la camelia

31 agosto 2013 ore 12:18 segnala
Il significato più importante attribuito alla Camelia è il sacrificio. E' un pegno e allo stesso tempo un impegno ad affrontare ogni sacrificio in nome dell'amore. Il significato che gli viene attribuito nel linguaggio dei fiori è il senso di stima e di ammirazione verso qualcuno. Il simbolismo della Camelia è dovuto al portamento e alla disposizione dei petali che risultano essere rigidi e dotati di una certa carnosità. Queste caratteristiche ricordano le persone solide, di spessore, che non vacillano durante il loro cammino, bensì proseguono senza indugi per la propria strada. Quelle, cioè, di cui si pensa che avranno grande successo e ci si aspetta di vederle presto firmare autografi! È una dedica importante tra amici, innamorati e, perché no, anche tra colleghi di lavoro.
Il significato delle più importanti varietà di Camelia
Camelia rossa: sei la fiamma nel mio cuore.
Camelia bianca: sei adorabile, stima, gratitudine, ammirazione.
Camelia rosa: desiderio di te, mi manchi.
8d9f3372-9526-4468-80ec-3cca1ade3ebf
« immagine » Il significato più importante attribuito alla Camelia è il sacrificio. E' un pegno e allo stesso tempo un impegno ad affrontare ogni sacrificio in nome dell'amore. Il significato che gli viene attribuito nel linguaggio dei fiori è il senso di stima e di ammirazione verso qualcuno. Il s...
Post
31/08/2013 12:18:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

la gerbera

24 agosto 2013 ore 12:08 segnala
Le gerbere sono come delle margherite giganti coloratissime, ma nel linguaggio dei fiori ogni colore ha un significato diverso. Ecco quale sceliere per il vostro bouquet di fiori per San Valentino!

Da sempre le gerbere sono confuse con le margherite per la loro grande somiglianza, ma basta guardarle attentamente per capire quanto siano cromaticamente diverse!

La gerbera prende il suo nome dal naturalista Gerber e fu introdotta in Italia soltanto nei primi decenni del Novecento. Se volete regalarne un mazzo a qualcuno, state molto attenti al colore che scegliete: a seconda del suo colore questo fiore (noto per spiccare in addobbi e bouquets) può avere diversi significati!

Una gerbera rosa esprimerà tutto il vostro amore per la persona a cui la regalerete, ma se oltre all’amore c’è anche una passione incontenibile allora scegliete un mazzo di gerbere rosse.

Le gerbere gialle regalatele invece a una persona per la quale avete fatto di tutto per riuscire a conquistarla e a cui volete dichiarare quanto siete contenti di avercela fatta a rubarle il cuore!

Se infine la vostra dolce metà vi ha conquistato con la sua allegria e ogni volta che state con lei non potete fare a meno di essere felici come non mai, scegliete le gerbere arancioni, simbolo di allegria!

Non come fiore reciso, ma in veste di pianta ama la luce e essere posizionata in un punto ben areato, anche se durante i mesi invernali necessita di grande protezione. Non preoccupatevi poi se durante l’inverno i fiori scompariranno, la pianta infatti va in stato vegetativo e si prepara a rifiorire in primavera! Cosa evitare invece? Poca luce e umidità.
La gerbera rossa significa amore sincero, modesto, un amore lontano dall'eccessiva passione, un amore pacato. Quest'ultimo sentimento è dovuto probabilemnte alla caratteristica peculiare delle gerbere di aprirsi con la luce del giorno e di chiudersi al tramonto.
77358a8c-b7af-41c2-93e6-3c28590138ec
« immagine » Le gerbere sono come delle margherite giganti coloratissime, ma nel linguaggio dei fiori ogni colore ha un significato diverso. Ecco quale sceliere per il vostro bouquet di fiori per San Valentino! Da sempre le gerbere sono confuse con le margherite per la loro grande somiglianza, ma ...
Post
24/08/2013 12:08:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

