Buonasera sognatori

19 gennaio 2017 ore 21:20 segnala
Non puoi programmare un sogno,Lui arriva,quasi come un insieme di colori che la mente rielabora e definisce,una volontà inconscia? Fantasie malcelate? O solo un fil-rouge tra due mondi che vorrebbero incontrarsi o viceversa respingersi? Ma che importa,un sogno e' un sogno e noi siamo esattamente ciò che sogniamo.Credo sia solo la paura a far la differenza tra la realtà e la nostra fantasia.- Buonasera sognatori

20d6769a-8468-496c-915f-2dceeec01359
Non puoi programmare un sogno,Lui arriva,quasi come un insieme di colori che la mente rielabora e definisce,una volontà inconscia? Fantasie malcelate? O solo un fil-rouge tra due mondi che vorrebbero incontrarsi o viceversa respingersi? Ma che importa,un sogno e' un sogno e noi siamo esattamente...
Post
19/01/2017 21:20:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. Illumia 19 gennaio 2017 ore 21:43
    E in effetti é cosi buona serata :-)
  2. leggendolamano 19 gennaio 2017 ore 22:07
    fosse così semplice.... nei sogni siamo anche ciò che vorremmo essere, ciò che temiamo di essere, ciò sappiamo di non essere, ciò che pensiamo gli altri pensino di noi, siamo la nostra ombra , il nostro negativo, la nostra illusione e la nostra speranza.
    Siamo il nostro incubo
  3. AllegroRagazzo.Morto 31 gennaio 2017 ore 22:55
    Il sogno è il mezzo che ha il nostro inconscio di ripescare ed elaborare parte di ciò che conserviamo giorno dopo giorno, allora queste emissioni sono libere solo e soltanto in un determinato periodo di tempo... ovviamente definire un sogno porta comprensibilmente ad una visione un pò più ampia e variegata del semplice indotto chimico che letteralmente lo accenda oniricamente parlando.

    A volte la difefrenza tra sogno ed incubo è lapalissiana ma altre volte, molte più di quanto non ci si aspetti si annulla rendendoli realmente uguali. Sognare non solo oniricamente parlando è una corroborante e propedeutica attività al nostro viaggio quotidiano.

    Ma come la fornace delle emozioni che non è controllabile, almeno non del tutto e non sempre, il sogno diventa ossigeno puro sul fuoco o acqua su carboni ardenti.

    E se sognatori... allora perseverare comunque.
  4. eljzabeeth 04 febbraio 2017 ore 19:43
    Verissimo :-)
  5. vagarsenzameta 10 febbraio 2017 ore 23:26
    E' talmente un mistero financo,e sottolineo financo, piu grande dello stato di veglia il mio sognare che se mi dicessero che a farmeli venire sono dei ragnetti che formicolando fanno liane di ragnatele dentro il mio cervello ci crederei. :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.