Febbraio 2017

09 febbraio 2017 ore 15:32 segnala


L'ultimo dei guerrieri

Quanti sorrisi hai donato!
Sai se son stati colti?
Quanti furon contraccambiati?

Quante lacrime hai pianto!
Chi le ha viste?
Chi le ha asciugate?

Le porte restan chiuse
L'acqua cessa di scorrere
Le nubi son nere

Mai furon così gelide
le parole
non udite


(F. Cartbearer - Poeta Nomade)



1df368af-20c8-493d-a26e-6bfe2367009a
« immagine » L'ultimo dei guerrieri Quanti sorrisi hai donato! Sai se son stati colti? Quanti furon contraccambiati? Quante lacrime hai pianto! Chi le ha viste? Chi le ha asciugate? Le porte restan chiuse L'acqua cessa di scorrere Le nubi son nere Mai furon così gelide le parole non udite (...
Post
09/02/2017 15:32:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9

Commenti

  1. vagarsenzameta 09 febbraio 2017 ore 15:52
    Parole piu gelide di quel silenzio assenzio che tuono' come una sentenza a ciel sereno.
  2. Cilotta 09 febbraio 2017 ore 16:19
    splendida tripletta.
    :rosa
  3. leggendolamano 09 febbraio 2017 ore 16:21
    le nubi son serene.. un ossimoro che rappresenta uno stato d'animo che spesso mi trovo a condividere.
    Bella,
    Grazie per avercela offerta
  4. Njlo 09 febbraio 2017 ore 17:00
    L'ultimo, ma indispensabile, e coraggioso nella sua generosità, solo ma pervaso di grazia divina. Le sue lacrime scorrono ovunque e un giorno fioriranno le rocce, quando l'umano vedrà il precipizio ormai ai piedi.
    Io almeno lo credo e lo spero.

    Questo Poeta ogni volta mi tocca il Cuore.
  5. VirPaucisVerbo 09 febbraio 2017 ore 19:41
    @vagarsenzameta: a volte devono esserlo, le parole. Gelide! Grazie...
  6. VirPaucisVerbo 14 febbraio 2017 ore 09:27
    @cilotta: grazie!!! :rosa :rosa :rosa
  7. VirPaucisVerbo 14 febbraio 2017 ore 09:28
    @leggendolamano: grazie a te d'esser passato! :-)
  8. VirPaucisVerbo 14 febbraio 2017 ore 09:30
    @Njlo: ...fioriranno le rocce. E' una speranza che abbiamo in comune. Il poeta ti ringrazia. :rosa :rosa :rosa
  9. AllegroRagazzo.Morto 14 febbraio 2017 ore 22:48
    @VirPaucisVerbo
    più ti leggo più ciò che leggo mi porta a pensare di scrivere, ma ciò che scrivi tocca corde sottili e delicate, come i raggi di uan tela appena appena visibile, basta poco per non scorgerli e eppure sono lì, brillanti quasi nella rugida che li avvolge.

    Più ti leggo e più penso che trasmettere con le parole sia lavoro di pochi e tu sei in questi pochi, pochi come fuochi che sparsi nella notte sembrano solo pulvisclo stellare ma di fatto in quanto fuochi sono ardenti e brucianti...

    Più ti leggo e più resto qui per un poco a ripetere a mente le tue parole, osservandole quasi, pensado, ragionando... speranze, futuro, ricordi e sogni, pesanti o flebili questo non importa.
  10. semplicemente.1965 16 febbraio 2017 ore 12:37
    Pochi sono i sorrisi ricambiati, tante le lacrime non asciugate. Però sono convinta che se anche uno solo fu visto e una sola consolata si è compiuto il miracolo della vita.
  11. VirPaucisVerbo 17 febbraio 2017 ore 16:44
    @AllegroRagazzo.Morto: beh, a parte l'emozione di un commento così... Le tue parole sono lo stimolo a non smetter mai di scrivere, scrivere, scrivere.
    Grazie!
  12. VirPaucisVerbo 17 febbraio 2017 ore 16:45
    @semplicemente.1965: ne basta uno sincero, di sorriso, anche uno solo in tutta una vita perché indelebilmente si incida nel nostro cuore. :rosa
  13. ema.nuelaa 25 febbraio 2017 ore 22:45
    :cuore ...
  14. VirPaucisVerbo 20 marzo 2017 ore 14:27
    @ema.nuelaa: grazie! :cuore

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.