orchidea

22 agosto 2013 ore 17:44 segnala
Il fiore dell’orchidea ha un fascino particolare ed una bellezza unica, esteticamente perfetto tanto che ha simboleggiato da secoli la raffinatezza, l’eleganza, l’armonia, la bellezza ma anche e soprattutto la passione, la sensualità e l’amore.
Nel linguaggio dei fiori l’orchidea significa un ringraziamento per la concessione d’amore.
L’orchidea è un fiore da regalare alla persona che sappiamo per certo che ricambia la nostra passione o il nostro amore. Mentre in Oriente e soprattutto in Cina, l’orchidea simboleggia la purezza dei bambini e la cultura in Occidente, invece, è considerata un messaggio d’amore per la persona più fondamentale della propria vita, il simbolo di una affetto e un sentimento importante e duraturo. E’ un fiore da regalare alla donna che per noi è la più affascinante come messaggio di ammirazione totale. Chi regala una orchidea ad una donna regala tutta la propria dedizione.
Da secoli è stato considerato un fiore afrodisiaco ed utilizzato, quindi, per la preparazione di pozioni d’amore o pozioni contro la sterilità. Pertanto un altro significato che nasconde l’orchidea è la sensualità ed il lusso.
L’orchidea di colore rosa ad esempio viene considerata ideale da regalare per la ricorrenza del 14° anniversario di matrimonio, l’orchidea color giallo pastello, rosa e crema (Cymbidium) è perfetta, invece, come regalo per il 28° anniversario.
Per la Festa della Mamma, invece, si può regalare un mazzo di profumatissime orchidee Cattleya, poiché considerate affini al fascino dell’avanzare dell’età.
Nelle credenze cristiane, le macchie presenti sui fiori di orchidea rappresentano il sangue di Cristo, pertanto nelle occasioni della Pasqua e del Natale, spesso gli altari delle Chiese sono ornati con questi fiori.

Le orchidee nere, che in realtà sono di color marrone scuro e che mitologicamente si pensava avessero un potere magico, sono il simbolo di autorità e quindi ideali da regalare magari ad un uomo per complimentarsi per un successo lavorativo.

Più in generale, oggi, i fiori di orchidea sono utilizzati in svariate occasioni per matrimoni, eventi importanti perché comunque rappresentano un segno di saluto o di congratulazioni ma anche di buon augurio.
STORIA
fiore orchidea
Già nel 700 a.c. giapponesi e cinesi scrissero di orchidee e la raffigurarono, tra il VI e V secolo a.c. Confucio apprezzò il loro profumo e la loro bellezza.
Teofrasto, filosofo e botanico, vissuto negli anni 371 a.c. – 287 a.c. ne parlò in una sua opera botanica concentrandosi sui poteri afrodisiaci dell’orchidea e anche Dioscoride, medico e farmacista greco, spiegò in un suo trattato come cibarsi dell’orchidea per poter procreare un figlio maschio o una figlia femmina. Nel medioevo, inoltre, era molto diffusa la preparazione di elisir d’amore e di giovinezza a base di fiori di orchidea, talvolta anche per la preparazioni di pozioni di magia nera, ma come ingrediente marginale.

Durante il periodo dal XIV al XVI secolo, la specie Vanilla Orchid veniva bevuta mischiata con la cioccolata per aumentare la potenza, in quanto considerata simbolo di forza.

Nel periodo Vittoriano, gli inglesi, fecero assumere all’orchidea il simbolo di prestigio e classe, proprio perché la pianta proveniva da paesi molto lontani ed esotici ed era considerata di difficile coltivazione.

