La Chattara volgare

29 settembre 2017 ore 14:21 segnala
(I fatti e le persone descritti sono reali, i loro nomi di pura fantasia)

La volgarità non ha nulla a che fare con l'ignoranza o con l'istruzione o con lo status sociale alto o basso.
La volgarità, come la cattiveria, è un qualcosa che si ha dentro e l'abbiamo tutti, sia chiaro, perchè tutti abbiamo a che fare con il volgo.
Ma tutti abbiamo un raziocinio che la tiene a bada.
Ora, quando questo è debole, o per rabbia o per passione o altro, ecco che diventiamo volgari.
Quando, al contrario, ci funziona bene questo raziocinio, se non la soffochiamo del tutto, la usiamo, il più delle volte per sarcasmo, humor, ... in tal caso, non risultiamo essere volgari.
Un vaffa detto in un determinato momento, può essere derisorio, divertente, ficcante, ma mai volgare!
In genere la volgarità ha insito in se un elemento fondamentale: l'esagerazione.
Nell'esempio di prima sul vaffa, se più volte ripetuto fino alla noia è certamente volgare.
In una giornata qualunque di chatta, mi imbatto su di un nick (sempre femminile, non ci posso far nulla) di una ragazza molto carina, dice il profilo anche della stessa mia città (non sono di Bologna).
Come al solito vedo prima di cosa si tratta.
Le rispondo in maniera ironica e Lei anche, aggiungendo un sorrisetto.
Inizia così una simpatica conversazione sull'argomento trattato al suo post. E' simpatica, educata, sotto i quaranta, carina, provo a questo punto a contattarla in msg, ma come prevedevo, ha l'ingresso bloccato ai soli preferiti. Buon segno, almeno non è un fake, penso (i fakes lasciano aperto, in genere, il pvt per poter inviare offese, foto porno e quant'altro, garantiti dal pvt stesso, perchè in pubblica vengono immediatamente bannati).
Ne nasce una simpatica conversazione.
Da qui comincio ad intervenire in alcuni suoi post, sempre con cognizione di causa e in maniera appropriata. Facciamo conoscenza, si chiama Silvana.
Un giorno, s'introduce un'altra donna, sempre della mia stessa città, la quale era già in passato intervenuta in posts di Silvana. Ne nasce una discussione a tre. Appare molto gentile, anche di una certa cultura, tanto che, facendomi una buona impressione, non vado a controllarne il profilo.
Siamo in corrispondenza tutti e tre, ma l'altra che mi disse di chiamarsi Giovanna, era più "insistente" a mostrarsi a me. Interveniva più spesso in posts miei e di amici ed amiche mie.
Passiamo, così, al pvt.
Non dura molto, in pvt cambia gergo, rispetto agli interventi fin ad allora mostrati.
Ripete spesso e con frequenza le parole cazzo e coglione.
E' arrogante, le salta subito la mosca al naso.
Ora, chiamatemi pure antico, ma sapeste quanto fastidio mi dà la donna che dice parolacce gratuite. Da un uomo te le aspetti pure, ma da una donna rimani basito.
Le chiedo, con estrema delicatezza di evitare a esprimersi in tale maniera.
"Che cazzo vuoi?", "Non me ne frega un cazzo!", "Faccio e dico quello che cazzo mi pare!", "Non sarai mica uno di quei soliti coglioni che si scandalizzano?", "Conosco molte persone che si esprimono come cazzo piace a me, che cazzo c'hai da ridire?"
A quel punto mi scoppia l'aorta (ero stato accomodante, paziente, ma a tutto c'è un limite).
Le dico:"Ma per caso ti esprimi così perchè ne senti tanto la mancanza? E calmati, Gioia. Conoscerai pure tanta gente che si esprime così, lo capisco, però io mi aspetto un simile linguaggio se sto in un quartiere della mia città degradato, in chatta no!"
Apriti cielo! Sfila la corona ed inizia a cacciarne tante che uno scaricatore di porto si vergognerebbe!
Finisce qui la storia. esco dal pvt, lei mi scrive altri due tre messaggi che non leggo perchè chiudo il collegamento e, alla riapertura alla sera, non leggo più, cancello proprio la conversazione.
Pochi giorni fa si è cancellata o è stata bannata da chatta!
b35403ed-f82c-431d-b454-39550c37d83c
(I fatti e le persone descritti sono reali, i loro nomi di pura fantasia) La volgarità non ha nulla a che fare con l'ignoranza o con l'istruzione o con lo status sociale alto o basso. La volgarità, come la cattiveria, è un qualcosa che si ha dentro e l'abbiamo tutti, sia chiaro, perchè tutti...
Post
29/09/2017 14:21:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. Laviniesoul 05 ottobre 2017 ore 21:06
    Femminilità, Garbo, Delicatezza, Eleganza nel porsi ... Queste sconosciute !
    Connotazioni ormai defunte. Dommage !



    Un sorriso

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.