Dedicato

25 febbraio 2008 ore 23:50 segnala

Vola il mio pensiero verso te.

Follia di un sentimento e di emozioni il cui significato và ben oltre la razionalità.

Si! Perchè non c'è nulla di razionale in te e in ciò che ispiri.

Impertinente, ironica. Piena di energia e di prorompente vitalità.

Hai riacceso in me la voglia di amare. Hai dato nuova linfa alle mie giornate.

Ho nuovi obiettivi, nuove aspirazioni, nuova voglia e desiderio. Ho te.

Ho una donna che nella follia del suo amarmi, ha soffiato nel mio animo il vento della felicità.

Intrigante, istrionica, maledettamente femminile.

Il profumo della tua pelle, i movimenti delle tue mani, il tono della tua voce. Tutto incredibilmente armonioso, e pieno di essenza eterea della tua forte personalità. 

Mi basta guardarti per rialzarmi ogni volta che cado.

Mi basta pensarti, ogni volta che son triste, per riaccendere il sorriso sulle mie labbra.

Tu sei tu, io son io.

Noi siamo i folli amanti di un amore assurdo... 

Dolce notte

24 febbraio 2008 ore 00:55 segnala

Nella calda e misteriosa notte, s'acquieta l'anima dai fragori quotidiani.

Lasciamo alle spalle le assurde ipocrisie di chi ci circonda.

Entriamo nel magico mondo dei sogni, dove liberi possiamo esprimere ciò che conta, ciò che sappiamo esser giusto.

Vola l'anima e i suoi desideri.

Nascono riti ed incantesimi, suoni e danze, colori e profumi.

La magia si compie... I nostri sogni...nella notte, una splendida realtà... nella dolce notte...

...TI AMO

23 febbraio 2008 ore 19:07 segnala

La cena era stata davvero deliziosa e lo champagne dava qualche segno di sè, nei nostri atteggiamenti alquanto strampalati. 


Ridevamo da matti... Poi all'improvviso i nostri sguardi s'incrociarono ed ebbimo entrambi la certezza che avevamo scambiato un messaggio subliminale.

M'accostai a Lei, le sollevai, spostandoli, i capelli che le scendevan sulle spalle. Lei con le sue dita sfiorò le mie labbra. Un fremito indicibile, percorse la mia schiena.

Tenendo il palmo aperto della mia mano, accolsi la sua guancia che si poggiò dolcemente.

Unimmo i nostri volti, le labbra si toccarono e ... la tenerezza di quel bacio è una delle cose più belle che serbo nella mente. 

Sciolsi i lacci del suo corpetto e Lei cominciò a far venir fuori, i bottoni dalle asole della mia camicia.

Ci ritrovammo l'uno accanto all'altro sdraiati e avvinti in un abbraccio colmo d'Amore e di passione.

Non fummo travolti dalla frenesia. In ogni nostro movimento, effusione, carezza o bacio, infondevamo la dolcezza del nostro amarci, del nostro esser uniti. Del nostro Amore.

Fù meraviglioso e gli sguardi e le carezze del dopo, resero quei momenti ancor più sublimi.

Ci fù ancora un bacio, una sistemata ai capelli ed un sorriso rese ancor più gioiosi i nostri visi.

Mi disse: "Ti amo". 

Le risposi: "Non son degno, mia Principessa, ma il mio Amore per te durerà oltre la morte, oltre la vita...oltre l'Eternità".

RIFLESSIONE

23 febbraio 2008 ore 14:40 segnala

L'AUGURIO DI UN BUON FINE SETTIMANA A TUTTI.

 

Se questo non è Amore...!

23 febbraio 2008 ore 14:17 segnala

Tu e sempre tu.

Sbarazzina e allegra. Seria e composta.

Vivi  con l'allegria e la spensieratezza di chi possiede il mondo. E tu lo possiedi il mondo.E non solo quello.

Hai preso il mio cuore, lo hai trascinato fra mille ruscelli fatti di emozioni, di sentimenti, simili più a cicloni che a teneri afflati.

Come un uragano mi hai sbattuto in ogni dove. La tua energia, la tua vitalità, la tua gioventù, la tua freschezza, hanno squassato la dura scorza del mio esser uomo.

Mi hai fatto fare cose che mai avrei immaginato di poter fare. Ma il tuo Amore è più grande di ogni cosa, più forte di ogni immaginabile forza. 

Ma potrò mai tener testa al tuo amore per me. Anch'io ti amo, ma son frastornato. Tu giovane e bella. Io maturo e ...

Diamine, ma Amore non è età. Amore non è socialità. Amore non è solo sessualità. Amore non è ipocrisia.

E son grande abbastanza per dire che questa non è infatuazione, ma Amore. Amore per te.

Buonanotte Principessa

21 febbraio 2008 ore 23:22 segnala

Porto nel mio sonno il pensiero di te.

ll tuo sguardo, la tua bocca, il tuo viso, rimangono impressi nelle mie pupille, donando conforto e felicità, per ciò che riesci a suscitare nel cuor mio.

Ti amo mia dolce Principessa, e del mio Spirito a te faccio dono.

Abbandono la mia mano ai piedi del tuo Amore. Le riempio accogliendovi,  petali di baci e di carezze tue.

La magia di un abbraccio, leggerezza di un soffio che parla di Te.

Commuovo il mio viso e le lacrime di felicità ne danno testimonianza.

Ti amo mia Principessa. Ovunque tu sia, ascolta il sussurro della mia anima.

Buonanotte. Mia Principessa.  

Omaggio alla Donna

21 febbraio 2008 ore 22:08 segnala

Il grembo di una madre, il vagito di una splendida creatura.

Il trascorrer dei giorni, l’infante dolce bimba diviene.

I primi giochi, le prime bambole. E gli anni passano. La bimba tale più non è, ragazza ella è diventata.

Le prime simpatie, i primi diari, i primi amori, le prime confidenze, poi... poi in Lei avviene la consacrazione dell’aver preso coscienza di esser diventata la più bella creatura degli universi.

Sii saggia donna, custodisci la tua femminilità.

Assumi con decisione la dolcezza del tuo essere e la fermezza del tuo spirito.

Sii Donna.

Malattia...di te

21 febbraio 2008 ore 13:56 segnala

Non ho scordato nulla di te. Nè i tuoi occhi, dolci e penetranti fino all’anima.

Non ho scordato nulla di te. Nè le tue guance quando si arricciavano per i sorrisi che facevi. Le tue guance sulle quali a volte ho visto scendere lacrime di gioia per ciò che ti dicevo.

No, dolce espressione del mio vivere, nulla ho dimenticato di te. Neanche le tue labbra ove l’ultima volta che ti vidi, poggiai le mie. Ed il profumo della tua delicata pelle, neanche quello ho dimenticato.

Tutto, di te, serbo nel mio cuore e ne son geloso.Tutto ciò che custodisco in me, è un tutt’uno con le mie viscere, col mio io più segreto e perfino a me sconosciuto.

Diamine, mia dolce Principessa, mi rendo conto che un gran malore mi pervade.

Si, la mia è la malattia dell’Amore.

La malattia di te... 

STANOTTE

20 febbraio 2008 ore 23:07 segnala

Giovedi 21 febbraio 2008.

Ore 1,42 inizia l'eclissi totale di luna.

Segni nel cielo e segni sulla terra.

E comunque sia la buonanotte a tutti.