AL1916W RITORNA ALLE ORIGINI.

13 marzo 2008 ore 00:12 segnala

Chi scrive non è AL1916W, ma Aquila dell'Etna.

AL1916W è stato un momento di smarrimento di rifugio, fors'anche di vigliaccheria, verso talune circostanze del vivere quotidiano.

Stasera ho deciso di ritornare al mio primo nickname, quello con cui ho iniziato la mia esperienza su un blog.

Aquila dell'Etna. Un nome che non è stato scelto a caso, ma la cui simbologia è qualcosa di straordinario per me. Sento che, pur nella banalità della circostanza, sia giusto riprendere le antiche vesti. Perchè con quelle son nato e con quelle voglio continuare. Per poi, un giorno, forse anche finire.

Ringrazio coloro che mi hanno seguito come AL1916W e invito costoro, se lo vorranno a seguirmi sul mio vecchio blog:Aquila dell'Etna.

E se ciò non accadesse, nel timore di poter scordar qualcuno, li abbraccio tutti, indistintamente con affetto, con gioia, con caloroso trasporto e sincerità.

Con le procedure adeguate, man mano porterò i post di AL1916W sul blog di Aquila dell'Etna. In fondo era ed è sempre il suo cuore a battere, ad emozionarsi, a piangere e ridere. In fondo è la sua anima che corolla d'ispirazioni i suoi pensieri, le sue riflessioni.

In fondo è il suo spirito che anela ad un mondo migliore, colmo d'Amore, di felicità di paziente condivisione di idee e valori. Forse sarò un sognatore, un illuso, ma ho sempre creduto in questo e finchè vivrò lotterò per raggiungerlo.

Un bacio a tutti voi. Grazie.

                                 ***      AQUILA DELL'ETNA   ***

UN CUORE...

11 marzo 2008 ore 23:14 segnala

Spoglia l'anima mia oggi è.

I rigogliì dei sentimenti, la frescura delle emozioni che essi davano, sembrano lontano ricordo.

Il ricordo di un cuore che amava e non solo nel senso biblico.

Un cuore che amava guardare le montagne ed il mare. Un cuore che gioiva nel veder un cucciolo di cane, o il volto di un bimbo.

Un cuore che sussultava, mirando nel cielo il volo dell'Aquila.

Un cuore che cercava emozioni nello stringere la mano ad un amico o nell'abbracciarlo.

Un cuore che sembra abbia perso queste voglie, questi desideri.

Un cuore che versa lacrime invisibili colme di rabbia e di tristezza.

Un cuore che batte solo perchè il corpo che lo ospita deve vivere.

Ma non è vivere, questo, se mancano i valori veri, quelli che riempiono.

Per quanto tempo, ancora?...

PAROLE ED EMOZIONI

10 marzo 2008 ore 22:36 segnala

Parole dette, pensieri celati.

Emozioni straordinarie, dettate dall'immenso Amore per te.

Navigo nell'oceano della felicità.

Afflati soffusi. Il timore che possa esser tutto un sogno.

Talvolta ciò che diciamo, si confonde con ciò che intendiamo.

Scriverei opere intere su di te. 

Ma forse è una sola, la cosa che posso dire:" TI AMO".

PROMESSA

05 marzo 2008 ore 23:19 segnala

Alzo le ancore dell'anima mia. Volgo lo sguardo del mio cuore e della mia mente verso il  mondo che ho creato dentro i miei pensieri, dentro la mia carne,... dentro di me.

Tocco con mano eterea, le emozioni di quel mondo in cui ho racchiuso tutto ciò che di te parla. I tuoi occhi, le tue mani, i tuoi capelli. I pensieri tuoi con le gioie e le paure del tuo spirito.

Accolgo in me il vibrar dell'animo tuo, dove come meraviglioso libro, vi leggo dolci frasi sussurrate con un fremito interiore che non puoi confondere con niente.

E' il respiro del tuo Io, della tua essenza eterna ed immutabile, che percorre gli universi in lungo ed in largo. Ed in ogni angolo lasci traccia del tuo passaggio con l'eterna bellezza di ciò che sei.

Inconfondibilmente, percepisco i profumi delle tue preghiere, delle tue ansie e delle tue paure. Ed io orgoglioso di amarti, mi ergo innanzi a te, per proteggerti da tutto ciò che attenta la tua preziosa incolumità.

