Devi sapere che...

23 gennaio 2011 ore 13:24 segnala



Ci sono almeno 5 persone in questo mondo che ti amano al punto di morire per te (come i genitori, i fratelli, i veri amici, il vero amore...).
Ci sono almeno 15 persone che ti amano in un certo modo (gente che ti stima davvero, gente che ti vuole bene e gente che ti ama... le forme d'affetto sono varie).


La sola ragione per la quale una persona ti odia senza che tu gliene abbia dato motivo, è perché vuole essere come te...


Un tuo sorriso fa gioire qualcuno che ti apprezza anche senza amarti.
Tutte le notti, qualcuno pensa a te prima di dormire.
Rappresenti il mondo per qualcuno.
Se non fosse per te, qualcuno non potrebbe vivere.


Sei Speciale ed Unico e la persona di cui ignori l'esistenza ti ama.


Quando commetti la più grande sciocchezza, qualcosa di bene proviene da questa.
Quando pensi che il mondo ti volta le spalle, osserva bene: Sei soprattutto tu che volti le spalle al mondo.


Quando pensi che tu non hai una possibilità quando non possiedi ciò che vuoi (come l'amore o l'amicizia di qualcuno...), probabilmente tu non lo avrai.
Se credi in te, probabilmente, presto o tardi, tu lo avrai.


Ricordati sempre dei complimenti che ricevi.
Dimentica le osservazioni cattive.
I complimenti sinceri sono rari da ricevere, quindi preziosi da conservare nel bagaglio di apprezzamenti ricevuti; mentre le osservazioni cattive sono frequenti come l'erbaccia che cresce in un campo, quindi doverosamente da ignorare.


Dì sempre alla gente ciò che consideri a proposito di loro, ti sentirai meglio quando lo sapranno.
Nessuno merita le tue lacrime e i tuoi pianti, e colui che li merita veramente non ti farà mai piangere.

E se hai un migliore amico, prendi tempo per dirgli ciò rappresenta per te.

Si dice che ci vuole un minuto per notare una persona speciale, un'ora per apprezzarla, un giorno per amarla, ma si ha in seguito bisogno di tutta una vita per dimenticarla.
11889825
Ci sono almeno 5 persone in questo mondo che ti amano al punto di morire per te.Ci sono almeno 15 persone che ti amano in un certo modo. La sola ragione per la quale una persona ti odia senza che tu...
Post
23/01/2011 13:24:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Il Soldato, storia di un'amicizia vera

22 gennaio 2011 ore 16:38 segnala
"Il mio amico non è tornato dal campo di battaglia, Signore"."Le chiedo il permesso per andare a cercarlo" disse un soldato al suo tenente.

"Permesso negato!", replicò l'ufficiale
" Non voglio che lei rischi la sua vita per un uomo che probabilmente è gia' morto"

Il soldato, senza prestare attenzione al divieto, se ne andò e un'ora dopo ritornò ferito mortalmente, trasportando il cadavere dell'amico.
L'ufficiale era furioso: "Le avevo detto che ormai era morto! Mi dica se valeva la pena andare fin la' per recuperare un cadavere ?!"

Il soldato, moribondo, rispose: "Certo, Signore! Quando l'ho trovato era ancora vivo e ha potuto dirmi: <<Ero sicuro che saresti venuto .... Ti voglio bene>>"

 

UN AMiCO E' COLUi CHE ARRiVA SEMPRE ANCHE QUANDO TUTTi Ti HANNO GiA' ABBANDONATO.



11888906
"Il mio amico non è tornato dal campo di battaglia, Signore"."Le chiedo il permesso per andare a cercarlo" disse un soldato al suo tenente."Permesso negato!", replicò l'ufficiale" Non voglio che lei rischi la sua vita per un uomo che probabilmente è gia' morto"Il soldato, senza prestare...
Post
22/01/2011 16:38:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

I Chiodi Piantati

04 gennaio 2011 ore 18:06 segnala
C'era una volta un ragazzo con un brutto carattere . . .

Suo padre gli diede un sacchetto di chiodi e gli disse di piantarne uno nello steccato del giardino ogni volta che avesse perso la pazienza e litigato con qualcuno.

Il primo giorno il ragazzo piantò 37 chiodi nello steccato.


Nelle settimane seguenti, imparò a controllarsi e il numero di chiodi piantati nello steccato diminuì giorno per giorno: aveva scoperto che era più facile controllarsi che piantare i chiodi.

Finalmente arrivò un giorno in cui il ragazzo non piantò alcun chiodo nello steccato. Allora andò dal padre e gli affermò che per quel giorno non aveva piantato alcun chiodo.


