GUARDARSI ALLO SPECCHIO .....

24 ottobre 2021 ore 00:31 segnala





Un giorno ti guarderai allo specchio e ti accorgerai di quei capelli bianchi e di quelle rughe sempre più marcate,
dei tremolii e degli occhi ormai ridotti a una fessura.
Un giorno ti guarderai allo specchio e ti chiederai dov'è finita la tua giovinezza e ti domanderai
"com'è possibile che sia già quasi finita?".
Un giorno ti guarderai allo specchio e ripenserai a tutti i momenti migliori e peggiori passati,
sarai avvolto dai rimpianti e forse da qualche rimorso.
Penserai a ciò che hai fatto di buono e a quello che avresti potuto fare in modo migliore,
ai sogni realizzati e ai sogni mai raggiunti,
alle persone che non ha mai più rivisto per uno stupida presa di posizione,
alle persone che hai amato e a quelle che se ne sono andate troppo presto per un crudele destino.
Un giorno ti guarderai allo specchio e penserai ai nonni che da piccolo vedevi sempre vecchi e ti ricorderai di quando credevi che la vecchiaia fosse una cosa esclusiva dei nonni:
"io sarò bambino per sempre" pensavi.
Un giorno ti guarderai allo specchio e pregherai di avere ancora altro tempo,
pregherai per la felicità dei tuoi figli e dei tuoi nipoti.
Un giorno ti guarderai allo specchio e saprai che di tempo ne è rimasto poco e farai di tutto per non sprecare nemmeno un attimo di quel tempo residuo o,
forse, ti limiterai ad aspettare, cercando di tenere lontana la paura.
Oggi non sai quando quel giorno arriverà e se sarai abbastanza fortunato da poterti vedere in quello specchio.
Quindi, l'unica cosa che puoi fare è guardarti allo specchio adesso e dirti :
"io voglio vivere".
Vivi adesso, vivi il tuo tempo, i tuoi spazi,
i tuoi affetti, vivi ogni cosa e ama.
Non si torna indietro, ogni istante è unico.
Ricordalo sempre...
f85d46cc-7d6e-416b-baf3-fb8e4e7611f5
« immagine » Un giorno ti guarderai allo specchio e ti accorgerai di quei capelli bianchi e di quelle rughe sempre più marcate, dei tremolii e degli occhi ormai ridotti a una fessura. Un giorno ti guarderai allo specchio e ti chiederai dov'è finita la tua giovinezza e ti domanderai "com'è po...
Post
24/10/2021 00:31:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    9
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Cara me

14 ottobre 2021 ore 08:07 segnala

ti scrivo perché ogni tanto il coraggio che hai non ti basta. Non mollare, lo sai che puoi contare solo sulle tue forze. Di cosa ti stupisci ancora? Hai imparato a camminare da sola, a rialzarti da sola ... ed hai smesso già da parecchio tempo di credere nel prossimo. Malgrado di errori che hai commesso, non ti sei mai tirata indietro, non ti sei mai pentita, non hai mai cercato scuse ... ed ora non scusare nessuno!

Tu sai sorridere come pochi, perché quel sorriso non ha mai secondi fini, ti parte sempre dal cuore anche quando quel cuore ti esplode nel petto. Ascoltami almeno questa volta ... non permettere a nessuno di spegnerlo e nemmeno di spegnerti.

VIVI perché i rimpianti sono peggio della morte. VIVI E DIMENTICA perché tu non hai bisogno di nessuno per sentirti serena. VIVI, DIMENTICA E IMPARA: la maggior parte delle persone conosce solo il valore delle cose e trattano le persone come oggetti, come ripieghi, come fossero niente ... tu no ... tu conosci il valore delle emozioni, anche di quelle che per timore fingevi di non avere.

Non cambiare per nessuno! Vivi e continua ad emozionarti per le piccole cose, per i gesti inaspettati, per tutti quei dettagli che fanno la differenza tra ciò che è passato e che non potrà più ritornare, ed un futuro che ti aspetta e che meriti di vivere sorridendo come forse non hai ancora fatto. Buona fortuna, guerriera ... e non dimenticarti ... non arrenderti ...
abbi cura di me.

(Le Verità Mancanti)
6c356704-59ba-4506-97a2-b1b8dcdbe4e8
ti scrivo perché ogni tanto il coraggio che hai non ti basta. Non mollare, lo sai che puoi contare solo sulle tue forze. Di cosa ti stupisci ancora? Hai imparato a camminare da sola, a rialzarti da sola ... ed hai smesso già da parecchio tempo di credere nel prossimo. Malgrado di errori che hai...
Post
14/10/2021 08:07:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

TI RACCONTERANNO .....