Quando nel 1818 l’inglese Willim Cattley riuscì a far fiorire una pianta di orchidea, si diffuse largamente la coltivazione di questa specie, tanto che per alcuni divenne una moda collezionare orchidee. Infatti il duca di Devonshire sesto, rese i suoi giardini famosi proprio per l’abbondanza di orchidee utilizzate ad ornamento. Si fece portare addirittura orchidee rarissime e costruire serre apposite per la loro coltura e così la sua collezione divenne la più famosa in Inghilterra. Ecco perché è considerata anche il simbolo delle persone ricche e nobili.
MITOLOGIA
Il corpo senza vita di Orchis, figlio di un satiro e di una ninfa, fu trasformato in una orchidea, per pietà, dagli dei dell’Olimpo dopo essere stato dato in pasto alle belve per aver corteggiato una sacerdotessa.
Ad una festa del Dio Bacco, Orchis tentò di violentare una sacerdotessa e sebbene egli credesse di potersi sottrarre alla punizione di Moira, colei che puniva i peccati di onnipotenza, fu dilaniato dalle bestie come punizione. Gli Dei non vollero permettere che il bellissimo Orchis finisse così e fecero in modo che dai suoi resti nascesse una pianta di orchidea, che riproducesse le sue appendici anatomiche di maschio.

In greco Orchis significa testicoli, ecco dunque da dove deriva il nome della pianta e anche da dove nasce il simbolo di fertilità e sensualità.





ARTE
fiori orchidea
Moltissimi artisti hanno raffigurato questo fiore in famosissimi dipinti.
Manet nel 1863 raffigurò una prostituta con una orchidea tra i capelli proprio per rafforzare la sensualità del soggetto rappresentato.

L'Americana Georgia O'Keeffe (1887-1986) ha dedicato vari quadri alle orchidee che non sono illustrazioni botaniche ma bensì di grandi emozioni e passioni; non meno emozionanti le foto del fotografo Robert Mapplethorpe( 1889-1946) in bianco e nero che mettevano in risalto la dignità di questo fiore oltre che la delicatezza.
ffa5c644-4783-4fb2-b46c-a9c490de2791
« immagine » Il fiore dell’orchidea ha un fascino particolare ed una bellezza unica, esteticamente perfetto tanto che ha simboleggiato da secoli la raffinatezza, l’eleganza, l’armonia, la bellezza ma anche e soprattutto la passione, la sensualità e l’amore. Nel linguaggio dei fiori l’orchidea sign...
Post
22/08/2013 17:44:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

la rosa.

16 agosto 2013 ore 16:51 segnala
Nel linguaggio dei fiori è simbolo per eccellenza della grazia e della bellezza.

E' il fiore che ha ispirato i poeti di tutto il mondo e che nel corso dei secoli l'hanno definita in tanti modi, come ad esempio: la "regina dei fiori", la "figlia del cielo" e la "gloria della primavera".
Si dice che "ogni rosa ha la sua spina", poiché ogni cosa, anche quella più bella, ha necessariamente i suoi lati spiacevoli, e lo stesso significato ha il detto "non c'è rosa senza spine".
Si usa dire che "se sono rose fioriranno", se le cose andranno come si spera.

Le rose sono tradizionalmente regalate a San Valentino dagli innamorati, ma si usano anche per la festa della mamma.

E' una pianta antica e molto rustica, coltivata e incrociata in numerose varietà, che portano nomi a volte bizzarri e colori fantasiosi.
A seconda del colore la rosa assume diversi significati.

ROSA BIANCA
Nel linguaggio dei fiori rappresenta la purezza.

ROSA GIALLA ACCESA
Nel linguaggio dei fiori la rosa gialla è il vessillo della gelosia.

ROSA GIALLA ORLATA DI ROSSO
Nel linguaggio dei fiori indica l'amore tenero ed eterno.

ROSA GIALLA PALLIDA
Nel linguaggio dei fiori esprime la titubanza in amore e richiede conferma.

ROSA ROSSA
Nel linguaggio dei fiori è senza dubbio la messaggera di un amore passionale e travolgente. Il rosso rappresenta il colore dell'amore, della vita, del sangue e del fuoco. Era considerato anche il colore del Dio della Felicità, che dispensava la ricchezza agli uomini.

ROSELLINA SELVATICA
Nel linguaggio dei fiori simboleggia l'innocenza.

Già nell'antichità la coltivazione della rosa era diffusissima, sia come piante ornamentali che per le proprietà officinali ed aromatiche con l'estrazione degli oli essenziali.