Il padre allora gli disse di levare un chiodo dallo steccato per ogni giorno in cui non aveva perso la pazienza e litigato con qualcuno.

I giorni passarono e finalmente il ragazzo poté dire al padre che aveva levato tutti i chiodi dallo steccato.


Il padre portò il ragazzo davanti allo steccato e gli disse:

"Figlio mio, ti sei comportato bene ma guarda quanti buchi ci sono nello steccato. Lo steccato non sarà più come prima. Quando litighi con qualcuno e gli dici qualcosa di brutto, gli lasci una ferita come queste. Puoi piantare un coltello in un uomo, e poi levarlo, ma rimarrà sempre una ferita. Non importa quante volte ti scuserai, la ferita rimarrà."

11872351
C'era una volta un ragazzo con un brutto carattere . . .Suo padre gli diede un sacchetto di chiodi e gli disse di piantarne uno nello steccato del giardino ogni volta che avesse perso la pazienza ...
Post
04/01/2011 18:06:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Racconto sulla Rabbia

31 ottobre 2010 ore 02:02 segnala

Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli:
“Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?”
“Gridano perché perdono la calma” rispose uno di loro.
“Ma perché gridare se la persona sta al suo lato?” disse nuovamente il pensatore.
“Bene, gridiamo perché desideriamo che l’altra persona ci ascolti” replicò un altro discepolo. E il maestro tornò a domandare: “Allora non è possibile parlargli a voce bassa?”

 Varie altre risposte furono date ma nessuna convinse il pensatore.


Allora egli esclamò: “Voi sapete perché si grida contro un’altra persona quando si è arrabbiati? Il fatto è che quando due persone sono arrabbiate i loro cuori si allontanano molto. Per coprire questa distanza bisogna gridare per potersi ascoltare. Quanto più arrabbiati sono tanto più forte dovranno gridare per sentirsi l’uno con l’altro. D’altra parte, che succede quando due persone sono innamorate? Loro non gridano, parlano soavemente. E perché?
Perché i loro cuori sono molto vicini. La distanza tra loro è piccola. A volte sono talmente vicini i loro cuori che neanche parlano, solamente sussurrano. E quando l’amore è più intenso non è necessario nemmeno sussurrare, basta guardarsi. I loro cuori si intendono. E’ questo che accade quando due persone che si amano si avvicinano.”

Infine il pensatore concluse dicendo: “Quando voi discuterete non lasciate che i vostri cuori si allontanino, non dite parole che li possano distanziare di più, perché arriverà un giorno in cui la distanza sarà tanta che non incontreranno mai più la strada per tornare.”

11799866
Un giorno, un pensatore indiano fece la seguente domanda ai suoi discepoli:“Perché le persone gridano quando sono arrabbiate?”“Gridano perché perdono la calma” rispose uno di loro.“Ma perché gridare se la persona sta al suo lato?” disse nuovamente il pensatore.“Bene, gridiamo perché desideriamo che...
Post
31/10/2010 02:02:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    11
  • commenti
    comment
    Comment
    9

Il genio della massa

03 settembre 2010 ore 02:46 segnala

C'è abbastanza perfidia, odio, violenza,

Assurdità nell'essere umano medio

Per fornire qualsiasi esercito in qualsiasi giorno.

E i migliori assassini sono quelli che predicano contro.

E i migliori a odiare sono quelli che predicano AMORE

E i migliori in guerra - in definitiva - sono quelli che predicano PACE

Quelli che Predicano Dio hanno bisogno di Dio

Quelli che predicano pace non hanno pace

Quelli che predicano amore non hanno amore

Attenti ai predicatori

Attenti ai sapienti

Attenti a quelli che leggono sempre libri

Attenti a quelli che o detestano

la povertà o ne sono orgogliosi

Attenti a quelli pronti a elogiare

poichè hanno bisogno di elogi in cambio

Attenti a quelli veloci nel censurare

perché hanno paura di ciò che non sanno

Attenti a quelli che cercano continuamente

la folla; da soli non sono nessuno

Attenti

Agli Uomini Comuni

Alle Donne Comuni

ATTENTI al loro Amore

Il loro è un amore comune che mira alla mediocrità

Ma c'è il genio nel loro odio

C'è abbastanza genio nel loro odio per ucciderti,

per uccidere chiunque

Non volendo la solitudine

Non concependo la solitudine

Cercheranno di distruggere

Tutto ciò che si differenzia da loro stessi

Non sapendo creare l'Arte

Non capiranno l'Arte

Considereranno il loro fallimento come creatori

Solo come un fallimento del mondo

Non essendo in grado di amare pienamente

CREDERANNO Il Tuo Amore Incompleto

E POI ODIERANNO TE

E il loro odio sarà perfetto

Come un diamante splendente

Come un coltello

Come una montagna

COME UNA TIGRE

Come cicuta

La Loro ARTE

più raffinata.

