15 GIUGNO 2011 - ECLISSE DI LUNA.

14 giugno 2011 ore 12:37 segnala
Mercoledì, 15 giugno, assisteremo ad un fenomeno celeste tra i più eccezionali fra quelli visibili ad occhio nudo: l’Eclissi di Luna. Un altro motivo per osservare questa “Luna rossa” è che si tratta di un’eclissi “centrale”. Il nostro satellite naturale, cioè, toccherà il centro del cono d’ombra e forse assisteremo ad un oscuramento più netto della Luna durante la fase di massimo della totalità. Inoltre la durata dell’eclissi stessa sarà particolarmente lunga proprio per il fatto che la Luna questa volta attraversa esattamente il centro del cono d’ombra della Terra. E’ da segnalare che l’osservazione delle fasi iniziali dell’eclissi sarà un po’ problematica , perché all’ingresso nella penombra la Luna si troverà ancora sotto l’orizzonte. Ad ogni modo, la fase più interessante, ossia quella della totalità sarà visibile senza problemi (nuvole permettendo) e avremo tutti la possibilità di assistere ad uno spettacolo mozzafiato. La visione ad occhio nudo del fenomeno è già stupefacente, ma con l’ausilio anche di semplici binocoli e di piccoli telescopi i dettagli del disco lunare, interessati dall’avanzamento del fenomeno, renderanno lo spettacolo ancora più gradevole. Questi sono gli orari delle “fasi”del fenomeno:
Ingresso nell’ombra: 20h 22m
Inizio della totalità: 21h 22m
Massimo dell’eclisse: 22h 12m
Fine della totalità: 23h 03m
Uscita dall’ombra: 00h 02m
Buone osservazioni a tutti!
0ee38e5d-e6a8-47fe-bbbb-f1f7ba7a66c0
« IMMAGINE: http://www.planetariodanti.pg.it/starlab/images/eclissi337_clip_image001.jpg » Mercoledì, 15 giugno, assisteremo ad un fenomeno celeste tra i più eccezionali fra quelli visibili ad occhio...
Post
14/06/2011 12:37:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    4

ECLISSI DI SOLE E DI LUNA.

09 giugno 2011 ore 00:53 segnala
Un'ECLISSE DI SOLE si verifica quando Sole, Terra e Luna sono allineati nello spazio e la Luna si trova fra noi e la nostra stella e il disco della Luna, perciò, occulta parzialmente o totalmente quello del Sole. Un'ECLISSE DI LUNA, invece, ha luogo quando è la Terra a trovarsi fra il Sole e la Luna (in fase di Luna piena) e il disco del nostro pianeta impedisce ai raggi del Sole di arrivare sul nostro satellite naturale. L'eclisse di Luna del prossimo 15 giugno avrà la sua fase totale attorno alle ore 22.30, ma del fenomeno (come già anticipato nel post precedente) fornirò ulteriori dettagli nei prossimi giorni nel "forum" del Gruppo di Astronomia. :ok
95d7ccb1-ccf8-46ce-b360-af7a5a20fed3
Un'ECLISSE DI SOLE si verifica quando Sole, Terra e Luna sono allineati nello spazio e la Luna si trova fra noi e la nostra stella e il disco della Luna, perciò, occulta parzialmente o totalmente...
Post
09/06/2011 00:53:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

ECLISSE DI LUNA

07 giugno 2011 ore 00:38 segnala
Mercoledi, 15 giugno, sarà visibile dall'Italia una bellissima eclissi di luna. Il nostro satellite sarà un po' basso sull'orizzonte, ma lo spettacolo (nuvole permettendo) sarà comunque eccezionale. Nei prossimi giorni inserirò ulteriori dettagli e particolari nel forum del gruppo di astronomia. :ok
05cd9852-388e-4aaa-b3d9-9050d2e99c71
« IMMAGINE: http://www.laboo.biz/articoli/astronomia/eclisse-di-luna.jpg » Mercoledi, 15 giugno, sarà visibile dall'Italia una bellissima eclissi di luna. Il nostro satellite sarà un po' basso sull'o...
Post
07/06/2011 00:38:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

VIAGGIO NELLA NATURA.

