Mio Signore.. Morfeo

15 aprile 2021 ore 00:01 segnala
mi sta aspettando
è li che mi osserva...
segue ogni mio movimento,
mi sta chiamando a se.

So, che accarezzerà i miei pensieri
ma grazie ai papaveri che mi porterà, li farà svanire
e controllerà anche ogni mio respiro,
poi mi dominerà tutta la notte.

potrà legarmi a se e portarmi nella sua grotta,
potrà bendarmi per farmi vedere solo ciò che lui vorrà,
potrà seviziarmi con sogni ancora inesplorati,
potrà liberarmi solo lui, quando lo riterrà necessario

sa che fra poco sarò sua,
e io mi lascerò sottomettere a lui,
..sa che torno sempre da lui
sono la sua schiava

che faccio?...vado?

SII..ECCOMI MIO SIGNORE..
SONO TUA (Oris 15 aprile 2021)


Morfeo 2017 ( F. Severino)


Federico Severino 1953

Nato a Brescia nel 1953, Federico Severino vive e lavora in Franciacorta.

Severino ha iniziato ad apprezzare nello studio dello scultore D.Lusetti all'età di 12 anni, ma si è laureato in filosofia nel 1976 continuando a studiare arte e scolpire in modo indipendente.

Il suo linguaggio artistico riflette un simbolismo basato su connotazione filosofica: spesso comprende figure mitologiche e religiose, e rappresenta il rapporto tra ciò che è reale e ciò che è immaginario.

Il lavoro di Severino ,ispirato a temi sacri e mitologici, ha partecipato a una serie di mostre tenute in importanti spazi pubblici e gallerie private a Milano, Venezia, Bergamo, Monza, Firenze, Brescia, Pietrasanta, Torino, Positano e Capri.

Le sue sculture in bronzo incarnano il drammatico e grottesco, insieme al tragico e ironico. Lo stile risale alla rozza resa del corpo e del viso che dominava l'arte neo-figurativa negli anni '60, mescolando allo stesso tempo icone tradizionali del XVI secolo e forme arcaiche di centauri, sirene, bestie-uomo e figure a due facce.

A causa di questo mix di stili e simboli, Severino è uno dei pochi artisti che ha reso con successo sculture che rappresentano la natura surreale, simbolica e medievale di "I trentatre canti" nell'Inferno di Dante. I rilievi ruvidi di Severino e le figure intrecciate animate dalla passione e dalla sofferenza creano un effetto quasi pittorico, insieme a uno speciale rivestimento sulla superficie in bronzo che colora le sculture gialle, rosse o verdi.
bd58ed22-7053-4c31-b1c0-b387c478c28b
mi sta aspettando è li che mi osserva... segue ogni mio movimento, mi sta chiamando a se. So, che accarezzerà i miei pensieri e grazie ai papaveri che mi porterà, li farà svanire poi mi dominerà tutta la notte. sa che fra poco sarò sua, e io mi lascerò sottomettere a lui, anche stavolta. che...
Post
15/04/2021 00:01:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.