Siamo umani....

27 agosto 2020 ore 10:47 segnala
Siamo nati per credere?

O siamo nati per vivere e morire?
Certamente, non siamo nati nel peccato.
Col presupposto del peccato, ci hanno costretto "a credere" che solo attraverso una fede possiamo redimerci.
Non siamo nati per credere in un dio.
E non abbiamo bisogno di farlo per dare un senso a questa esistenza. Il senso della mia l'ho ravveduto nelle responsabilità che mi sono assunto come uomo, come marito, come padre, come cittadino.

Nelle credenze ci consoliamo, cerchiamo conforto, un luogo distante dal mondo circostante in cui riposare l'ansia di vivere e l'angoscia di morire.
Vivere non vuol dire solo lavorare, godere, soffrire e mettere al mondo figli. Vivere è anche osare un dialogo fra quella parte di noi che crede e quella che non crede.
In ciascuno di noi l'animismo conduce a crearsi un ambito spirituale nel quale coltivare le proprie speranze, allorquando illusioni. Tuttavia, il potenziale critico, che ogni individuo possiede, prima o dopo pone sotto insidia ogni morale.

La realtà propone innumerevoli stimoli per dubitare delle varie credenze. Sollecitazioni che, puntualmente, vengono nascoste, perché ciò in cui si crede ha escluso ogni capacità di visualizzazione. Allora si privilegia la 'consolazione' di ciò in cui si è sempre creduto, perché quando si sottopone al vaglio dell'intelletto la realtà contingente, incombe il caos, il disorientamento, la paura di peccare nel negare le proprie credenze.

La conoscenza retrospettiva - e la sua proiezione nella contingenza - sono destabilizzanti, sicuramente un processo impervio e pieno di incognite.
Ciò che è differente in me, rispetto al me del tempo in cui 'credevo', non è il "non credere", ma aver privilegiato conoscenza ed esperienza in luogo della consolazione.
Al netto delle differenze di sviliuppo e maturità, sono umano e mi sento legato a chiunque altro per effetto di questa legge naturale che contraddistingue la mia origine e specie.
Sono e rimango un uomo comune che crede nella Umanità.
078dd320-e9ef-4b66-8d3f-0e6779ed9f4e
Siamo nati per credere? O siamo nati per vivere e morire? Certamente, non siamo nati nel peccato. Col presupposto del peccato, ci hanno costretto "a credere" che solo attraverso una fede possiamo redimerci. Non siamo nati per credere in un dio. E non abbiamo bisogno di farlo per dare un senso a...
Post
27/08/2020 10:47:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.