Tu in me. Io in te. Insieme ancora per mille e mille anni ancora. E tempo mai sarà bastevole per dirti quanto io ti possa amare.

Promessa d'Amore.

Promessa di eterna felicità...

BUONANOTTE

04 marzo 2008 ore 23:31 segnala

Desidero non  sprecar parole e donar la buonanotte a chi legge ed anche a me.

Ho voglia di sognare stanotte. Ho tanta voglia di sognare...

Notte d'Amore

04 marzo 2008 ore 22:49 segnala

Avvolti dall'impalpabile essenza di emozioni che vagano liberi per la stanza, ci ritroviamo l'uno accanto all'altro.

Nè dubbi, nè angosce. Nè tentennamenti nè ipocrisie. Coscienti di non voler fuggire da una realtà a noi ostile, sentiamo salir sù prepotentemente il desiderio di affrancarci dalle paure che spesso, molto spesso, hanno ostacolato il realizzarsi di ciò che in fondo i nostri cuori hanno bramato, sottacendolo magari, ma ardentemente desiderato.

Ci ritroviamo accanto, vicini. Parole sussurrate, sguardi eloquenti, gesti cercati e resi delicati dalla forza di quel sentimento che pervade i nostri cuori.

Ci rendiamo conto di come abbiamo sprecato tempo, nel non dare ai nostri spiriti, la possibilità di unirsi nella sublimazione del dolce e unico sentimento che ci anima:l'Amore. 

Passano i minuti... le ore... La notte è lunga. La notte è appena cominciata. Uno sguardo ancora. Le nostre ombre... la luce soffusa...

Si. La notte è appena cominciata.

VOGLIA DI BACIARLA

01 marzo 2008 ore 01:06 segnala

C’E’ QUALCOSA IN QUESTI ULTIMI GIORNI CHE DESIDERO CON ESTREMO VIGORE. 


LIBERO DAI FALSI LUOGHI COMUNI DELLA SPICCIOLA MATERIALITA’, HO IN MENTE IL MOMENTO IN CUI  TRAENDOLA A ME CON LA DELICATEZZA INFINITA DI CUI MI SENTO COLMO, E TOCCANDOLA CON LA DOLCEZZA DI UN BIMBO CHE ACCAREZZA IL VOLTO DELLA MAMMA, LA STRINGO A ME PER SENTIR IL SUO CORPO FREMERE COL MIO, IN UN’UNICA SCOSSA ETEREA.


UNICO SOSPIRO, UNICO TREMITO, UNICO AMPLESSO DI SENSAZIONI SUBLIMI NELL’INTIMA ESSENZA DELLA LORO ESPRESSIONE, RIVESTITA DI QUEGLI ELEMENTI PURI E LINDI CHE NULLA HANNO A CHE FARE CON GLI ISTINTI.


COSCIENZA! COSCIENZA DI UN BACIO CHE APPAGA NON I SENSI, MA L’ANIMICITA’ DEL NOSTRO IO.


COSCIENZA DI FAR FLUTTUARE DENTRO LE NOSTRE MEMBRA LA FORZA UNICA DELL’AMORE, QUELLO VERO QUELLO CON LA "A" MAIUSCOLA . QUELLO CHE TI SORREGGE NEI MOMENTI BUI DEL TUO VIVERE. QUELLO CHE TI ESALTA NELL’ALLEGREZZA DI SPIRITO.


AMARE, BACIARE, ABBRACCIARE, ACCAREZZARE, SFIORARE OGNI ANGOLO DEL CORPO NEL TRIONFO DELLA SUBLIMAZIONE. 


UN UOMO ED UNA DONNA CHE FANNO SI CHE LE LORO FREQUENZE SIANO ALL’UNISONO CON L’UNICO SENTIMENTO CHE VALGA LA PENA VIVERE DAVVERO: L’AMORE! 

LA MIA DONNA

01 marzo 2008 ore 00:53 segnala

S’AVVICINA IL MOMENTO DELLA PARTENZA. UNA DELLE TANTE.


NON MI TOCCA QUESTO, IL MIO LAVORO LO IMPONE. CIO’ CHE TURBA OGNI VOLTA IL MIO CUORE, E’ ALLONTANARMI DA TE. DAI TUOI BACI, LE TUE CAREZZE. DAL TUO CORPO.


I TUOI BACI DOLCI, TENERI, CHE HANNO INVASO LE MIE LABBRA PRENDENDONE POSSESSO IN MORBIDE EVOLUZIONI.


LE TUE CAREZZE, CON QUELLE MANI DELICATE PERSINO NEL TENERE FRA LE DITA UNA FARFALLA IN VOLO, MA AL CONTEMPO CAPACI DI CONFICCARSI NELLE MIE CARNI, PER CREARE UN VARCO IN CUI ENTRARE PER RAGGIUNGERE L’INTIMO MIO GIACIGLIO DEI SENSI E DELLA PASSIONE, SFRENATA, SI, MA COLMA DI AMORE E DI FELICITA’.


ED IL TUO CORPO. UN CORPO CHE PARLA, CHE GRIDA , SUSSURRA E DISEGNA AMABILI FIGURE, NELLA DANZA DELLA SENSUALITA’, PIU’ LIMPIDA DI UNA FONTE D’ACQUA CRISTALLINA.


UN CORPO CHE HO AMATO, AMO E AMERO’. UN CORPO CHE MI HA AMATO, MI AMA E MI AMERA’.


FRENESIA DI EMOZIONI, I COLORI DELL’AMORE CHE HANNO ISPIRATO I NOSTRI GESTI, LANCIANDOLI NELL’ALTO CIELO DALLA SUBLIMAZIONE TOTALE DELL’UNO DENTRO L’ALTRO E DELL’ALTRO DENTRO L’UNO.


SEI LA MIA DONNA E OVUNQUE ANDRO’, QUALUNQUE MISSIONE MI VENGA DATA, SARAI SEMPRE CON ME, NELLA MENTE, NEL CUORE, FINANCO NELLA VISCERE CHE TANTA PASSIONE, CALORE E PIACERE HANNO DA TE RICEVUTO.


TI AMO, PERCHE’ SO’ COSA SIGNIFICA AMARE. TI AMO PERCHE’ SO’ CHE ANCHE TU CONOSCI L’INTIMA ESSENZA DEL DONARSI SENZA NULLA CHIEDERE. TI AMO, PERCHE’... 

PER LEI

27 febbraio 2008 ore 23:12 segnala

Ti guardo e sento il cuore che mi scoppia dentro.

Ascolto il suono della tua voce e un fremito percorre il mio corpo.

Ti sto accanto ed il profumo della tua pelle riversa su di me onde di stupende emozioni.

Quando con quella mano fra i capelli accenni il sorriso furbesco, e tendi a prendermi in giro per farmi arrabbiare, io credo di non capire più niente.

Vivo per te, che mi fai vivere stimolando oceani di emozioni e un universo di sentimenti.

Vivo per la linfa vitale colma di energia pura che inietti coi tuoi sguardi, coi tuoi baci, con le tue carezze, col tuo essermi accanto.

Vorrei non deluderti mai, cogliendo le sfumature dei tuoi desideri per esaudirli. Vorrei donarti tutto ciò che una donna come te merita.

E tu meriti. Sai amare rispettando la dignità del tuo uomo. Sai amare esprimendo il senso della femminilità.

Linda nello spirito, sai come riempire il cuore. Il tuo ed il mio.

Cogli la mia carezza della notte, il mio anelito ed il mio esserti ora e sempre riconoscente.

NON SO...

26 febbraio 2008 ore 22:56 segnala

Mi adagio sulla visione di te. I miei occhi, pur aperti e desti, riescono a vedere chi nella mia stanza non c'è.

Perchè tu sei nel mio cuore, nella mia mente, sei dentro di me come parte inscindibile e indissolubile della mia stessa essenza.

Come acqua del mare che avvolge le terre, così io aviluppo la tua anima. Come foresta di smeraldo, cingo il tuo esser quel che sei, coi rami degli alti alberi.

Tutto di te serbo, perchè so che anche a te piace esser avvinghiata al mio petto, il cui calore ti scalda e ti conserva nei suoi battiti d'amore.

Mi guardi e chiami il mio nome. Sospiri e sussurri candide frasi di felicità. Penetri col tuo sguardo ciò che di me, per te, più mistero non è.

Non so. Non so... e forse nell'umano mai lo saprò, se donna o angelo, tu sei.