28 maggio 2011 ore 23:36 segnala
Immagini e riprese fantastiche del mondo della natura. Non si può restare insensibili di fronte alla bellezza della nostra Terra e dell'universo che la circonda...Buona visione!!! :ok
0ee4a92d-4c46-427a-bb5e-ab66854e1a95
« VIDEO: Rk6_hdRtJOE » Immagini e riprese fantastiche del mondo della natura. Non si può restare insensibili di fronte alla bellezza della nostra Terra e dell'universo che la circonda...Buona visione...
Post
28/05/2011 23:36:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    9

Marina di Manduria.

26 maggio 2011 ore 23:42 segnala
:ok Queste sono le meravigliose spiagge sulle quali ogni estate mi rilasso al sole (o all'ombra del mio ombrellone) e questo è lo stupendo mare nel quale mi immergo a fare lunghe nuotate. L'estate inizia solo il prossimo 21 giugno, ma il forte caldo già inizia a farsi sentire e la voglia di sole e di mare è tanta. Sono le spiagge di San Pietro in Bevagna e Torre Borraco, situate nel territorio di Manduria (nella provincia di Taranto), l'estremità occidentale della penisola salentina. Naturalmente le bellezze della Puglia e del Salento sono moltissime e ci si sposta spesso con le macchine, insieme agli amici, a trascorrere intere giornate su altre zone lungo la costa della regione, dove le spiagge di finissima sabbia lasciano il posto a scogliere fantastiche...per trovare poi ancora tratti sabbiosi, in un infinito alternarsi di scogliere e spiagge. :ok
f1bc86dd-b0a0-4ba0-9e96-aa322bc21faa
« VIDEO: BROPll0C2eg » :ok Queste sono le meravigliose spiagge sulle quali ogni estate mi rilasso al sole (o all'ombra del mio ombrellone) e questo è lo stupendo mare nel quale mi immergo a fare lung...
Post
26/05/2011 23:42:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

IMMAGINI E SUONI DELLA MIA BELLISSIMA TERRA...

20 maggio 2011 ore 23:41 segnala
Un lembo di terra tra due mari (lo Ionio e l'Adriatico) a formare il "Tacco d'Italia", dove i litorali rocciosi e frastagliati si alternano alle spiagge bianche di finissima sabbia, con pinete e vegetazione mediterranea ricchissima. Splendidi luoghi, dai paesaggi che rapiscono ed evocano giornate placide e assolate. Antica terra dei Messapi, la penisola salentina si sviluppa su una buona parte dei territori di Brindisi e di Taranto ed ha il centro principale nella città di Lecce. I monumenti, l'arte, le tradizioni, la musica popolare e l'ottima gastronomia completano questa meravigliosa parte d'Italia, ma molto altro ancora è il Salento, terra incantata che almeno una volta nella vita bisogna visitare. :ok
ee5fdbe9-50fc-4b61-8441-ecb58d9a58f2
« VIDEO: NXabvZzSDNI » « VIDEO: d73DU-v_G5I » Un lembo di terra tra due mari (lo Ionio e l'Adriatico) a formare il "Tacco d'Italia", dove i litorali rocciosi e frastagliati si alternano alle spiagge ...
Post
20/05/2011 23:41:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    9

BRILLIANT DISGUISE - Bruce Springsteen

27 aprile 2011 ore 00:58 segnala
A volte quando mi sembra di aver capito una persona o di averne compreso il carattere e i modi di fare, emergono sempre piccole cose che ti fanno ricredere e ripensarci sopra. E allora, come recita il "Boss" in una delle sue bellissime canzoni, mi chiedo: "sei tu...o sei solo un brillante travestimento"? :pokemon
37534da3-d681-4ae0-9a23-20cc8b8462ca
A volte quando mi sembra di aver capito una persona o di averne compreso il carattere e i modi di fare, emergono sempre piccole cose che ti fanno ricredere e ripensarci sopra. E allora, come recita...
Post
27/04/2011 00:58:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    12

OFFRESI RICOMPENSA..........!!!

16 aprile 2011 ore 20:26 segnala
Offro 500 mila euro a chi sa tradurre il discorso intrattenuto da questi due simpaticissimi bambini... :many
bd077f4e-9670-4ae6-aca9-2951222d6d05
Offro 500 mila euro a chi sa tradurre il discorso intrattenuto da questi due simpaticissimi bambini... :many « VIDEO: _JmA2ClUvUY »
Post
16/04/2011 20:26:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    9

YURI GAGARIN - 50 anni fa il primo uomo nello spazio.

