le donne non sono tutte uguali!!!

20 agosto 2007 ore 22:32 segnala
Ovidio diceva: ed io lo condivido, che non bisogna rovesciare la colpa su tutte la colpa di alcune: che ogni ragazza invece sia giudicata per le azioni che ha commesso! Se è vero che è esistita un’Elena sulla quale furono lanciate pesanti accuse, è altrettanto vero che è esistita anche una Penelope che, al contrario ha atteso fedele per quattro lustri, che il marito terminasse il suo errare dopo aver allungo combattuto.

Freccia d'oro, o di piombo?

14 agosto 2007 ore 18:53 segnala
I Greci lo chiamavano Eros e i Romani Cupido, ma sia i primi che i secondi lo raffiguravano come un ragazzino nudo e riccioluto di cinque anni circa. Dispettoso fino alla perfidia, Eros era spietato con le sue vittime. Quando un poveraccio veniva ferito dalle sue frecce, non aveva scampo s'innamorava subito della prima persona che incontrava. In realtà il birbante disponeva di due tipi di frecce, quelle d'oro e quelle di piombo: con le prime inoculava l'amore e con le seconde la repulsione. Io sto ancora aspettando che mi giunga un freccia d'oro!!!