citazione

10 luglio 2018 ore 22:03 segnala
Da “DOXA” (2012)
Credo al mio cuore che batte, al mio cervello che pensa, credo alla mia pancia che brontola e alle mie mani callose per zittirla. Credo alle rughe sul viso di mia madre, ai suoi occhi stanchi ed ai miei pieni di sogni. Credo al giallo delle foglie d'autunno ed al verde che hanno in primavera, credo alla pioggia che lava, al sole che riscalda ed il vento che asciuga. Credo ad un libro, alle sue pagine, alle parole con cui mi affascina ed alle riflessioni che me ne scaturiscono. Credo…semplicemente credo in me stesso. Sono quel che sono e non lo rinnego, non lo vendo ed abbraccio per questo la mia solitudine
534605cc-4ad2-4eb1-a207-faf5f7f79d84
Da “DOXA” (2012) Credo al mio cuore che batte, al mio cervello che pensa, credo alla mia pancia che brontola e alle mie mani callose per zittirla. Credo alle rughe sul viso di mia madre, ai suoi occhi stanchi ed ai miei pieni di sogni. Credo al giallo delle foglie d'autunno ed al verde che hanno in...
Post
10/07/2018 22:03:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.