18 settembre 2021 ore 10:41 segnala
Ti racconteranno che è colpa tua.
Se ne andranno puntandoti il dito contro.
Diranno che hai stufato, travisato, esagerato.
Diranno che non hai mai compreso.
E tu resterai giorni interi a ragionare su dove hai sbagliato.
Proverai a chiarire, elemosinando un sorriso di pace che non troverai.
E piangerai a lungo, arrovellandoti l’anima, cercando un modo qualunque per non affondare.
Ma ce la farai.
Arrancando, affannando, tu ce la farai.
Il fatto è che poi loro torneranno.
Già, le persone che ti avevano dato la colpa.
Quelle che quando avevi chiesto di parlare, se n’erano rimaste in silenzio.
Quelle che mentre imploravi una carezza, ritiravano la mano.
Torneranno.
E quando lo faranno, assurdità più grande, se chiederai loro di andarsene, ti risponderanno che sei cattiva, tanto cattiva.
Tu, abbandonata nel modo peggiore.
Tu, che imploravi soltanto di farcela insieme.
Tu, che avevi dato più cuore di quello che avevi.
Ti punteranno il dito contro.
Di nuovo, ancora una volta.
Proveranno a darti la colpa di una riappacificazione che non vorrai più.
Ma tu sarai forte, vedrai.
Forse non troppo, ma forte abbastanza per dire:
«Vuoi trovare una colpa? Ecco, la mia colpa è stata restare, è stata soltanto non andarmene prima».
88215bc0-05ba-4a23-b6ed-2f7a0e0b9847
« immagine » Ti racconteranno che è colpa tua. Se ne andranno puntandoti il dito contro. Diranno che hai stufato, travisato, esagerato. Diranno che non hai mai compreso. E tu resterai giorni interi a ragionare su dove hai sbagliato. Proverai a chiarire, elemosinando un sorriso di pace che non trove...
Post
18/09/2021 10:41:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    2

NON AVEVAMO LE CHAT .....

16 agosto 2021 ore 16:42 segnala
Non avevamo le chat.
Non avevamo i gruppi di WhatsApp.
Non avevamo lo smartphone, i social network e neppure gli sms.
C’era il telefono fisso, ma rispondevano sempre i genitori.
Il massimo della tecnologia disponibile era il campanello di casa, per suonare agli amici e dirgli che li stavamo aspettando.
Ma in realtà non ce n’era neppure bisogno, perché loro già lo sapevano.
Sapevano dove eravamo, sapevano quando era ora di uscire, sapevano chi avrebbero trovato.
Perché in fondo la nostra vita era tutta lì, seduti attorno a un tavolo del bar o sopra una panchina trasformata in seconda casa.
C’era il ritardatario, quello che non sapevi mai quando sarebbe arrivato perché aveva sempre qualcosa da fare.
C’era quella che guardava continuamente l’orologio, perché doveva rientrare a casa presto e accidenti, ho fatto tardi un’altra volta.
C’era il bello della compagnia, che non passava la giornata a farsi fotografare ma gli bastava incrociare uno sguardo per far battere i cuori.
C’era il polemico, quello a cui non andava mai bene niente e aveva da ridire su qualunque iniziativa di gruppo.
C’era la mattatrice, che in un momento di noia collettiva saltava fuori con una proposta che dava finalmente un senso alla giornata.
C’era il pettegolo, che aveva sempre una storia da raccontare; la saggia, che dispensava consigli e suggerimenti anche quando non erano richiesti; il decano, che siccome era nato due mesi prima degli altri si atteggiava a uomo vissuto.
C’erano tutti, allegri e sorridenti, beatamente ignari che quei momenti sarebbero passati velocemente, come l’immagine di un paesaggio mozzafiato ammirato dal finestrino di un treno in corsa.
Eppure qualcosa resta dentro, per sempre.
e86e4cd1-5b9f-49eb-9706-f44722a88ef5
Non avevamo le chat. Non avevamo i gruppi di WhatsApp. Non avevamo lo smartphone, i social network e neppure gli sms. C’era il telefono fisso, ma rispondevano sempre i genitori. Il massimo della tecnologia disponibile era il campanello di casa, per suonare agli amici e dirgli che li stavamo...
Post
16/08/2021 16:42:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    10
  • commenti
    comment
    Comment
    15

Pronta per la prova costume?