(Charles "Hank" Bukowski)

11729427
C'è abbastanza perfidia, odio, violenza, Assurdità nell'essere umano medio Per fornire qualsiasi esercito in qualsiasi giorno. E i migliori assassini sono quelli che predicano contro. E i...
Post
03/09/2010 02:46:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    11

Avrei... (non vivete di rimpianti)

05 maggio 2010 ore 10:13 segnala

Avrei parlato di meno e ascoltato di più.
Avrei invitato amici per cena
anche se la moquette era macchiata ed il divano scolorito.
Avrei mangiato il popcorn nel soggiorno "buono"
e mi sarei preoccupata di meno della polvere
quando qualcuno mi chiedeva di accendere il fuoco nel camino.
Avrei trascorso più tempo ad ascoltare mio nonno
quando raccontava della sua giovinezza.
Non avrei insistito nell'avere i finestrini dell'auto chiusi
durante una bella giornata estiva
perché i miei capelli erano già
stati stilizzati e laccati.
Avrei bruciato la candela a forma di rosa
prima che si sciogliesse col tempo, naturalmente.
Mi sarei seduta sul prato con i bambini
e non mi sarei preoccupata delle macchie d'erba.
Avrei pianto e riso di meno quando guardavo la televisione
e avrei riso e pianto di più osservando la vita.
Sarei andata a letto quando ero malata
invece di fare finta che il mondo si sarebbe fermato
se non ero lì per quel giorno.
Invece di sperare che i nove mesi di gravidanza finissero presto,
ne avrei ricordato con dolcezza ogni momento,
rendendomi conto
che la meraviglia che cresceva dentro di me
e' l'unica occasione nella vita
di aiutare Dio in un miracolo.
Avrei chiamato più spesso gli amici,
prima di accorgermi che li avevo già persi.
Quando i miei bambini mi baciavano con impeto,
non avrei risposto:
"Più tardi adesso lavatevi le mani per cena".
Ci sarebbero stati più "Ti amo" e "scusa",
ma soprattutto se mi avessero
dato un'altra occasione di vivere,
ne avrei vissuto in pieno ogni momento.
L'avrei osservata e vista,
veramente...vissuta...e non l'avrei mai data indietro."    

 

 

Morale: cercate di non vivere di rimpianti, e fate in modo di vivere la vita ogni giorno al meglio e senza fare cose di cui poi vi potreste pentire.....

 

11572340
Avrei parlato di meno e ascoltato di più.Avrei invitato amici per cenaanche se la moquette era macchiata ed il divano scolorito.Avrei mangiato il popcorn nel soggiorno "buono" e mi sarei preoccupata...
Post
05/05/2010 10:13:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Usate il Preservativo

25 marzo 2010 ore 17:20 segnala
Spot pubblicitario provocatorio, che fa riflettere sulle conseguenze di una mancata attenzione degli atti imprudenti che commettiamo.

Da non perdere!!!

Il libro in una mano,la bomba nell'altra - Negrita

15 marzo 2010 ore 15:37 segnala



Canzone capolavoro dei Negrita vietata da radio ed Mtv.



Il video, ispirato alla canzone, mostra le crude verità di questo mondo.

Video per riflettere.

Dedicato a tutti quelli che amano sapere le cose come stanno.

**********
TESTO:

La macchina che guidi
Guarda bene non è tua,
La paghi tutti i giorni
Al fabbricante di liquame
Che va a cena con i santi
Che t'infilano le bombe nelle tasche.

E fanno guerre
Che bruciano ragazzi come te
Che cadono col sogno di proteggere un sogno
E in chiesa la gente che piange
Fa largo e si stringe,
Nel posto in prima fila
C'è sempre un governante
Che tratta col mercante
Che cena con i santi
Che tirano le bombe
E tirano le somme
E il ciclo non si rompe,
La guerra non è santa,
Ma noi stiamo arrivando...

Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano...

Nel pane c'è il corpo,
Nel vino c'è il sangue;
Nell'oro il demonio,
Nell'umiltà il santo...
Nel pane c'è il corpo,
Nel vino c'è il sangue;
Nell'oro il demonio,
Nell'umiltà il santo...

Scintilla un anello
Di giallo metallo,
La mano pietosa
Saluta il consiglio...
Al polso gemelli
Di rosso rubino,
Su un abito bianco
Di seta e di lino...
La porpora è un manto
Di gloria e di vanto,
Sul petto una croce
Con sopra il suo santo...
"non m'immortalate!"
Diceva il suo canto,
"non mi sbandierate!",
Gridava il suo pianto.

