Vivere adesso!

10 giugno 2008 ore 23:09 segnala
Com’è che, quando sono a Roma,
darei un occhio per essere a casa,
ma quando mi trovo nella terra natia,
la mia anima langue per l’Italia?
E perché con te, amore mio, mio signore,
mi annoio così terribilmente
eppure quando mi lasci,
mi affliggo per averti indietro con me?
Dorothy Parker

Perché sprechiamo i momenti presenti, l’attualità preziosa della vita, consumandoci con il desiderio per un altro luogo? Perché sprechiamo i nostri momenti presenti sentendoci in colpa per il passato o in apprensione riguardo al futuro o, ancora, desiderando di essere da qualche altra parte? La mia risposta a queste domande è che noi facciamo così perché viviamo deprezzando e disprezzando le cose invece che apprezzandole. Risolvere questo problema non è stato facile, ma ho trovato il sistema. Vivo la mia vita in uno stato di apprezzamento e non di disprezzo, quindi quando mi trovo a Roma e desidero trovarmi a casa o viceversa, mi do una gomitata, e scelgo di non disprezzare il luogo in cui sono, questo tipo di discorso mi salva dalla trappola che consiste nel non essere mai pienamente in un luogo e in un momento. Noi esseri umani tendiamo a volere quel che non abbiamo finché lo abbiamo ottenuto, e quindi non volerlo più! Questo è veramente uno dei grandi misteri dell’umanità!
9488716
Com’è che, quando sono a Roma,darei un occhio per essere a casa,ma quando mi trovo nella terra natia,la mia anima langue per l’Italia?E perché con te, amore mio, mio signore,mi annoio così terribilmenteeppure quando mi lasci,mi affliggo per averti indietro con me?Dorothy ParkerPerché sprechiamo i...
Post
10/06/2008 23:09:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.