11 maggio 2021 ore 22:33 segnala

Pronta per la prova costume?







Ogni anno, poco prima dell'estate, non si parla d'altro che di prova costume.
Ne parlano le riviste di benessere, i social, la televisione.
Prova. Ma prova di che cosa esattamente? Perché quel mettere il costume deve trasformarsi in una prova, un test, un esame?
Se vuoi andare al mare devi superare questa benedetta prova costume, ovvero devi avere necessariamente un fisico bello e tonico.
Non è un caso che a giugno le palestre sono piene.
E sapete a volte che succede a chi non crede di essere in grado di superare la prova costume? Si copre, nasconde il suo corpo. Magari mette una maglia, un vestito o un pareo per non sentirsi a disagio. Cerca di diventare invisibile tra i visibili, invisibile tra quei corpi che mostrano con fierezza addominali scolpiti e gambe lisce come la seta.
La donna che non supera la famigerata prova costume secondo i nostri canoni di bellezza, ma mette ad esempio i due pezzi, viene spesso guardata, giudicata, derisa: “Non si vergogna a indossare quel costume quella là? Ma si è vista?”.
Così la spiaggia diventa un salotto dove parlare di corpi imperfetti.
La spiaggia diventa un tavolo da ping pong: da un lato corpi vincitori, dall'altro corpi sconfitti. Come in tutte le prove c'è chi vince e c'è chi perde, no?
Mettersi in costume non è e non deve essere una prova. Non è una gara tra corpi questa. Il corpo migliore non vince alcuna medaglia. Smettiamola di parlare di prove costume. Una bambina che sente parlare di prova c"Pronta per la prova costume?"
Ogni anno, poco prima dell'estate, non si parla d'altro che di prova costume.
Ne parlano le riviste di benessere, i social, la televisione.
Prova. Ma prova di che cosa esattamente? Perché quel mettere il costume deve trasformarsi in una prova, un test, un esame? Se vuoi andare al mare devi superare questa benedetta prova costume, ovvero devi avere necessariamente un fisico bello e tonico. Non è un caso che a giugno le palestre sono piene.
E sapete a volte che succede a chi non crede di essere in grado di superare la prova costume? Si copre, nasconde il suo corpo. Magari mette una maglia, un vestito o un pareo per non sentirsi a disagio. Cerca di diventare invisibile tra i visibili, invisibile tra quei corpi che mostrano con fierezza addominali scolpiti e gambe lisce come la seta.
La donna che non supera la famigerata prova costume secondo i nostri canoni di bellezza, ma mette ad esempio i due pezzi, viene spesso guardata, giudicata, derisa: “Non si vergogna a indossare quel costume quella là? Ma si è vista?”.
Così la spiaggia diventa un salotto dove parlare di corpi imperfetti.
La spiaggia diventa un tavolo da ping pong: da un lato corpi vincitori, dall'altro corpi sconfitti. Come in tutte le prove c'è chi vince e c'è chi perde, no?
Mettersi in costume non è e non deve essere una prova. Non è una gara tra corpi questa. Il corpo migliore non vince alcuna medaglia. Smettiamola di parlare di prove costume. Una bambina che sente parlare di prova costume capisce che il suo fisico dovrà entrare in competizione con altri e potrebbe arrivare a mettere in discussione il suo aspetto, potrebbe iniziare a detestare il suo corpo e a stare male.
Andiamo al mare e mettiamo da parte i pregiudizi. Non esistono corpi perfetti o corpi con il marchio “prova costume superata”. Godiamoci il sole, godiamoci i tuffi nell'acqua salata e lasciamo agli altri, a tutti gli altri, la libertà di godersi le stesse cose dentro i loro corpi. Ogni corpo ha valore perché dentro ogni corpo c'è un cuore che batte e un'anima piena di sogni. E dietro ogni corpo c'è una persona con una sua storia personale, con un bagaglio ricco di fragilità e forza, paura e coraggio... lacrime e sorrisi.ostume capisce che il suo fisico dovrà entrare in competizione con altri e potrebbe arrivare a mettere in discussione il suo aspetto, potrebbe iniziare a detestare il suo corpo e a stare male.
Andiamo al mare e mettiamo da parte i pregiudizi. Non esistono corpi perfetti o corpi con il marchio “prova costume superata”. Godiamoci il sole, godiamoci i tuffi nell'acqua salata e lasciamo agli altri, a tutti gli altri, la libertà di godersi le stesse cose dentro i loro corpi. Ogni corpo ha valore perché dentro ogni corpo c'è un cuore che batte e un'anima piena di sogni. E dietro ogni corpo c'è una persona con una sua storia personale, con un bagaglio ricco di fragilità e forza, paura e coraggio... lacrime e sorrisi.
f10c53fc-b10d-4b95-a913-a4f551f7b92b
Pronta per la prova costume? « immagine » Ogni anno, poco prima dell'estate, non si parla d'altro che di prova costume. Ne parlano le riviste di benessere, i social, la televisione. Prova. Ma prova di che cosa esattamente? Perché quel mettere il costume deve trasformarsi in una prova, un...
Post
11/05/2021 22:33:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