I petali vengono utilizzati per le proprietà medicinali, per l'estrazione dell'essenza di Rosa e degli aromi utilizzati in profumeria, nell'industria essenziera, nella cosmetica, pasticceria e liquoristica. E' una delle basi immancabili più utilizzate in profumeria.
In aromaterapia vengono attribuite all'olio di rosa tante proprietà, fra cui sicuramente quelle afrodisiache, sedative, antidepressive e antidolorifiche.
1f235f44-283c-4b02-a078-749aee69b818
« immagine » Nel linguaggio dei fiori è simbolo per eccellenza della grazia e della bellezza. E' il fiore che ha ispirato i poeti di tutto il mondo e che nel corso dei secoli l'hanno definita in tanti modi, come ad esempio: la "regina dei fiori", la "figlia del cielo" e la "gloria della primavera...
Post
16/08/2013 16:51:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    7

il tulipano

10 agosto 2013 ore 18:35 segnala
Il tulipano è originario della Turchia, dove cresce spontaneamente e dove iniziò ad essere coltivato circa 1000 anni fa. Il termine tulipano deriva dal greco turban (= turbante), forse perché la sua forma ricorda proprio quella del turbante. Da sempre, tutti i giardini d'Oriente
sono "gremiti" di tulipani ed in Aprile a Costantinopoli si celebra
la festa del tulipano. Una leggenda turca fa risalire l'origine del fiore alle gocce di sangue versate per amore da un giovane innamorato deluso. Il tulipano nel mondo orientale significa amore perfetto. In Occidente, i bulbi del tulipano giunsero intorno al 1550, grazie all'ambasciatore austriaco a Costantinopoli, che di ritorno dalla Turchia ne portò una
82d12a81-6510-40ee-8294-922048355845
« immagine » Il tulipano è originario della Turchia, dove cresce spontaneamente e dove iniziò ad essere coltivato circa 1000 anni fa. Il termine tulipano deriva dal greco turban (= turbante), forse perché la sua forma ricorda proprio quella del turbante. Da sempre, tutti i giardini d'Oriente sono ...
Post
10/08/2013 18:35:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    5

il giglio

28 luglio 2013 ore 17:49 segnala

Nel linguaggio dei fiori il giglio bianco rappresenta il candore della tenera età e dello spirito puro, non ancora corrotto. Anche nell'iconografia cristiana, è uno dei simboli associati alla Madonna, all'Arcangelo Gabriele e a Sant'Antonio di Padova, più in generale, alla castità e alla purezza.

Appartiene alla famiglia delle gigliacee e ha una infiorescenza molto voluminosa ed un profumo molto intenso.
Il giglio è originario dell'Europa, dell'Asia e del Nord America, le radici del bulbo sono perenni e non si rinnovano tutti gli anni come succede solitamente nelle piante bulbose.
I gigli vengono coltivati per lo più come piante ornamentali, nei giardini per l'eleganza e il profumo dei fiori.
Alcune specie di giglio vengono coltivate anche per le proprietà medicinali. Dal bulbo si ricava un decotto con proprietà diuretiche ed espettoranti. I petali dei fiori sono considerati astringenti, detergenti e curativi degli eczemi o delle scottature.
L'intenso profumo ha proprietà rilassanti. Utile in casa e nei luoghi di lavoro per diffondere la sua preziosa essenza oleosa che permane saldamente in ogni ambiente. Il giglio ha un profumo naturale coprente, specialmente in ambienti con animali domestici o spazi comuni con densa presenza umana.
86ece732-06de-4129-a3a6-cb27c16a281b
« immagine » Nel linguaggio dei fiori il giglio bianco rappresenta il candore della tenera età e dello spirito puro, non ancora corrotto. Anche nell'iconografia cristiana, è uno dei simboli associati alla Madonna, all'Arcangelo Gabriele e a Sant'Antonio di Padova, più in generale, alla castità e a...
Post
28/07/2013 17:49:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

