo.

Ripiegate ciascun quadrato a metà in modo da ottenere un triangolo.

Fate una pressione attorno al ripieno con le dita per far fuoriuscire l'aria e quindi sigillate.

Chiudete ad anello facendo combaciare i due angoli alla base girandoli attorno al dito e sovrapponendo un po' la pasta.

Confezionate i tortellini disponendoli a poco a poco su dei vassoi per la pasta che siano infarinati o ricoperti di carta forno perché i tortellini non si attacchino al fondo.





5

Cuocete i tortellini nel brodo di carne (o di cappone) prelevandoli con un mestolo quando saranno ben al dente.

Trasferite nei piatti da portata e servite i vostri tortellini in brodo ben caldi.

c881c3b2-1d9d-4d4a-9f3a-39ca51c96ab4
« immagine » I tortellini in brodo sono un primo piatto di pasta ripiena tradizionale dell'Emilia Romagna. Piccoli scrigni di pasta all'uovo che racchiudono un sontuoso ripieno di carne, prosciutto crudo, mortadella e Parmigiano Reggiano, i tortellini fatti in casa sono una vera gloria della cu...
Post
14/09/2018 09:17:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Passatelli in brodo

10 settembre 2018 ore 16:21 segnala


Direttamente dalla tradizione romagnola, la ricetta dei passatelli in brodo offre
un primo piatto facile e molto gustoso, preparato con ingredienti genuini come pangrattato e uova.
Scoprite come preparare in casa i passatelli sia davvero molto semplice!
Una ricetta adatta a un pranzo in famiglia saporito e sostanzioso, ideale per scaldarsi con un buon primo piatto in brodo.

INTRODUZIONE

I passatelli in brodo sono uno dei tipici primi piatti gustosi della tradizione gastronomica dell’Emilia Romagna.
Semplici e veloci da preparare, sono un ideale piatto della domenica in famiglia.
I passatelli si realizzano con ingredienti poveri.
Assomigliano a dei cilindri o a grossi spaghetti corti.
Seguendo la nostra ricetta, scoprirete come preparare in casa i passatelli in brodo molto facilmente, impastando insieme uova, pangrattato e parmigiano, con l’aggiunta di noce moscata e scorza di limone, che donano l'aroma caratteristico.
L’impasto si passa al "ferro per passatelli", ma va bene anche un semplice schiacciapatate.
La pasta si cuoce poi pochi minuti nel brodo di carne.
La ricetta del brodo è una preparazione base indispensabile in cucina, non solo per minestre e primi piatti della cucina regionale, come i passatelli in brodo, ma anche per molte altre preparazioni, incluse le prime minestre dei bambini, per le quali si prepara solitamente un brodo leggero di pollo, vitello o manzo.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 20 MIN
TEMPO COTTURA: 3 MIN
LUOGO RIPOSO: A TEMPERATURA AMBIENTE
TEMPO RIPOSO: 2H
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 1 litro e 1/2 circa di brodo di carne
• 100 g di pangrattato finissimo
• 100 g di parmigiano grattugiato
• 2 uova (circa 100 g)
• noce moscata
• buccia di limone grattugiata
• sale
• pepe

COME PREPARARE: PASSATELLI IN BRODO

1
Per preparare i passatelli per prima cosa dedicatevi per tempo al brodo.
In una ciotola raccogliete il pangrattato e il parmigiano reggiano grattugiato.
In una seconda ciotola sbattete le uova con sale, pepe, scorza di limone e noce moscata a piacere.
Iniziate ad amalgamare con una forchetta.





2
Impastate a mano fino a ottenere una palla liscia e morbida.
Qualora fosse troppo dura diluite con un po' di brodo, in caso fosse troppo tenera aggiungete altro pangrattato e parmigiano.
Avvolgete il tutto nella pellicola alimentare e fate riposare a temperatura ambiente per 2 ore.
Suddividete l'impasto a metà e fate passare ciascuna di esse, una alla volta e con una certa forza, attraverso uno schiacciapatate a fori larghi.
Dovrete ottenere dei passatelli di circa 4 cm.





3
In alternativa potete utilizzare il tipico "ferro": prelevate una porzione di impasto, stendetela allo spessore di circa 2 cm su una spianatoia infarinata e appoggiateci sopra l'attrezzo.
Fate pressione scorrendo lentamente in avanti in modo da far fuoriuscire i passatelli dagli appositi fori.
Raccoglieteli su un piatto oppure schiacciateli direttamente sulla casseruola con il brodo bollente.
I passatelli in brodo sono pronti dopo un paio di minuti quando verranno a galla.
Serviteli subito ben caldi.