12 aprile 2011 ore 17:08 segnala
Oggi è un giorno importante, anche se molti non lo sanno o non lo ricordano, perché 50 anni fa venne lanciato il primo uomo nello spazio. E’ passato un bel po’ di tempo da quella mattina del 12 aprile 1961 in cui l’agenzia sovietica Tass diede l’annuncio del volo di Yuri Gagarin, il primo cosmonauta della storia. Sono molto belle le parole di una poesia di Evgenji Aleksandrovic Evtuschenko della quale scrivo qui la traduzione in italiano, così come sono altrettanto intense le parole e la melodia di una canzone composta dal nostro Claudio Baglioni in ricordo di questo straordinario, ma sfortunato, personaggio, morto prematuramente in un banale incidente aereo.

Io sono Gagarin.
Per primo ho volato,
e voi volaste dopo di me.
Sono stato donato
per sempre al cielo, dalla terra,
come il figlio dell’umanità.
In quell’ aprile
i volti delle stelle, che gelavano senza carezze,
coperte di muschio e di ruggine,
si riscaldarono
per le lentiggini rossigne di Smolensk
salite al cielo.
Ma le lentiggini sono tramontate.
Quanto mi è terribile
non restare che un bronzo, che un’ombra,
non poter carezzare né l’erba, né un bambino,
né far scricchiolare il cancelletto d’un giardino.
Da sotto la nera cicatrice del timbro postale
vi sorrido io
con il sorriso ch’è volato via.
Ma osservate bene cartoline e francobolli
e capirete subito:
per l’eternità
io sono in volo.
Mi applaudivano le mani dell’intera umanità.
La gloria tentava di sedurmi,
ma no, non c’è riuscita.
Sulla terra mi sono schiantato,
quella che per primo ho visto tanto piccola,
e la terra non me l’ha perdonato.
Ma io perdono la terra,
sono figlio suo, in spirito e carne,
e per i secoli prometto
di continuare il mio volo.
Io sono Gagarin, figlio della Terra,
figlio dell’umanità:
sono russo, greco e bulgaro,
australiano e finlandese.
Vi incarno tutti
col mio slancio verso i cieli.
Il mio nome è casuale,
ma io non sono stato per caso.
Le mie ali temerarie
ardendo come un rogo, hanno protetto,
voi che foste allora ragazzi,
Aldrin, Collins, Armstrong.
E, sicuro della speranza
che gli uomini sono un’unica famiglia,
dell’equipaggio di Apollo
invisibile io ero.
Mangiammo dai tubetti,
avremmo brindato in viaggio
come sull’Elba,
ci abbracciammo sulla Galassia.
Il lavoro procedeva senza scherzi.
Era in gioco la vita
e con lo stivale di Armstrong
io scesi sulla Luna.

668b2ecb-7715-432c-9e6a-085e3c16059f
Oggi è un giorno importante, anche se molti non lo sanno o non lo ricordano, perché 50 anni fa venne lanciato il primo uomo nello spazio. E’ passato un bel po’ di tempo da quella mattina del 12...
Post
12/04/2011 17:08:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3

GLI AMMASSI STELLARI.

11 aprile 2011 ore 18:34 segnala
Le stelle possono trovarsi riunite in particolari agglomerati in movimento nello spazio e tendono a formare due gruppi distinti. Troviamo gli “ammassi stellari aperti” di cui se ne conoscono oltre 400 nella Via Lattea, tra i quali i più famosi sono quelli delle Pleiadi e delle Iadi, nella costellazione del Toro, mentre nell’emisfero meridionale è noto lo Scrigno, nella costellazione della Croce del Sud. Questi oggetti sono scarsamente popolati e non hanno una condensazione centrale; si muovono lentamente nello spazio e sono distribuiti lungo il disco galattico. L’altro gruppo è quello degli “ammassi globulari”, che tendono a formare dei veri e propri grappoli di stelle. Il rappresentante più tipico è M13, nella costellazione di Ercole. Questi ammassi, a differenza dei precedenti, sono molto concentrati arrivando a contenere in uno spazio ristretto anche 200/300 mila stelle e sono disposti ad arco, lontano dal piano della galassia. In foto abbiamo M 45 (le Pleiadi)e M 13.
a71c12bc-9cf5-413b-9d81-655081b62938
Le stelle possono trovarsi riunite in particolari agglomerati in movimento nello spazio e tendono a formare due gruppi distinti. Troviamo gli “ammassi stellari aperti” di cui se ne conoscono oltre...
Post
11/04/2011 18:34:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2