fiore della lavanda

17 luglio 2013 ore 18:49 segnala

Nel linguaggio dei fiori la Lavanda può avere due significati distinti e contradditori tra loro.
Il primo significato si rifà ad un'antica tradizione che racconta che la lavanda venisse usata nell'antichità contro i morsi dei serpenti e raccomandavano di trofinarla sulle ferite dopo averla lasciata macerare in acqua. Era quindi considerata un antidoto ma si diceva anche che all'interno dei suoi cespugli i serpenti vi facessero il nido, soprattutto gli aspidi, quindi i popoli antichi si avvicinavano ad essi con grande cautela. Da questa credenza è derivato il suo significato nel linguaggio dei fiori vale a dire "diffidenza".
Il secondo significato della Lavanda è legato invece a sentimenti più miti e regalare della lavanda vorrebbe dire "il tuo ricordo è la mia unica felicità".
deac15d2-5a35-4b9d-a5ff-34a0cb8b4498
« immagine » Nel linguaggio dei fiori la Lavanda può avere due significati distinti e contradditori tra loro. Il primo significato si rifà ad un'antica tradizione che racconta che la lavanda venisse usata nell'antichità contro i morsi dei serpenti e raccomandavano di trofinarla sulle ferite dopo ...
Post
17/07/2013 18:49:26
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    2

la.margherita

15 luglio 2013 ore 11:56 segnala

Nel linguaggio dei fiori, la margherita ha diversi significati, tutti positivi e collegati con il concetto di ‘verità’. E’ innanzitutto il fiore delicato della purezza e dell'innocenza, della semplicità e della modestia, ma anche dell'amore fedele e della pazienza. Da sempre apprezzato per la bellezza della sua apparentemente semplice fattezza, il significato della margherita simboleggia l'innocenza giovanile, libera dai sensi di colpa, dal peccato, dalla corruzione. Un tempo, infatti, era comunemente raccolto nei prati dalle fanciulle e infilato tra le ciocche dei capelli.
A seconda dei soggetti interessati, il messaggio insito nelle margherite diventava particolarmente significativo quando venivano regalate e accettate: elogio alle numerose virtù, tante quanti erano i petali di ognuno di questi fiori, consegnava sincerità e irreprensibilità in mano di chi la riceveva, ma poteva anche costituire una promessa di amore fedele. Quindi, quando il silente linguaggio nei fiori era conosciuto a livello popolare, una fanciulla accettava le margherite con grande onore, considerandolo un gesto in onore della sua rispettabilità o una prova di affetto. Ma, se il dono veniva offerto in pubblico, allora si caricava del significato di affidare un segreto in buona fede a chi lo avrebbe custodito al sicuro, celandolo a tutti, senza mai rivelare la verità e accettandolo si prendeva in considerazione la richiesta. Tra innamorati, è sempre stata l’equivalente di una confessione e di pegno di sentimento eterno.
Il fiore reciso, riunito in un bel mazzo, è rimasto comunemente celebrativo del 5° anniversario, mentre in bouquet di margherite viene regalato ad una neo-mamma in segno di accoglienza del neonato. Per la forma del fiore, con i petali a raggiera attorno al disco centrale giallo, la margherita infatti allieta come se portasse il sole nella vita delle persone. Gli anglosassoni le avevano dato un nome appropriato: ‘daisy’, che derivava da ‘day’s eye’ e significava ‘occhio del giorno’, visto che si apriva al mattino e si chiudeva di notte, e da questo ne aveva indotto anticamente di utilizzarla per lenire i problemi agli occhi. In alcune zone dell’Inghilterra, era chiamata anche ‘thunderflower’ dato che raggiunge il picco di fioritura stagionale in estate, quando sono più frequenti i rovesci temporaleschi, ma si pensava pure che proteggesse da tuoni e fulmini.
1cfcc63d-9383-49fb-a34c-e5cafdb2a79d
« immagine » Nel linguaggio dei fiori, la margherita ha diversi significati, tutti positivi e collegati con il concetto di ‘verità’. E’ innanzitutto il fiore delicato della purezza e dell'innocenza, della semplicità e della modestia, ma anche dell'amore fedele e della pazienza. Da sempre apprezzat...
Post
15/07/2013 11:56:32
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment