Sonetto per Helene ….

21 agosto 2014 ore 13:38 segnala
Quando Vecchia sarete, la sera, alla candela,
seduta presso il fuoco, dipanando e filando,
ricanterete le mie poesie, meravigliando:
Ronsard mi celebrava al tempo ch’ero bella.

Serva allor non avrete ch’ascolti tal novella,
vinta dalla fatica già mezzo sonnecchiando,
ch’al suono del mio nome non apra gli occhi alquanto,
e lodi il vostro nome ch’ebbe sì buona stella.

Io sarò sotto terra, spirto tra ignudi spirti,
prenderò il mio riposo sotto l’ombre dei mirti.
Voi presso il focolare una vecchia incurvita,

l’amor mio e ‘l fiero sprezzo vostro rimpiangerete,
Vivete, date ascolto, diman non attendete:
cogliete fin da oggi le rose della vita

Una bellissima poesia di Pierre de Ronsard

23e36979-1ad1-4b5a-91df-b1ac8a371dc6
Quando Vecchia sarete, la sera, alla candela, seduta presso il fuoco, dipanando e filando, ricanterete le mie poesie, meravigliando: Ronsard mi celebrava al tempo ch’ero bella. Serva allor non avrete ch’ascolti tal novella, vinta dalla fatica già mezzo sonnecchiando, ch’al suono del mio nome non...
Post
21/08/2014 13:38:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Te il mio amore

15 agosto 2014 ore 14:20 segnala
Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l'aria, ma non togliermi il tuo sorriso. Non togliermi la rosa, la lancia che sgrani, l'acqua che d'improvviso scoppia nella tua gioia, la repentina onda d'argento che ti nasce. Dura è la mia lotta e torno con gli occhi stanchi, a volte, d'aver visto la terra che non cambia, ma entrando il tuo sorriso sale al cielo cercandomi ed apre per me tutte le porte della vita ... (tratta da Poesia d'Amore di Pablo Neruda "Il tuo sorriso")

3c74ef97-dbcf-4e06-849c-93fe43327990
Toglimi il pane, se vuoi, toglimi l'aria, ma non togliermi il tuo sorriso. Non togliermi la rosa, la lancia che sgrani, l'acqua che d'improvviso scoppia nella tua gioia, la repentina onda d'argento che ti nasce. Dura è la mia lotta e torno con gli occhi stanchi, a volte, d'aver visto la terra che...
Post
15/08/2014 14:20:45
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Te il mio amore

15 agosto 2014 ore 14:16 segnala
lasciarti vincere dal ricordo,e trovarlo lì,bello come sempre,con i suoi occhi appiccicati ai tuoi,con la sua mano che cerca di trattenerti,con il suo pizzetto e la barba di qualche giorno che ti irrita la pelle,con la bocca che viaggia sul tuo corpo,viaggia,si,perchè l'amore conosce strani mezzi di trasporto.Ti basterà quell'attimo per farti capire che non sei andata poi così lontano,che non hai fatto tanta strada.


Te il mio amore

15 agosto 2014 ore 14:14 segnala
Possiedi tante cose, ma non possiedi te stesso.
Hai tutto ciò che ti può render...e felice ma non sei felice,
perchè la felicità non potrà mai essere frutto dei possessi.
La felicità è un tuo affiorare interiore,
è un risveglio delle tue energie,
è un risveglio della tua anima.

Te il mio amore

15 agosto 2014 ore 14:13 segnala
Puoi spendere minuti, ore, giorni, settimane o persino mesi ad analizzare una situazione,
cercando di mettere insieme i pezzi, giustificando cosa sarebbe potuto accadere o cosa sarebbe stato giusto che accadesse.
Oppure puoi semplicemente lasciare i pezzi sul pavimento ed andare fottutamente avanti.

- Tupac Amaru Shakur