verdi spazi

23 maggio 2014 ore 01:12 segnala
Galeotto abitai
i verdi spazi
delle tue dimore,
nei tempi in cui
l'ultimo sole fra i carpazi
assegnava le fredde spire
agli screzi
della stagione,

la luna impollinò
le gelide pieghe
dell'inverno
e giunse sileziosa
la primavera,
trafiggendo
gli ultimi scudi
della mia giovinezza.

Fin quando
quello stesso
impietoso sole
mi richiamò
alle rive del mare,
e persi così
quel tuo sorriso,

che immutato
oggi ritrovo
nello schiumeggiar
delle onde
sui levigati scogli
di vibranti e
vivi ricordi.

AX...follie ritrovate :-)


6b5a9d00-c86c-44f8-84e2-748dd2e03c21
Galeotto abitai i verdi spazi delle tue dimore, nei tempi in cui l'ultimo sole fra i carpazi assegnava le fredde spire agli screzi della stagione, la luna impollinò le gelide pieghe dell'inverno e giunse sileziosa la primavera, trafiggendo gli ultimi scudi della mia giovinezza. Fin quando...
Post
23/05/2014 01:12:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.