Come conservare la collezione di vinili (dal Blog di papà).

31 marzo 2021 ore 20:20 segnala


Una domanda che molti collezionisti di dischi si fanno è: dove posso mettere tutti questi dischi?
Se te lo sei chiesto, allora sei nel posto giusto, perché stiamo facendo del nostro meglio a suggerire opzioni di archiviazione e a dare consigli in generale. Inizieremo delineando le linee guida adeguate, raccomandate e approvate dal governo su come conservare i vinili.
In un articolo separato vedremo alcune opzioni per l’archiviazione di vinili che rispettano tali criteri e che daranno quel tocco in più alla tua abitazione.
So che alcuni di voi hanno delle sistemazioni stellari, come evidenziato dai più di 5.000 post taggati con #iloveDiscogs su Instagram.
Nel caso avessi qualche consiglio sui mobili per conservare dei vinili, o scaffali e simili, lascia un commento qui sotto.
Potresti essere menzionato nel prossimo articolo!
Adesso vediamo come si comportano alcuni professionisti esperti nell’archiviazione di media, il Governo Federale degli Stati Uniti.
Sì, hai letto bene. Sono in possesso di una delle più grandi collezioni di vinili nel mondo, conservate in sicurezza in alcuni incredibili archivi a prova di polvere della Biblioteca del Congresso.
Abbiamo contattato il personale della biblioteca attraverso il Recorded Sound Research Center e abbiamo usato la loro guida per archiviare materiale audio-visivo per imparare a conservare correttamente i vinili.
Fortunatamente, un collezionista parte avvantaggiato quando si tratta di archiviare vinili.
Il vinile è il formato fisico di registrazione del suono più stabile mai sviluppato (1 punto a favore per il vinile nel grande dibattito sui formati).
Diversamente dalle cassette e dai CD, possono durare 100 anni in ambienti controllati.
Tuttavia, molte variabili, dalla polvere al calore o la pressione, possono causare delle distorsioni e del rumore di superficie durante la riproduzione.
Inoltre, fai attenzione al fatto che i vinili sono relativamente duri, ma le copertine no. Tieni a mente la fragilità della copertina in cartone tanto quanto il vinile in sé.




Archiviazione dei vinili senza complicazioni e in casa.

Iniziamo dai quattro principi fondamentali dell’archiviazione di vinili: calore, luce, umidità e pressione.
Calore:: per chi tenesse le proprie collezioni a casa, è preferibile mantenere una temperatura ambiente o inferiore. La temperatura ambiente, per chi è abituato a vivere in covi del sudore senza aria condizionata, in genere è considerata tra i 15 e i 25 °C (da 59 a 77 °F). Assicurati di tenere i tuoi dischi lontani da termosifoni, prese d’aria e dallo split del condizionatore.
Luce: minima esposizione a ogni tipo di luce. Nessuna esposizione a luce diretta o intensa.
Il vinile è molto suscettibile alla luce ultravioletta che può danneggiare il disco in pochi minuti.
Per i migliori risultati, non conservare i tuoi dischi in una finestra luminosa, una serra o un lettino abbronzante.
Umidità: È qui che le linee guida sulla conservazione di vinili si discostano da quella per la cura delle piante.
A differenza della vegetazione in casa, i vinili dovrebbero essere conservati in un ambiente relativamente secco (circa 35-40% di umidità relativa o RH).
Per chi non lo sapesse, l’igrometro è uno strumento efficiente ed economico per misurare l’umidità.
Pressione: non impilare roba sui tuoi vinili.
Non impilare vinili su altri vinili. Sappiamo che si risparmia spazio, ma a volte la vita non è così semplice.
Inoltre, non conservare i tuoi dischi troppo attaccati tra loro.
Come si diceva un tempo nelle scuole di ballo del Sud America, lascia un po’ di spazio per Gesù.
Dovresti lasciare abbastanza spazio da poterli sfogliare facilmente.
Anche se meno problematici delle regole sopra citate, ci sono altri fattori da considerare quando si archiviano dei vinili.
Vibrazione: per quante buone vibrazioni i tuoi dischi trasmettano, la loro integrità strutturale può essere compromessa dalle forti vibrazioni.
Tieni i tuoi dischi alla giusta distanza da altoparlanti, lavatrici, asciugatrici e da mandrie di stalloni selvaggi.
Archivia insieme i vinili dello stesso diametro.
Non sistemare i dischi da 12” insieme a quelli da 10”. Separa i dischi di diametro diverso tramite un divisore.
Come regola generale, gli attici e i sotterranei non sono i migliori posti per conservare i vinili, anche se esistono delle eccezioni.
Entrambi sono ambienti dal clima non controllato.
I miei genitori commisero l’errore un’estate di archiviare la loro collezione in un deposito fuori casa dal clima non controllato.
Nessuno dei dischi fu più riproducibile. Cerca di trovare un posto che sia relativamente pulito, fresco e stabile.




