LA STELLA DI BETLEMME.

23 dicembre 2010 ore 22:20 segnala
Siamo in pieno clima natalizio e mi sembra giusto e opportuno dire due parole sulla “Stella di Betlemme”. Bisogna innanzitutto partire dal fatto che le fonti storiche in cui si parla della famosa “Stella” e dei “Magi” si riducono in realtà al solo Vangelo di Matteo. Inoltre lo stesso Matteo parla di “stella” nel senso generico del termine e non fa mai riferimento ad un oggetto particolare. Non può nemmeno trattarsi di una cometa, in quanto dalle antiche cronache non ci è giunta nessuna notizia (né in forma di raffigurazione, né in forma di documentazione) e inoltre il simbolismo che vede rappresentare la stella di Betlemme con una cometa è di origine medievale e appare per la prima volta nell’iconografia cristiana agli inizi del XIV secolo, quando Giotto nel 1301 aveva osservato la celebre cometa di Halley in uno dei suoi periodici avvicinamenti al Sole e alla Terra e, colpito dall’eccezionalità dell’evento, l’aveva ritratta tre anni più tardi, nel 1304, in una scena della Natività durante l’affresco della Cappella degli Scrovegni a Padova. Si tratta forse di uno di quei problemi che resteranno sempre senza soluzione, ma oggi tutti gli studiosi sono più o meno concordi nel ritenere che l’ipotesi di una “congiunzione planetaria” verificatasi attorno al periodo della nascita di Cristo sia la spiegazione più sostenibile. Nell’anno 7 a.C. Giove e Saturno erano entrati in congiunzione apparente molto stretta, ma il fatto più straordinario è che ciò era avvenuto per ben 3 volte di seguito nel corso dell’anno e sempre nella stessa costellazione, quella dei Pesci. Questo fenomeno era assai ricco di significati simbolici, in quanto la costellazione dei Pesci rivestiva un’importanza particolare per gli Ebrei. Su un piano astrologico il segno dei Pesci era considerato “la casa degli Ebrei”, Giove era il pianeta dei re e Saturno era il pianeta protettore della Palestina. Che Giove incontrasse Saturno sotto il segno dei Pesci per ben 3 volte era un segno evidente che annunciava la nascita di un re molto potente in Palestina. I Magi erano sacerdoti e astrologi, studiosi dei cieli e dei segni che le stelle possono lasciar presagire, ed è quindi facile capire il loro interesse e il loro entusiasmo alla ricerca del nuovo “re” nella terra di Palestina. Buone Feste a tutti !!!
11861173
Siamo in pieno clima natalizio e mi sembra giusto e opportuno dire due parole sulla “Stella di Betlemme”. Bisogna innanzitutto partire dal fatto che le fonti storiche in cui si parla della famosa “Stella” e dei “Magi” si riducono in realtà al solo Vangelo di Matteo. Inoltre lo stesso Matteo parla... (continua)
Post
23/12/2010 22:20:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. karine27 24 dicembre 2010 ore 02:20

    La magia del Natale è la magia delle persone che credono e sognano, ti lascio un sincero saluto e un :staff grande!

     Buon Natale per te Mimmo e per tutti i tuo cari! :poknat

    Un :batabacio

    :ciao

  2. tecerco 27 dicembre 2010 ore 10:37

    Interessante, quanto ci hai riferito...

    Buone Feste a te e famiglia.

    Tc

  3. SOGNANDO59 27 dicembre 2010 ore 23:08

    mi sono intrufolata nel tuo blog:-) ;-) Approfitto per augurarti buone feste! :rosa :batacin

    Michela

    p.s. interessante post

  4. karine27 29 dicembre 2010 ore 04:34

    Passo per lasciarti un :batabacio e un saluto sempre con molto affetto :-) Questa sera va bene chatta, ho potuto scrivere i commenti senza problemi :ola 

    sereno mercoledí e buon lavoro per te! :staff

    Sueños de oro!

    :smile1

    http://digilander.libero.it/iono1/images/dillo%20con%20un%20immagine/buongiorno.gif

    :ciao

  5. 10lupetto10 29 dicembre 2010 ore 19:34

    Vi ringrazio per il pensiero...e buone feste anche a tutti voi!!! :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.