Risotto con peperoni appassiti, pomodori secchi e pinoli

05 dicembre 2017 ore 09:31 segnala


Il risotto e le sue mille varianti, quando c’è la voglia di sperimentare nuove tecniche e nuovi abbinamenti: si potrebbe spendere così questa composizione particolarmente gustosa, deliziosamente rotonda e decisamente persistente.
Invece si tratta del mestiere più antico della cucina, la possibilità di trasformare quello che c’è in casa in un piatto gustoso e grato.
Qui una saldo di pomodori secchi, un peperone, il fondo di una bustina di pinoli. E ovviamente, ottimo burro e ottimo formaggio.
Il Rhum alla fine della tostatura aggiunge una sfumatura esotica calda e gradevole.
Taglia il peperone in falde, elimina bianchi e semi, metti in forno a 120° per un’ora.
Elimina la pelle e taglia a listarelle.
Metti in ammollo i pomodori secchi, taglia a julienne.
Fai tostare il riso a secco, fino quando sarà troppo caldo per essere tenuto in mano.
Aromatizza con pepe e sale. Sfuma con un un bicchierino di rhum. Inizia a bagnare con acqua bollente salata.
Aggiungi il peperone e il pomodoro secco.
Gira bene fino a una cottura molto al dente.
Spegni, aggiungi il burro, il formaggio e i pinoli.
Spolverizza con un pizzico di paprica e di polvere di peperoncino, copri e lascia riposare tre o cinque minuti.
Servi, con una foglia di prezzemolo intera.

ESECUZIONE RICETTA: media
TEMPO PREPARAZIONE: 10 min
TEMPO COTTURA: 15 min
PORZIONI: 4 porzioni

INGREDIENTI

250g di riso Carnaroli
1 peperone rosso
4 pomodori secchi
sale
pepe
burro
grana
paprica
polvere di peperoncino
una manciata di pinoli
prezzemolo in foglie
2b4a5c62-92bd-4dac-afb3-6aa8a6b60ec8
« immagine » Il risotto e le sue mille varianti, quando c’è la voglia di sperimentare nuove tecniche e nuovi abbinamenti: si potrebbe spendere così questa composizione particolarmente gustosa, deliziosamente rotonda e decisamente persistente. Invece si tratta del mestiere più antico della cucina,...
Post
05/12/2017 09:31:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.