Archiviazione extra e a lungo termine dei vinili.

Molti di noi si trovano in quel momento della vita dove abbiamo esaurito lo spazio per conservare tutti i dischi che abbiamo acquistato.
A questo punto bisogna prendere delle decisioni difficili: quali tenere? Quali abbandonare? Per coloro che non riescono a ridurre la propria collezione, un’archiviazione extra diventa una necessità.
Che sia un sotterraneo, attico, deposito o in una fossa nel cortile, ci sono delle precauzioni da tenere in considerazione per evitare il disastro.
Evita qualsiasi luogo che sia suscettibile ai danni da acqua.
Hai sentito cos’è successo all’Eyebeam Art and Technology Center durante l’uragano Sandy?
Anche se il vinile in sé è resistente ai danni da acqua, le copertine e le etichette non lo sono di certo.
Evita le temperature estreme (sto parlando dell’attico) e i luoghi in cui in 24 ore ci sia una fluttuazione delle temperature superiore a 19 °C (35 °F).
Ricorda, in qualsiasi contenitore tu decida di conservarli, saranno sempre vulnerabili alle distorsioni dovute alla temperatura.
È meglio assicurarsi che ci sia un ricambio d’aria. Questo significa che devi evitare di conservare i dischi in un recipiente chiuso, inclusi contenitori di plastica con dei coperchi o scatole chiuse con nastro adesivo.
Sigillare i dischi porta alla creazione di un microclima pericoloso e rende più difficile il controllo delle condizioni in cui si trovano.
Fai attenzione quando usi delle casse mobili di vinili. Quando arrivi a destinazione dovresti o aprire la cassa o rimuovere i dischi dalla scatola.
Bene, ora conosci le regole fondamentali da seguire per archiviare i dischi. Non c’è di che! Già che sei qui, prendi degli appunti o rinfrescati la memoria su come maneggiare correttamente i vinili.
Lavati le mani prima di maneggiare dei vinili. Quelle tue sporche zampacce contengono oli che favoriscono la crescita di funghi sui dischi e sulle copertine.
Maneggia ogni disco scanalato (78, 45, dischi laccati, picture disc, anche quelli a forma di creatura di Star Wars) soltanto dal bordo e dall’etichetta. Serve esercizio per diventare bravi. Quale momento migliore di adesso per iniziare?
Un ultimo consiglio: tieni i piatti di riproduzione puliti e ben mantenuti.
Assicurati che i tappetini siano privi di polvere e cambia le puntine quando iniziano a rovinarsi.
E questo è tutto! Questo articolo sull’archiviazione dei vinili si è protratto più di quanto pensassi, ma nello scriverlo ho imparato molto e spero che l’abbia fatto anche tu.


145935a7-4fc6-43e3-95fa-163468091e3d
« immagine » Una domanda che molti collezionisti di dischi si fanno è: dove posso mettere tutti questi dischi? Se te lo sei chiesto, allora sei nel posto giusto, perché stiamo facendo del nostro meglio a suggerire opzioni di archiviazione e a dare consigli in generale. Inizieremo delineando le li...
Post
31/03/2021 20:20:14
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. Elazar 03 aprile 2021 ore 13:58
    Piuttosto impegnativo. ma si dovrebbe fare così. Per quanto mi riguarda conservo gelosamente i miei e quelli che ha lasciato mio padre, con l'onore che si concede alle cose amate. Ascoltarli, senza che diventino archeologia con infinite norme.
    :ok
  2. adri.ama 08 aprile 2021 ore 10:13
    @Elazar:

    Certo, "impegnativo", come tutte la cose a cui uno ci tiene.
    :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.