ALLONTANARSI...

05 aprile 2021 ore 18:43 segnala


Alle volte è INDINSPENSABILE per rigenerare l'animo
e disintossicarsi da ogni fonte di VELENO.
Allontanarsi da gente che, con la propria negatività,
è più tossica delle scorie radioattive.
Allontanarsi da chi ci vuol CAMBIARE.
Allontanarsi da stereotipi di vita che non ci appartengono.
Allontanarsi da indottrinamenti altrui.
Allontanarsi perchè, spesso,
è più NOCIVO restare, piuttosto che andare.
Dare le spalle e allontanarsi, senza voltarsi,
senza remore, perchè vivere nella propria pelle,

NON HA PREZZO.

a1994598-04f6-4db7-bac8-0a26b54044a8
« immagine » Alle volte è INDINSPENSABILE per rigenerare l'animo e disintossicarsi da ogni fonte di VELENO. Allontanarsi da gente che, con la propria negatività, è più tossica delle scorie radioattive. Allontanarsi da chi ci vuol CAMBIARE. Allontanarsi da stereotipi di vita che non ci appartengo...
Post
05/04/2021 18:43:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    1

LO SPECCHIO

01 aprile 2021 ore 10:03 segnala





Un giorno ti guarderai allo specchio
e ti accorgerai di quei capelli bianchi
e di quelle rughe sempre più marcate,
dei tremolii e degli occhi ormai ridotti a una fessura.
Un giorno ti guarderai allo specchio
e ti chiederai dove è finita la tua giovinezza
e ti domanderai "come è possibile che sia già quasi finita?".
Un giorno ti guarderai allo specchio
e ripenserai a tutti i momenti migliori e peggiori passati,
sarai avvolto dai rimpianti e forse da qualche rimorso.
Penserai a ciò che hai fatto di buono
e a quello che avresti potuto fare in modo migliore,
ai sogni realizzati e ai sogni mai raggiunti,
alle persone che non ha mai più rivisto per uno stupida presa di posizione,
alle persone che hai amato
e a quelle che se ne sono andate troppo presto per un crudele destino.
Un giorno ti guarderai allo specchio
e penserai ai nonni che da piccolo vedevi sempre vecchi
e ti ricorderai di quando credevi che la vecchiaia
fosse una cosa esclusiva dei nonni:
"io sarò bambino per sempre" pensavi.
Un giorno ti guarderai allo specchio
e pregherai di avere ancora altro tempo,
pregherai per la felicità dei tuoi figli e dei tuoi nipoti.
Un giorno ti guarderai allo specchio
e saprai che di tempo ne è rimasto poco
e farai di tutto per non sprecare nemmeno
un attimo di quel tempo residuo o forse ti limiterai ad aspettare,
cercando di tenere lontana la paura.
Oggi non sai quando quel giorno arriverà
e se sarai abbastanza fortunato da poterti vedere in quello specchio.
Quindi l'unica cosa che puoi fare
è guardarti allo specchio adesso e dirti :
"io voglio vivere".
Vivi adesso, vivi il tuo tempo, i tuoi spazi,
i tuoi affetti, vivi ogni cosa e ama.
Non si torna indietro, ogni istante è unico....
ricordalo sempre.
762d4d97-291f-4264-bdc3-c8abe0733381
« immagine » Un giorno ti guarderai allo specchio e ti accorgerai di quei capelli bianchi e di quelle rughe sempre più marcate, dei tremolii e degli occhi ormai ridotti a una fessura. Un giorno ti guarderai allo specchio e ti chiederai dove è finita la tua giovinezza e ti domanderai "come...
Post
01/04/2021 10:03:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Memoria