Nel pane c'è il corpo,
Nel vino c'è il sangue;
Che dio ci perdoni,
Se stiamo pregando...

Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano...
Il libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano...

Abbiamo un libro
Una religione,
Abbiamo il fuoco,
Abbiamo ragione,
Saremo più grandi
Saremo più uniti
Saremo più forti
Di chi ci ha colpiti...

Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano,
La bomba nell'altra...
Col libro in una mano...
La bomba nell'altra...
La bomba nell'altra...


**********

I Volontari del Bene (di Amadeus Voldben)

10 marzo 2010 ore 15:14 segnala

Chi ha tempo dedichi quello che può della sua giornata, un minuto o delle ore, ad un'attività a beneficio degli altri.

Chi ha autorità e potere metta a servizio le proprie possibilità per iniziative buone nel modo che gli è consentito, incoraggiando pure ogni iniziativa altrui;

Chi ha capacità organizzative renda concretamente possibili collegamenti, amicizie, riunioni, gruppi di uomini di buona volontà per azioni concrete di bene;

Chi ha intelligenza se ne serva applicandola al bene nei mille modi possibili;

Chi ha facilità di comunicativa e di parola persuada, incoraggi e, soprattutto, illumini chi non vede, è depresso, o moralmente cieco;

Chi ha capacità professionali deve sentire il dovere di dedicare parte del proprio lavoro generosamente a chi non può pagare;

Chi ha capacità di insegnare (scrivere, stampare, divulgare idee) si trova nella migliore condizione per diffondere, seminare amore, dovunque, per illuminare le anime che cercano luce;

Chi ha denaro deve, oltre i propri bisogni, impiegarne ad aiutare altri, discernendo che l'aiuto non serva ad alimentare l'ignavia o il vizio, ma a stimolare gli altri ad aiutare se stessi;


Tutti possono sedare contrasti, placare inimicizie, portare serenità.

Ognuno dia quello che ha.


Fa il bene, per il bene.

Non ti aspettare di averne riconoscenza.

Rifiuta elogi, doni, vanità di diplomi e di attestati.

Sono cose di chi si trova ancora sul piano delle vane apparenze.

Gli uomini migliori, dopo aver dato tutto se stessi ebbero calunnie, furono vituperati, e perfino uccisi.

E' il segno di riconoscimento dell'opera superiore, lontana dalla comprensione dei piccoli uomini.

Semina ovunque il bene, con semplicità e naturalezza.

Il seme germina sempre e cresce.

Non ti curare di vederne subito il frutto.

Lo darà; ma a suo tempo.

Non è necessario che tu lo veda.

Potrebbe, anzi, tardare, ma lo darà, e nulla va perduto: l'albero buono dà sempre buoni frutti.

Semina il bene con larghezza, senza calcolo, ne risparmio.

E' l'unico ideale della tua vita per il quale, dando tutto te stesso, ti ritroverai integro e moltiplicato.

 

 

(Amadeus Voldben)

11468312
Chi ha tempo dedichi quello che può della sua giornata, un minuto o delle ore, ad un'attività a beneficio degli altri.Chi ha autorità e potere metta a servizio le proprie possibilità per iniziative...
Post
10/03/2010 15:14:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Ama l'Anziano

07 marzo 2010 ore 16:58 segnala
Lascialo parlare perché nel suo passato ci sono tante storie vere.

Lascialo vincere nelle discussioni, perché ha bisogno di sentirsi sicuro di sé.

Lascialo andare tra i suoi vecchi amici, perché è lì che si sente rivivere.

Lascialo raccontare storie già ripetute, perché lui vuole vedere se stai alla sua compagnia.

Lascialo vivere tra le cose che ha amato, perché soffre di sentirsi spiantato dalla propria vita.

Lascialo gridare quando ha torto, perché lui e i bambini hanno diritto alla comprensione.

Lascialo salire nell'auto di famiglia quando vai in vacanza, perché l'anno prossimo avrai rimorso se lui non ci sarà più.

Lascialo invecchiare con lo stesso paziente amore con cui lasci crescere i tuoi bambini, perché tutto fa parte della natura.

Lascialo pregare come vuole, perché l'anziano è uno che avverte l'ombra di Dio sulla strada che gli resta da compiere.

Lascialo morire tra le braccia pietose, perché l'amore dei fratelli sulla terra fa meglio presentire quello del Padre nel cielo.

Fa questo e sarai in pace!
11462326
Lascialo parlare perché nel suo passato ci sono tante storie vere.Lascialo vincere nelle discussioni, perché ha bisogno di sentirsi sicuro di sé.Lascialo andare tra i suoi vecchi amici, perché è lì...
Post
07/03/2010 16:58:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment