Tagliatelle al ragù bianco di scorfano

14 maggio 2017 ore 10:27 segnala


Fatevi sfilettare lo scorfano dal pescivendolo, ma conservate la testa e la lisca.

Trasferitele in una casseruola, unite un bicchiere di vino, 2 litri di
acqua, i gambi di prezzemolo, il timo, l’alloro, una costa di sedano e la
cipolla, portate a ebollizione, aggiungete una presa di sale grosso e cuocete
il brodo per circa 20 minuti.

Tagliate i filetti di scorfano a tocchetti, riducete il rimanente sedano a dadini, mondate le carote, lavatele e tagliatele prima a metà e poi a nastro con un pelapatate.

Schiacciate lo spicchio d’aglio, fatelo rosolare in una padella con 5 cucchiai di olio, eliminatelo, unite il sedano e le carote e cuoceteli per 2-3 minuti.

Aggiungete lo scorfano, lasciatelo insaporire, bagnatelo con il vino bianco rimasto e con 2 mestoli del brodo di pesce filtrato e proseguite la cottura su fiamma vivace per una decina di minuti.

Frullate le foglie di sedano con 2-3 cucchiai di olio e 2 cucchiai di brodo di pesce.

Cuocete le tagliatelle in acqua salata in ebollizione, scolatele molto al dente, terminate la cottura nella padella con il pesce e completate con il pesto di sedano.

ESECUZIONE RICETTA: facile
TEMPO PREPARAZIONE: 25 min
TEMPO COTTURA: 40 min
PORZIONI: 4 porzioni

INGREDIENTI

320 g di tagliatelle fresche all’uovo
1 scorfano di medie dimensioni
2 carote novelle
2 coste di sedano
foglie di un cuore di sedano
1 cipolla bionda
5-6 gambi di prezzemolo
2 rametti di timo
1 foglia di alloro
1 bicchiere e mezzo di vino bianco
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva
sale
sale grosso
dec83f27-e820-48bd-87a2-b41ddca072dc
« immagine » Fatevi sfilettare lo scorfano dal pescivendolo, ma conservate la testa e la lisca. Trasferitele in una casseruola, unite un bicchiere di vino, 2 litri di acqua, i gambi di prezzemolo, il timo, l’alloro, una costa di sedano e la cipolla, portate a ebollizione, aggiungete una presa d...
Post
14/05/2017 10:27:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.