Disforia

20 aprile 2021 ore 21:18 segnala
dolore, dolore e troppa sofferenza,
son dentro di me come fossero una penitenza,
lingue di fuoco mi bruciano l'anima
dall' occhio grigio scende una lacrima,
voglio gridare e zittire questo martirio
ma nessun ode e e sprofondo ancora di più in questo delirio
oggi vorrei proprio morire
ma cinque anime non posso punire
questo mio lamento desidererei non ascoltare
e la mia carne dovrei tagliare
ma anche qui la mi volontà non mi fa onore
e mi nascondo nel nero silenzio senza pudore
ansia e rabbia fan da mantello alla malinconia,
finirà mai questa malata e lenta agonia?
(oris)

966fc36b-bc71-4d45-b46b-6bcf1771d0d6
dolore, dolore e troppa sofferenza, son dentro di me come fossero una penitenza, lingue di fuoco mi bruciano l'anima dall' occhio grigio scende una lacrima, voglio gridare e zittire questo martirio ma nessun ode e e sprofondo ancora di più in questo delirio ansia e rabbia fan da mantello alla...
Post
20/04/2021 21:18:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. ninfeadelnilo 20 aprile 2021 ore 22:21
    :rosa
  2. geomar 21 aprile 2021 ore 01:38


    Mercedes Sosa - Todo cambia
  3. geomar 21 aprile 2021 ore 01:49
    L'anima innamorata

    A volte succedono cose strane,
    un incontro, un sospiro,
    un alito di vento che suggerisce nuove avventure
    della mente e del cuore.
    Il resto arriva da solo,
    nell'intimità dei misteri del mondo.

    Alda Merini
  4. 76BOLLICINA 21 aprile 2021 ore 07:45
    Alda Merini....avrei da dirle giusto due parole!
  5. geomar 21 aprile 2021 ore 11:22
    Puoi .......!! Chi ti dice che non potrebbe ascoltarti.?
  6. 76BOLLICINA 21 aprile 2021 ore 11:38
    ...mi farebbe un applauso..
  7. geomar 21 aprile 2021 ore 12:04
    questa la conosci...?
    I poeti lavorano di notte

    I poeti lavorano di notte
    quando il tempo non urge su di loro,
    quando tace il rumore della folla
    e termina il linciaggio delle ore.
    I poeti lavorano nel buio
    come falchi notturni od usignoli
    dal dolcissimo canto
    e temono di offendere Iddio.
    Ma i poeti, nel loro silenzio
    fanno ben più rumore
    di una dorata cupola di stelle.

    Alda Merini
  8. 76BOLLICINA 21 aprile 2021 ore 12:14
    nei sui scritti , vi ho ritrovato come una violenza personale...così ho smesso di leggerla, perchè sembrava parlasse di me.....

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.