Datti tempo...

23 giugno 2019 ore 11:13 segnala



So che questo periodo ti sta mettendo alla prova.
La tua pazienza è al limite.
Lo so.
Vorresti dormire per tutto il tempo. Non interagire con l'esterno, rimanere chiuso dentro di te e difenderti dagli uragani che senti sulla pelle.
Che ti agitano.
Per poi entrarti dentro, tanto da farti piangere e ridere allo stesso tempo.
Le tue emozioni sono amplificate.
E credimi è normale sia così.
Viaggi nell'apatia e nella depressione per poi passare all'euforia e alla gioia.
E poi torni giù di nuovo.
Sei stanco. Troppo stanco persino di fare le cose più semplici. I piccoli gesti quotidiani richiedono uno sforzo enorme. Tutto sembra richiedere più energia di quanto tu ne abbia.
E vorresti riposare. Solo questo. Ti senti sempre più solo e più isolato. Sei un eremita che cammina nel mondo in silenzio.
Abbozzi un sorriso per far sembrare che va tutto bene, per non dare giustificazioni.
Ma dentro hai le tempeste.
Credi che nessuno possa capire.
Ti sbagli, ti capisco eccome.
Stai andando in mille pezzi semplicemente perché sta uscendo ciò che sei davvero. Tutte le maschere che credevi reali non ti appartengono.
Tu non sei quelle abitudini, non sei quelle azioni, non sei quei doveri.
Abbandona quei ruoli.
Non puoi più forzarti a fare qualcosa che non senti giusto. Non puoi più fare ciò che non è in sintonia con te.
Quindi tutto quello che è stato ora ti guarda in faccia.
Ma tu guardi già da un'altra parte.
Il tuo sguardo è già lontano.
Verso il cambiamento.
Verso la tua nuova vita.
Credimi sarà davvero incredibile.
Ma non sarà come la vuoi tu.
Quindi metti via ogni aspettativa. Ed ogni richiesta.
Lasciati stupire.
L'universo sa cosa è meglio per te. Lui ti conosce.
Molto più di te. Lascialo fare.
Lascia che sia.
Arrenditi agli eventi.
L'energie smantellano tutto ciò che impedisce il tuo viaggio verso la tua evoluzione.
So che il nuovo ti spaventa.
Ma non è più il tempo di aver paura.
Cerca di volerti bene ora.
Come non hai fatto mai. Amati e dedica attenzioni al tuo corpo. Al tuo spirito. Nutriti di felicità. Abituati alle cose belle.
Mettiti al centro delle tue attenzioni.
Abbi cura di te.
Perché questo è il tuo compito.
E solo tu puoi farlo.
Non sarai solo ancora per molto.
Vedrai che questo isolamento non durerà a lungo.
Quando rimetterai insieme il nuovo te sarai molto più forte. Più sicuro. Più radicato.
E con il cuore pronto.
Allora potrai interagire con l'esterno. Allora sarà più facile.
E nulla più ti turberà.
Perché avrai radici profonde.
E la tua fiducia si avvicinerà sempre di più al cielo.
Così Sopra così Sotto.
È l'equilibrio che si sta formando. Il tuo.
L'eremita dentro di te ha i giorni contati.
Sono gli ultimi passi in solitudine.
Perché tutte le anime si stanno chiamando.
Tutte le anime pronte per dare nuova luce a questo mondo.
Ora fai un bel respiro.
E lascia andare ogni tensione.
Un po' alla volta sparirà.
Ti attendono giorni incredibili.
Datti tempo.
Solo questo.

Marika Moretto

"Il giardino degli illuminati" Pagina fb
3f959eab-a2c9-40d5-ba8b-8e80f0979e41
« immagine » So che questo periodo ti sta mettendo alla prova. La tua pazienza è al limite. Lo so. Vorresti dormire per tutto il tempo. Non interagire con l'esterno, rimanere chiuso dentro di te e difenderti dagli uragani che senti sulla pelle. Che ti agitano. Per poi entrarti dentro, tanto...
Post
23/06/2019 11:13:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6

Commenti

  1. crenabog 23 giugno 2019 ore 11:41
    un po' difficile inserirsi in un post intimo del genere, con un qualsivoglia commento, ma almeno lascio segno che mi è piaciuto.
  2. wiciapi 23 giugno 2019 ore 11:48
    :cuore
  3. crenabog 23 giugno 2019 ore 11:51
    :-)
  4. Shine.a 02 luglio 2019 ore 12:54
    Bellissimo.Descrizioni dettagliate e vere di ciò che si prova quando"il tutto ciò che è stato" ti bussa alla porta.Frasi scritte con la consapevolezza di chi lo ha vissuto e provato sulla propria pelle.Incoraggiante per chi pensa di non farcela.Consolante per chi ha bisogno di un abbraccio:la speranza che abbraccia la solitudine.. Leggendolo,ho ricordato periodi "no"del mio passato,ma soprattutto ho potuto constatare una volta di più,la bellezza del mio oggi.Il guardarsi allo specchio e pensare con un pizzico di ironia che non guasta mai:"Non sono quella che vorrei,ma grazie a Dio,non sono quella che ero." Grazie per averlo postato. :-)
  5. wiciapi 02 luglio 2019 ore 19:01
    Shine.a :cuore

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.