2ce82001-273d-4b4a-8f27-e7d96c124462
« immagine » Direttamente dalla tradizione romagnola, la ricetta dei passatelli in brodo offre un primo piatto facile e molto gustoso, preparato con ingredienti genuini come pangrattato e uova. Scoprite come preparare in casa i passatelli sia davvero molto semplice! Una ricetta adatta a un pran...
Post
10/09/2018 16:21:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12
  • commenti
    comment
    Comment
    6

Pappardelle con cavolfiori alla crema di gorgonzola

06 settembre 2018 ore 10:03 segnala


Cercate un primo piatto invernale gustoso, facile e veloce da realizzare?
Le pappardelle con cavolfiori e crema di gorgonzola sono perfette.
Un primo di pasta fresca gradito in ogni occasione.
Il sapore delicato ma intenso dei cavolfiori si sposa perfettamente con l'inconfondibile gusto del gorgonzola.
A pranzo in famiglia o per una cena tra amici questa ricetta è sempre di sicura riuscita.

INTRODUZIONE

Le pappardelle con cavolfiori e crema di gorgonzola sono un primo piatto di pasta semplice negli ingredienti e veloce nella realizzazione ma al contempo ricco
e gustoso.
Una ricetta sfiziosa che si adatta a svariate occasioni, dal pranzo della domenica in famiglia, magari seguito da un secondo di carne super tradizionale, come l'arrosto di vitello, alla cena improvvisata con gli amici, quando una bella Insalata invernale può completare felicemente il pasto.
Il gorgonzola è un formaggio DOP della tradizione italiana ed è protagonista di tantissimi piatti.
Il cavolfiore è una verdura di stagione, ricco in vitamine, sali minerali e proprietà antiossidanti.
Il binomio cavolfiore gorgonzola, quindi, è vincente in ogni suo aspetto. Consigliamo qui di utilizzare un gorgonzola dolce che risulta più adatto sia per il suo sapore, deciso sì ma meno intenso di quello stagionato e piccante, sia perché meno erborinato e più cremoso.
Potete arricchire ulteriormente il piatto preparando le pappardelle in casa, e per far ciò basta seguire la nostra ricetta della pasta all'uovo, e distribuendo su ogni
piatto qualche gheriglio di noce.

ESECUZIONE RICETTA: FACILE
TEMPO PREPARAZIONE: 25 MIN
TEMPO COTTURA: 25 MIN
PORZIONI: 4 PORZIONI

INGREDIENTI:

• 280 g di pappardelle fresche
• 200 g di cavolfiori
• 150 g di gorgonzola
• aglio
• timo
• olio
• 20 g di burro
• 30 g di formaggio grattugiato
• latte
• sale
• pepe

COME PREPARARE: PAPPARDELLE CON CAVOLFIORI ALLA CREMA DI GORGONZOLA

1
Lavate e mondate i cavolfiori che serviranno per la preparazione delle pappardelle con cavolfiori alla crema di gorgonzola.
Separate le cimette e sbollentatele in acqua salata per circa dieci minuti. Scolatele con una schiumarola e conservate l’acqua di cottura.
In un pentolino, preferibilmente antiaderente, fate sciogliere una noce di burro e il gorgonzola a pezzetti.
Diluite se occorre con alcuni cucchiai di latte e fate attenzione che il composto non raggiunga mai il bollore mantenendo sempre il fuoco dolce.





2
In un tegame scaldate due o tre cucchiai d'olio, fate dorare lo spicchio d’aglio, eliminatelo e fate saltare i cavolfiori a fuoco medio-vivace per cinque minuti.
Nel frattempo portate a bollore la loro acqua di cottura.
Quando i cavolfiori sono pronti cospargeteli di timo e regolate di sale e pepe macinato al momento.
Lessate le pappardelle al dente, scolatele e passatele nella tegame con le cimette e la crema di gorgonzola.





3
Mescolate con delicatezza, roteando il tegame e facendo ben amalgamare le pappardelle con cavolfiori alla crema di gorgonzola.
Ritirate dal fuoco, completate con il formaggio grattugiato, pepe fresco e servitele subito.



759596fc-4603-4929-890b-af043366c8fe
« immagine » Cercate un primo piatto invernale gustoso, facile e veloce da realizzare? Le pappardelle con cavolfiori e crema di gorgonzola sono perfette. Un primo di pasta fresca gradito in ogni occasione. Il sapore delicato ma intenso dei cavolfiori si sposa perfettamente con l'inconfondibile ...
Post
06/09/2018 10:03:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    13
  • commenti
    comment
    Comment
    2