17 marzo 2021 ore 19:43 segnala


Memoria


Scrivo.
Perché le parole scritte... restano.
Perché posso leggere
se non dimenticherò...
come si fa a leggere
Scrivo
Per colorare il tempo
per conservare del mio tempo... la memoria
Chi sono stata?
Chi sono?
Chi sarò...
In ogni giorno nuovo potrei perdermi
e dietro avrò voragini di nulla
della bambina... nessuno chiederà
non sarò mai stata bambina
non sarò mai stata...
lo sguardo attonito, svagato, perduto
cercherà me stessa... ovunque
in qualsiasi altro sguardo
nemmeno la paura esisterà tra i ricordi
non sarò mai stata...
Scrivo
Perché le parole scritte... restano.
Perché qualcuno possa leggere
Perché io... possa esserci stata.
dfe0135b-b84a-465c-9eb3-4f102fb73c11
Memoria « immagine » Scrivo. Perché le parole scritte... restano. Perché posso leggere se non dimenticherò... come si fa a leggere Scrivo Per colorare il tempo per conservare del mio tempo... la memoria Chi sono stata? Chi sono? Chi sarò... In ogni giorno nuovo potrei perdermi e dietro avrò...
Post
17/03/2021 19:43:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment

Stupida....Non lo sono stata quando ho creduto nelle persone

13 marzo 2021 ore 18:59 segnala



Stupida
Non lo sono stata quando ho creduto nelle persone sbagliate,
quando ho perso il mio tempo a rincorrere qualcuno
o quando ho dato l'anima per essere capita, creduta e ascoltata.
Non sono stata stupida quando ho amato in modo totale qualcuno
che l'amore non sa nemmeno cosa sia,
quando fidandomi sono stata tradita o quando di fronte all'evidenza
ho continuato a credere alla buona fede di qualcuno.
No... In quei casi non ero stupida,
ma una persona che amava e viveva nel nome della verità,
che ascoltava con il cuore e non con subdoli interessi,
io ero solo una una persona trasparente ed estremamente pulita Però,
c'è un momento in cui stupida lo sono stata...
Quando mi sono sentita sbagliata solo perché qualcuno non mi accettava per come ero.
Per ogni persona che non mi accetta,
da qualche parte ce n'è sicuramente una pronta a farlo ed io l'ho dimenticato! Perché una sola persona che non mi accetta,
una a cui non vado bene come sono e mi "scarta" per altro non può e non deve cancellarne dieci, cento, mille che invece mi amano per quello che sono,
che mi rispettano e mi apprezzano...
Persone che non mi scarterebbero mai e non mi cambierebbero con nessun altro al mondo!
Lì sono stata stupida, quando piangendo per chi non mi apprezzava,
ho dimenticato chi mi voleva bene senza "se" e senza "ma", senza "forse" e "chissà"...
Esattamente lì sta il mio errore ed è esattamente in quel momento che sono stata stupida!
cb8af5bb-8af6-4d6b-a915-9c1114ad0c41
« immagine » Stupida Non lo sono stata quando ho creduto nelle persone sbagliate, quando ho perso il mio tempo a rincorrere qualcuno o quando ho dato l'anima per essere capita, creduta e ascoltata. Non sono stata stupida quando ho amato in modo totale qualcuno che l'amore non sa nemmeno cosa...
Post
13/03/2021 18:59:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Faccio parte di quelle che ogni tanto spariscono

13 marzo 2021 ore 01:24 segnala


Faccio parte di quelle che
ogni tanto spariscono
perché non ce la fanno più
a far finta di essere felici,
a rispondere che va tutto bene
a chi domanda come va.
A fingere sorrisi o parole buone
soltanto per nascondere la verità...
Faccio parte di quelle che
si prendono la loro pioggia
e il loro temporale
sapendo che non sarà per sempre.
Che vada come vada il loro sole
riprenderà a brillare.
Faccio parte di quelle che
se non c’è nessuno a saperlo fare
allora si prendono per mano
e da soli
si portano a sognare.
7482ec4c-0fb8-448c-908a-04c0b6a21551
« immagine » Faccio parte di quelle che ogni tanto spariscono perché non ce la fanno più a far finta di essere felici, a rispondere che va tutto bene a chi domanda come va. A fingere sorrisi o parole buone soltanto per nascondere la verità... Faccio parte di quelle che si prendono la loro pioggi...
Post
13/03/2021 01:24:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment